© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Demenza: Cosa Possiamo Fare Oggi Per Combatterla

Demenza: Cosa Possiamo Fare Oggi Per Combatterla

Anche invecchiare sta diventando costoso. Davvero costoso. Si tratta di miliardi – centinaia di miliardi, persino – di euro, e secondo un articolo dell’aprile del 2013 pubblicato nel New England Journal of Medicine, la situazione non farà che peggiorare. Perché? L’incidenza di malattie come la demenza sta aumentando, e la demenza è una malattia costosa. Costi molteplici, che hanno a che fare con medicine, assistenza sanitaria e assistenza domiciliare, eccetera. Non è esattamente come prendere una pillola e poi chiamare il dottore il giorno dopo.

Fortunatamente, la demenza senile è una malattia cronica. “Fortunatamente?!” Sì, fortunatamente, perché come per molte malattie croniche, anche la demenza è una malattia causata in parte dal nostro stile di vita, ed è quindi controllabile da te. Ormai sono molte le ricerche che dichiarano come cosa mangi, come ti muovi e il modo in cui sai gestire lo stress, contribuiscano a farti contrarre o meno la demenza.

Vediamo dunque subito insieme che cosa puoi fare per evitarlo.

Presta attenzione a ciò che mangi

Il cibo giusto è il cibo per la mente. Ovvero cibi ricchi in omega 3, ottimi per il cervello. Un’altra ragione per mangiare salmone e frutta secca, specialmente le noci.
Ciò che scegliamo di mangiare ha un impatto anche sul nostro rischio di contrarre un infarto, il quale potrebbe essere una causa di demenza vascolare. (Demenza infatti non è solo sinonimo di qualcosa di simile all’Alzheimer. Ci sono infatti diversi tipi di demenza.) Una dieta ricca in sodio ad esempio, è tristemente nota per essere in grado di elevare questo rischio. Per minimizzarlo, aromatizza i tuoi piatti con spezie ed erbe; sono più salutari, e aggiungono inoltre maggior sapore (e odore in casa!) ad ogni tuo piatto.

Fai esercizio

Svuota il tuo armadio alla ricerca delle scarpe da ginnastica che non metti da una vita, e fai movimento! La American Heart Association raccomanda 10.000 passi al giorno, ma a quanto pare non farà solo bene al tuo cuore: farà bene anche al tuo cervello! Uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine ha scoperto che fare esercizio tra i 40 e i 50 anni, aiuta a ridurre il rischio di sviluppare la demenza.

Colpisci più forte

Pensa a ciò che ti far star bene, o meglio, che fa star bene la tua mente. Scegli: è lo yoga del sabato mattina? Oppure La Settimana Enigmistica? Fai qualsiasi cosa aiuti la tua mente a rimanere allenata ed occupata, che le consenta di carburare o au contraire di rilassarsi e respirare. Specialmente se sei già in pensione. La mente ha bisogno di rimanere in allenamento, proprio come il corpo, per non impigrirsi e restare in salute. Basta anche solo leggere o aiutarsi con giochi di abilità come i puzzle, i sudoku, o i giochi matematici, anche in formato videogioco. Una grossa branchia della medicina che si occupa di studiare le evoluzioni del cervello, ha scoperto come ‘le attività del tempo libero’, che tengano occupati corpo e mente, aiutino a mantenere basso il tuo rischio di declino cognitivo.

Autore | Enrica Bartalotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *