© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Ricette Dietetiche » Otto Ricette Dolci, Poco Zucchero

Otto Ricette Dolci, Poco Zucchero

Le ricette che abbiamo selezionato per voi, sono di dolci che contengono poco zucchero ed alternative ad esso, così potrai gustarti il dessert senza temere il picco glicemico.

1. Crêpes di mele caramellate con sciroppo d’acero

Se non trovi lo sciroppo d’acero, opta per il miele.

2 cucchiai (30 mL) di burro o olio vegetale
6 mele cotte, spellate, private del torsolo e tagliate a fette
1⁄2 tazza (125 mL) di sciroppo d’acero
10 crêpes cotte

1. Metti a scaldare il burro in una padella larga e spessa, a fuoco medio-alto. Aggiungi le mele e lascia cuocere a fuoco lento per circa 5 minuti, o fino a che non si colorano.

2. Aggiungi lo sciroppo d’acero e porta a bollitura. Abbassa il fuoco e lascia cuocere per 5-7 minuti, o fino a che le mele non si saranno intenerite e caramellate.

3. Posiziona le crêpes con il lato migliore rivolto verso il basso, sulla superficie di lavoro. Dividi il composto caramellato tra di esse, arrotolale e allineale su un foglio di cartaforno.

4. Prima di servirle, riscaldale in forno a 180°C, per 5-10 minuti.

Per 8-10 persone.

2. Torta fresca alle noci

Anziché usare zuccheri e farine raffinate, questa torta avrà una base di nocciole, cocco, datteri e uvetta. Sarà una versione moderna, fresca e più salutare della torta di noci.

Per la crosta:

2 tazze (500 mL) di noci
3 tazze (750 mL) di datteri privati del nocciolo
1 tazza (250 mL) di fiocchi di cocco, finemente macinati

Per il ripieno:

2/3 tazza (190 mL) di acqua filtrata
1 tazza (250 mL) di noci pecan disidratate, da mettere in ammollo per almeno 15 minuti
1 tazza (250 mL) di uvetta
1 cucchiaio (15 mL) di estratto di vaniglia
1 cucchiaio (5 mL) di noce moscata
1/3 tazza (85 mL) di sciroppo d’acero
1 cucchiaio (5 mL) di sale marino

Priva i datteri del nocciolo e aggiungili, insieme ai fiocchi di cocco e le noci, in un mixer. Lasciali andare al massimo fino a quando il tutto risulta ben mescolato. Prendi il composto e schiaccialo per bene lungo il fondo e i lati di una teglia per torte, in modo da creare un rivestimento.
Intanto, prepara gli ingredienti per il ripieno, e lasciali andare nel mixer fino a che non si saranno ben amalgamati. Versa il composto sulla crosta e guarnisci con noci pecan disidratate.

Tieni la torta in freezer per tutta la notte, o almeno per 5 ore prima di servire.

3. Pain perdu con mousse di formaggio, banane e cocco

Il pain perdu è una sostanziosa e golosa pietanza francese che viene utilizzata molto spesso e volentieri come colazione. Altro non è che costituito da fette di pane condite e caramellate con frutta; per questo è perfetto anche come dessert.

¼ tazza (60 mL) di cocco, affettato, non zuccherato
1 uovo
1 cucchiaio (15 mL) di latte scremato
1 cucchiaio (15 mL) di rum
2 cucchiaini (10 mL) di burro
8 fette di baguette, ognuna di esse spessa almeno 2,5 cm
3 cucchiai (45 mL) di crema di formaggio light
1 banana grossa, tagliata diagonalmente in 8 fette da circa 2,5 cm
4 cucchiaini (20 mL) di sciroppo d’acero

Riscalda il forno a 180°C, e fai tostare le fette di cocco su un foglio di carta da forno per qualche minuto, giusto il tempo di colorarle. Rimuovile poi dal forno e tienile da parte. Sbatti l’uovo con il latte ed il rum, e intanto sciogli 1 cucchiaino (5 mL) di burro in una padella di medie dimensioni, a fuoco medio. Inzuppa le fette di pane nell’uovo e friggile in padella. Cuocile su ogni lato fino a farle colorare, dopodiché, rimuovile dal fuoco. Spalma ogni fetta con un leggero strato di crema di formaggio e mettile da parte. Con il restante burro, cuocici le fette di banana. Cuocile fino a caramellarle, come hai fatto per le fette di baguette, su entrambi i lati. Guarnisci le fette di pane con le fette di banana, di cocco tostate, e una spruzzata di sciroppo d’acero. Due fette di pane a persona basteranno. Porzioni per 4.

Ogni porzione contiene: 378 calorie, 11 g di proteine, 14 g di grassi (11 g di cui saturi), 53 g di carboidrati, 5 g di fibre, 11 mg di colesterolo, 491 mg di sodio.

4. Zuppa fresca di melone con mirtilli

Pubblicità

Il melone d’inverno è ideale per questa ricetta. Ciò che conta però, è che il melone sia ben maturo, quindi molto dolce. Usa questa zuppa come sorbetto o antipasto freddo; il melone abbinato ai mirtilli, creerà un meraviglioso colpo d’occhio. Il risultato finale sarà perfetto se aggiungerai ad ogni porzione, una spruzzata di purea di mirtilli e frutti di bosco interi come guarnizione.

1 melone d’inverno maturo (1 kg circa)
1 cucchiaio (15 mL) di succo fresco di lime
2,5 cm di radice fresca di zenzero, pelata e grattugiata
3⁄4 tazza (175 mL) di mirtilli
1⁄2 tazza (125 mL) di succo d’arancia
2 cucchiai (25 mL) di yogurt bianco magro
3⁄4 tazza (175 mL) di ribes e fragole

Il valore aggiunto di questo piatto

• Il melone contiene vitamina C ed è inoltre un frutto particolarmente magro, perché contiene molta acqua ma poche calorie. È un frutto dissetante, perfetto per l’estate; inoltre, contiene il giusto apporto di zuccheri.
• Lo zenzero è noto per le sue proprietà antinfiammatorie, che aiutano il corpo a combattere, in particolar modo, l’artrite.

1. Taglia in due il melone e privalo dei semi; privalo anche della polpa che ci servirà per la nostra zuppa. Fai andare la polpa del melone in un frullatore, con succo di lime e zenzero. Quando si sarà creata una purea, versala in una ciotola che terrai in frigo coperta, per almeno 30 minuti.

2. Fai lo stesso con i mirtilli, lo yogurt e il succo d’arancia: lascia andare gli ingredienti al frullatore fino a che non si forma una purea omogenea. Dopodiché, versala in una ciotola, coprila, e mettila in frigo a raffreddare, per almeno 30 minuti.

3. Dividi la zuppa di melone in quattro ciotole o tazze e prima di servire, guarnisci ogni porzione con una spruzzata di purea di mirtilli e frutti di bosco interi.

Tempo di preparazione 20 minuti;
Tempo di posa 30 minuti;
Porzioni per 4.

Ogni porzione contiene: 84 calorie, di cui 9 derivanti dai grassi, 1 g di grasso, di cui 0 g saturi, 1 mg di colesterolo, 20 g di carboidrati, 3 g di fibre, 16 g di zuccheri, 2 g di proteine.

5. Biscotti morbidi all’avena e uvetta

Con un solo bicchiere di latte, otterrai dei biscotti morbidi perfetti come dessert post-cena salutare e gustoso. Ma i biscotti morbidi all’avena sono perfetti anche a colazione.

– 1/3 tazza di olio di canola
– 1/3 tazza di zucchero di canna
– 2 cucchiai di zucchero
– 3 cucchiai d’acqua
– 1 albume
– 3/4 cucchiaio di estratto di vaniglia
– 1/3 tazza di farina per tutti gli usi
– 1/3 tazza di farina integrale
– 2 cucchiai di cannella grattata
– 1/2 cucchiaio di bicarbonato di sodio
– 1/4 cucchiaino di sale
– 2 tazze di avena
– 1/2 tazze d’uvetta

1. In una ciotola grande, unisci l’olio, i due zuccheri, l’acqua, l’albume e l’estratto di vaniglia. Aggiungi poi le due farine, la cannella, il bicarbonato di sodio e il sale, a poco a poco. Da ultimo, aggiungi avena ed uvetta.

2. Misura il composto con una tazzina per ricavarne i biscotti. Versa il composto fino ad 1/4 scarso di tazzina su un foglio di carta da forno; schiaccia lievemente il composto con il fondo del cucchiaio. Cuoci i biscotti a 180°C per 10-12 minuti o fino a che non si colorano. Lasciali a raffreddare per almeno 1 minuto prima di toglierli dal forno.

Composto per 15 biscotti. Tempo di preparazione: 15 minuti.
Tempo di cottura: 10 minuti a infornata.

1 biscotto contiene: 144 calorie, 6 g di grasso (1 g di cui saturi), 0 g di colesterolo, 88 mg di sodio, 22 g di carboidrati, 2 g di fibre, 3 g di proteine; per i diabetici: 1-1/2 g di amido, 1 g di grasso.

6. Velvet brownies alle barbabietole

La purea di biete arricchisce il sapore dei brownies al cioccolato, e in più, aggiunge una sferzata di nutrienti, tra cui potenti antiossidanti. Per te e per i tuoi bambini, saranno lo snack perfetto per la settimana.

3 quadratini di cioccolato amaro
1/2 tazza (125 mL) di burro non salato
1/2 tazza (125 mL) di farina integrale
1/4 cucchiaino (1 mL) di sale
1/2 cucchiaino (2 mL) di bicarbonato di sodio
3/4 tazza (175 mL) di zucchero
1 cucchiaino (5 mL) di estratto di vaniglia
1/2 tazza (125 mL) di purea di barbabietole
2 uova grandi
1 cucchiaio (15 mL) di glassa, opzionale

Preriscalda il forno a 170°C. Stendi un foglio di carta da forno su una teglia da 23 cm almeno, oppure, cospargi la teglia con dell’olio e della farina. In una grossa pentola, fai sciogliere il cioccolato con il burro, a fuoco lento e mescola spesso. Nel frattempo, in una ciotola di piccole dimensioni, unisci farina, sale e bicarbonato di sodio. Una volta che il cioccolato si sarà sciolto, rimuovilo dal fuoco. Unisci lo zucchero, la farina, la purea e le uova. Quando il composto si sarà ben amalgamato, versalo nella farina, dopodiché, versa il composto sulla cartaforno. Cuoci per 35 minuti. Lascialo raffreddare, e ricoprilo con glassa di zucchero se lo desideri.

Per la purea di biete

Metti a bollire due barbabietole non pelate e di medie dimensioni, fino a quando non diventano tenere. Scolane l’acqua e sciacquale sotto l’acqua corrente per farle raffreddare velocemente, a questo punto pelale. In alternativa, puoi anche mettere le biete, avvolte in carta stagnola, in forno preriscaldato a 190°, fino a che non si ammorbidiscono e pelarle poi, una volta raffreddate. Taglia le biete a pezzi grossolani e frullale fino a farne una purea. La purea di barbabietole può rimanere in frigo fino a 5 giorni, e fino a due mesi in freezer. Ma è necessario scongelarla prima di aggiungerla all’impasto.

Impasto per 16 brownies (ognuno largo almeno 5 cm). Ogni brownie contiene: 142 calorie, 2 g di proteine, 9 g di grassi (6 g di grassi saturi), 15 g di carboidrati, 2 g di fibre, 42 mg di colesterolo, 56 mg di sodio.

7. Foresta Nera cremosa

La torta Foresta Nera è uno dei dolci a base di cioccolato fondente più conosciuti. Non solo è gustosa e ricca ma è anche più facile da preparare di quello che sembra. Il cacao le regala un sapore molto intenso e molte meno calorie e grassi del cioccolato. Una cucchiaiata di finta panna montata allungata con un goccio di brandy alla ciliegia, le darà un tocco.

Per la torta

1 tazza (250 mL) di farina per tutti gli usi
1⁄2 tazza (125 mL) di zucchero granulato
1⁄3 tazza (75 mL) di cacao amaro
1⁄4 cucchiaino (1 mL) sale
5 albumi
1 cucchiaino (5 mL) di estratto di vaniglia
500 g di ciliegie Bing fresche, private del nocciolo e tagliate a metà
1 cucchiaino (15 mL) di zucchero a velo

Per la crema

125 g di crema di formaggio light, a temperatura ambiente
3 cucchiai (45 mL) di panna acida light
2 cucchiai (25 mL) di conserva di ciliegie
1 cucchiaio (15 mL) di kirsch (brandy alla ciliegia) o rum, opzionale

Il vantaggio di questa torta

• Così come Il tuorlo, anche l’albume è ricco di proteine, ma, a differenza del tuorlo, non contiene grassi e quindi colesterolo.
• Il cacao contiene il 79% in meno di grasso del cioccolato.

1. Preriscalda il forno a 180°C e rivesti una teglia rotonda almeno 23 cm e spessa 5, con della cartaforno. Setaccia la farina, 1⁄4 di tazza (50 mL) di zucchero granulato, il cacao e il sale su un foglio di carta cerata.

2. In una ciotola piuttosto grande, monta gli albumi a neve con un mixer ad alta velocità. Con il mixer in funzione, aggiungi il restante 1⁄4 di tazza (50 mL) di zucchero e 1 cucchiaio (15 mL) alla volta di estratto di vaniglia. Continua a sbattere fino a che gli albumi non si riassodano.

3. Setaccia il composto di farina e cacao nella ciotola delle uova e mescola gentilmente fino a far amalgamare bene la farina. Con una spatola in silicone, versa il composto nella teglia e allisciane bene la superficie lasciando un ammonticchiamento al centro. Cospargi il composto con le ciliegie fresche.

4. Cuoci in forno per 35 minuti, o fino a quando la torta non sarà cresciuta e ti apparirà ferma ma umida al tatto. Una buona soluzione è inserire uno stecchino al centro dell’impasto e se esce pulito, la torta è cotta. Tira fuori la griglia e lascia raffreddare la torta a temperatura ambiente.

5. Cospargi l’impasto con zucchero a velo, prima di servire. Se desideri, puoi servire ogni fetta con la finta panna montata, semplicemente combinando insieme tutti gli ingredienti.

Tempo di preparazione: 20 minuti;
Tempo di cottura: 25 minuti;
Porzioni per 6.

Ogni porzione contiene: 195 calorie, di cui 9 derivate dai grassi; 1 g di grassi, di cui 0 g saturi, 0 mg di colesterolo, 42 g di carboidrati, 3 g di fibre, 23 g di zucchero, 6 g di proteine.

8. Mousse leggera di lamponi e ricotta

Una mousse di frutta viene normalmente realizzata con panna montata. Noi, abbiamo trovato una ricetta che alleggerisce la mousse, usando la ricotta al posto della panna. Sul finale, aggiungeremo un leggero profumo d’agrume per dare alla mousse quel tocco in più, e solo 10 minuti del nostro tempo.

2 tazze (500 mL) di lamponi freschi
1 cucchiaio (15 mL) + 2 cucchiaini (10 mL) di zucchero, setacciato
1 cucchiaino (5 mL) di puro estratto di vaniglia (oppure rompi due bastoncini di vaniglia e prendi i semi da 1/4 di stecco)
1 tazza (250 mL) di ricotta
2 cucchiai (30 mL) di crema di latte al 10%
1 cucchiaino (5 mL) di zest d’arancia

Un consiglio: Puoi usare i mirtilli, le more oppure le fragole al posto dei lamponi (o un mix di essi). Perché questa ricetta può essere facilmente realizzata con altri frutti di bosco e le quantità sono duplicabili o dimezzabili facilmente.

Metti da parte 1/2 tazza (125 mL) dei lamponi più belli. Aggiungi 1 cucchiaio (15 mL) di zucchero e vaniglia ai restanti lamponi e schiaccia delicatamente il composto con una forchetta. Lascialo riposare. Nel frattempo, con un frullatore a mano, sbatti la ricotta. Aggiungici la crema di latte e mescola fino a che il composto bianco non è morbido. Sbatti velocemente i 2 restanti cucchiai (10 mL) di zucchero con la buccia dell’arancia e aggiungili al composto. Con un cucchiaio, aggiungi i lamponi schiacciati alla ricotta. Dividi il tutto in quattro bicchieri o ciotole per il gelato, e guarnisci con i lamponi freschi che hai tenuto da parte all’inizio, prima di servire.

Porzioni per quattro.

A porzione contiene: 171 cal­orie, 8 g di proteine, 9 g di grassi (6 g di cui saturi), 15 g di carboidrati, 4 g di fibre, 34 mg di colesterolo, 55 mg di sodio.

Autore | Enrica Bartalotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *