© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Memoria: 5 Alimenti Che Fanno Bene Al Cervello

Memoria: 5 Alimenti Che Fanno Bene Al Cervello

La dieta è fondamentale quando si tratta di prevenire il morbo di Alzheimer, ma non solo ad una certa età: le persone di 40, 30 e anche 20 anni potranno beneficiarne. Il celebre Dr. Oz e il neurologo Dr. Majid Fotuhi svelano la loro dieta del cervello, che vi aiuterà a preservare la memoria.

Ci sono due punti chiave per il mantenimento della salute del cervello. Il primo è che, se la pancia cresce, il cervello tende a ridursi. La ricerca ha dimostrato una correlazione diretta tra obesità e restringimento dell’ippocampo – la parte del cervello responsabile della memoria – quindi è fondamentale limitare la quantità di cibo e fare molto esercizio. Il secondo fattore è scegliere con attenzione ciò che si mangia: alcuni alimenti non sani, come gli zuccheri raffinati, aumentano l’infiammazione cellulare e tendono a ridurre il flusso di sangue al cervello. I cibi elencati di seguito fanno invece il contrario, ovvero riducono l’infiammazione e aumeno il flusso di sangue al cervello per renderlo più forte.

1: le bacche di sambuco

Le bacche di sambuco sono ricche di quercetina, un flavonoide fondamentale per la salute del vostro cervello. Così come i mirtilli e le fragole, anche i flavonoidi presenti nel sambuco aiutano a ridurre l’infiammazione nociva a livello cellulare. Inoltre, la quercetina aumenta l’attività dei mitocondri cellule, che sono come le “centrali elettriche” all’interno di ciascuna. Aumentando la vostra attività mitocondriale, aumenterete anche il vostro livello di energia generale.

2: le noci pecan

Le noci pecan sono ricche di omega-3, vitali per un cervello sano. In realtà, queste noci sono fra le più ricche di antiossidanti e sono classificate tra i primi 15 cibi con la più alta capacità. Un nuovo studio dimostra infatti che il consumo di omega-3 può ridurre drasticamente il rischio di degenerazione neuronale.

3: le frattaglie di pollo (o le vongole)

La maggior parte delle persone fa l’errore di buttare le rigaglie di pollo (collo, reni, cuore e il fegato che si trovano all’interno di un pollo intero) direttamente nel cestino. Anche se possono non sembrare deliziose, in un primo momento, non gettatele! Non solo possono essere veramente ottime in aggiunta a un brodo di pollo o preparate attraverso un sacco di ricette che potete trovare comodamente online, ma sono una grande fonte di vitamina B12, che è fondamentale per la salute del cervello. Provate a pensare che, una solo tazza di rigaglie, fornisce ben il 228% della dose giornaliera raccomandata di vitamina B12. Se non vi è proprio possibile concepire di mangiarle, tuttavia, anche le vongole ne sono un’altra ottima fonte. Inoltre, le vongole contengono anche zinco e ferro, le cui proprietà sono state associate con la capacità del cervello di rimanere concentrato e di ricordare le informazioni.

4: il succo di verdure

Le verdure sono vere e proprie “miniere d’oro” e forniscono tutte le vitamine e antiossidanti di cui cuori e cervelli hanno bisogno. Assumere le verdure sotto forma di succo, è un modo facile e delizioso per ottenere tutti i nutrienti vitali. Se siete soliti acquistare il succo di verdura al supermercato, cercate le bottiglie etichettate con la dicitura “tutto naturale, senza zuccheri aggiunti”. Naturalmente, il modo migliore è preparare il succo di verdura in casa, senza aggiunta di zuccheri o conservanti. In entrambi i casi, è necessario assicurarsi di limitare l’assunzione a 250 ml al giorno per evitare gli zuccheri in eccesso.

5: le barbabietole

Questo ortaggio a radice è in grado di aumentare le vostre capacità intellettuali. Con l’avanzare dell’età, il flusso di sangue scarseggia e contribuisce al declino cognitivo. La ricerca ha stabilito, tuttavia, che i nitrati naturali che si trovano nelle barbabietole (così come nei cavoli e nei ravanelli) possono effettivamente aumentare il flusso di sangue al cervello, migliorando così le prestazioni mentali.

Accertatevi di comprendere le barbabietole e tutti i cibi sopra elencati nella vostra dieta: potrete non solo migliorare la vostra capacità cerebrale, ma anche tenere a bada l’ago della bilancia e prevenire al meglio il morbo di Alzheimer.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Spremute: Salutari e Disintossicanti o Trappola Dietetica?

Spremute e Centrifugati: Salutari e Disintossicanti o Trappola Dietetica?

Le spremute – se credete ai suoi fan più accaniti – sono un modo perfetto …

Un commento

  1. i vostri consigli sono efficaci per una corretta alimentazione grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...