© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Maqui

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Il maqui (si pronuncia “mah-kee”) ed è un arbusto sempreverde che cresce prevalentemente nelle foreste pluviali temperate del Cile e nelle regioni limitrofe del sud dell’Argentina. Si tratta di una specie della famiglia originaria Elaeocarpaceae. Le sue bacche e il succo vengono utilizzati a scopo terapeutico/medicinale per trattare problemi come diabete e malattie cardiache, ma anche per alleviare l’affaticamento o come disintossicante. Viene usato anche per le diete dimagranti, insomma per la salute e il benessere in generale.

Come funziona?

Le bacche Maqui e di conseguenza anche il loro succo contengono sostanze chimiche che agiscono come antiossidanti, dunque si ritiene possano aiutare a proteggere le cellule del corpo da varie tipologie di danni.

L’albero

Il Maqui è un piccolo albero sempre verde che raggiunge circa i 4-5 m di altezza. Il suo tronco ha la corteccia liscia, i rami sono abbondanti, sottili e flessibili e le foglie ovali, con i bordi seghettati. La venatura della foglia è ben visibile, mentre il gambo è di colore rosso. All’inizio della primavera, l’albero getta la vecchia corteccia, che viene usata come fonte di carboidrati per formare nuove foglie e fiori.

Fiori e frutti

Il Maqui, alla fine della primavera, fiorisce dei piccoli fiori bianchi, che producono un piccolo frutto commestibile. Un albero di maqui di bosco, all’età di sette anni circa, produce fino a 10 kg di frutti all’anno. Si tratta di piccole bacche viola-nere di circa 4-6 mm di diametro che contengono dai 4 agli 8 semi. Con un gusto simile alle more, il frutto del maqui è anche conosciuto come il Wineberry cileno, e localmente in spagnolo anche come maque. La principale area dove vive il maqui selvaggio è nelle foreste cilene comprese tra le regioni Coquimbo e Aysén per 170.000 ettari di superficie totale. La resa media dell’area è di circa 220 kg di frutto per ettaro l’anno, con resa stimata totale di sole 90 tonnellate a causa delle difficoltà di accesso alla zona e al conseguente trasporto.
Le bacche sono raccolte da dicembre a marzo di ogni anno dalle famiglie, soprattutto Mapuche, che vivono vicino alle Ande. Il processo prevede la raccolta dei rami laterali degli alberi, impiegando poi un processo meccanico per separare le bacche dalle foglie. I frutti conservati sono venduti nei mercati locali.

Coltivazione

Il maqui non è coltivato in batteria nei frutteti, ma viene piantato nei giardini di casa.
Teme il gelo ed è abbastanza tollerante di esposizione marittima. Preferisce un terreno ben drenato in pieno sole con una protezione contro i venti freddi per evitare l’essiccazione. Il terreno dovrebbe essere leggermente acido, a fertilità moderata.
Si coltiva in Spagna e nelle aree umide della Gran Bretagna.

I vari utilizzi

Le bacche di maqui sono utilizzate per gli integratori alimentari e dietetici, dovuto principalmente agli antiossidanti antociani. Le bacche possono essere crude, essiccate o trasformate in marmellata, succo di frutta o come ingrediente in prodotti alimentari preparati e bevande. Nella medicina tradizionale l’estratto dal maqui può essere usato per trattare diarrea, infiammazioni o febbre. Estratti di maqui sono allo studio in laboratori di ricerca, per comprovare o meno la loro efficacia su problematiche come ischemia o riperfusione da danni cardiaci, ma non c’è alcuna prova, finora, che effettivamente funzionino.

Di seguito trovate un elenco di 10 ricette molto particolari dove poter usare il maqui.

COCKTAIL MAQUI E ZENZERO

(quantità per 8 persone)
Preparare uno sciroppo di zenzero:
4 pezzi di rizoma di zenzero, pelati e tritati grossolanamente
1/2 tazza di zucchero
1 tazza di acqua
Mettere tutti gli ingredienti dello sciroppo in una pentola e lasciate cuocere finché
lo zucchero si scioglie e lo zenzero viene infuso nello sciroppo per
20 minuti. Scolare e lasciare raffreddare prima dell’uso.

Per il cocktail:
100 grammi di maqui
1 lime o il corrispondente in succo
2 tazze di vodka
1 tazza di sciroppo di zenzero
3 tazze di soda
zenzero rasati come guarnizione
bacche di mirtillo come guarnizione

Mescolare tutti gli ingredienti per il cocktail insieme in un grande contenitore. Mettere il ghiaccio nei bicchieri e riempirli circa a 2/3.
Guarnire con una rasatura di zenzero fresco e alcuni mirtilli.

COCKTAIL MAQUI E CHAMPAGNE

(quantità per 4 persone)
4 shot di Grand Marnier
100 grammi di Maqui
4 cucchiaini di miele
1 bottiglia di Champagne, ben freddo
4 flute champagne ghiacciato

Aggiungere il Grand Marnier, miele, il maqui e mescolare bene. Riempire a 1/3 i bicchieri refrigerati con la miscela maqui e quindi riempire il resto del vetro con champagne.

MAQUI MAI TAI

(quantità per 1 persona)
1 albume d’uovo leggermente sbattuto
zucchero in polvere qb
30 grammi di Malibu Rum
30 grammi di Myers Plantation Rum
15 grammi di Cointreau
30 grammi di succo d’arancia fresco
30 grammi di succo di lime fresco
30 grammi di maqui
1 tazza di ghiaccio tritato
fetta d’arancia per guarnire
fetta di ananas lancia, per guarnire
Ciliegie per cocktail per guarnire

Immergere il bordo del bicchiere alti nell’ albume, poi nello zucchero in polvere e versare tutti i liquidi in uno shaker. Riempire con ghiaccio e agitare per circa 30 secondi. Riempire il bicchiere e decorare con ciliegie, ananas, e/o fette d’arancia. Da bere con una cannuccia.

MOUSSE AL CIOCCOLATO E MAQUI

(quantità per 6 persone)
1 + 1/2 tazza di panna da montare
250 grammi di cioccolato scuro
1 cucchiaino di caffè in polvere
60 grammi di Rum
60 grammi di Maqui
4 cucchiai di burro
2 grandi tuorli d’uovo
4 cucchiai di zucchero
Cacao in polvere o riccioli di cioccolato senza zucchero per guarnire
Lamponi per guarnire

Raffreddare la panna da montare in frigorifero. In un bagnomaria o in un pentolino messo a fuoco basso unire il cioccolato e il burro. Mescolare spesso, fino a quando gli ingredienti fondono ed sono perfettamente lisci. Togliere dal fuoco. Aggiungere mescolando caffè, rum, maqui, e tuorlo d’uovo. Raffreddare mescolando di tanto in tanto (appena sopra la temperatura corporea).
In una terrina refrigerata aggiungere la panna montata al composto di cioccolato per alleggerirlo. Guarnire con lamponi e cacao amaro o cioccolato in riccioli. Servire freddo.

FRULLATO DI MAQUI

(quantità per 6 persone)
1 tazza di latte intero
1 tazza di yogurt alla vaniglia
1/2 tazza di spremuta d’arancia
2 o 3 cucchiai di miele
1 banana sbucciata e tagliata a pezzi
1 tazza di fragole fresche, lamponi, o ciliegie
100 grammi di Maqui
1 a 2 tazze di ghiaccio tritato

In un frullatore di grande capacità combinare tutti gli ingredienti fino a formare una purea liscia. Servire il frullato in bicchieri alti refrigerati.
Nota: per gli intolleranti ai latticini, sostituire il latte con latte di riso, idem per lo yogurt. In alternativa, utilizzare yogurt o latte di soia.

INSALATA CALDA DI FRAGOLE CON MAQUI E YOGURT

(quantità per 4 persone)
Maqui yogurt:
2 vasetti di yogurt pianura
1 tazza di sciroppo semplice
60 grammi di maqui
Insalata di fragole:
1 tazza di lamponi
1 1/2 cucchiaio di zucchero
16 grandi fragole, lavate e tagliate a fette sottili

Per il Maqui Frozen Yogurt: In una ciotola, sbattere insieme lo yogurt, lo sciroppo semplice e il maqui. Raffreddare per 30 minuti, poi congelare in una gelatiera.

Per l’insalata di fragole: frullare i lamponi e lo zucchero fino a farli diventare una purea. Dividere la purea in 4 piatti, diffondendo uniformemente per rivestire il fondo di ciascuno. Utilizzare 4 fragole affettate per piatto disponendole accuratamente a ventaglio, a partire dal bordo a spirale per il centro. Preriscaldare il forno al massimo. Mettere il fondo con le fragole per circa 2 minuti. Prendere il maqui yogurt frozen fuori dal freezer. Tagliarlo fette.
Mettere una fetta di frozen yogurt maqui nel centro di ogni piatto. Servite immediatamente.

INSALATA MISTA CON MAQUI

(quantità per 4 persone)
2 cucchiai di succo di limone
2 cucchiai di Grand Marnier
60 grammi di maqui
1 cucchiaio di miele
250 grammi di fragole tagliate
250 grammi di mirtilli
200 grammi di lamponi
1/5 di tazza di foglie di menta fresca tritate

In una piccola ciotola, sbattere insieme succo di limone, Grand Marnier, Maqui, e miele.
In una grande ciotola unire frutti di bosco e menta. Versare il condimento sopra ai frutti e mescolare delicatamente.

POLLO CON MAQUI

(quantità per 4 persone)
1 cucchiaio di olio d’oliva
4 petti di pollo 4 disossati senza pelle
1/2 cipolla dolce tritata finemente
1 cucchiaio di aglio tritato
1 cucchiaino di prezzemolo
60 grammi di maqui
Sale e pepe qb
1 bicchiere di vino rosso
1 tazza di funghi portobello
1/2 tazza di uvetta
1 cucchiaio di zucchero di canna
2 cucchiai di brandy
1/2 tazza di brodo di pollo

Saltare la cipolla e l’aglio con l’olio per 3 minuti.
Soffriggere il pollo per 5 minuti. Aggiungere il prezzemolo, maqui, sale, pepe, e le essenze.
Aggiungere il brandy e il brodo di pollo. Girare il pollo, coprire e cuocere per altri 5 minuti. Aggiungere i funghi e vino rosso. Aggiungere mescolando uva passa e zucchero di canna.
Portate la salsa a ebollizione.

INSALATA MISTA CON MAQUI

(quantità per 4 persone)
1 tazza di olio d’oliva leggero
1 cucchiaino di aglio tritato
100 grammi di maqui
1 tazza di aceto balsamico
1/2 cucchiaino di zucchero di canna
1 cucchiaino di prezzemolo
1 cucchiaio di basilico tritato
1/4 cucchiaino di sale
1/4 cucchiaino di pepe nero macinato fresco
4 tazze di insalata verde mista
8 coste di indivia
1/4 di tazza di noci macadamia
100 grammi di formaggio di capra sbriciolato
1 avocado pelato, privato ​​di semi e tagliato a fette sottili

In una ciotola, mescolare olio d’oliva, aglio, maqui, e aceto insieme. Aggiungere lo zucchero, il prezzemolo e il basilico e continuare a mescolare. Aggiungere il sale e il pepe.
Per fare l’ insalata, in una grande ciotola, unire insalata, indivia e noci di macadamia.
Condire con l’aceto e insaporire con pepe nero appena macinato.
Dividete l’insalata in 4 piatti e guarnite con il formaggio. Disporre l’indivia e decorare con fette di avocado.

GAZPACHO CON MAQUI E GAMBERETTI

(quantità per 6 persone)
Ingredienti per i gamberetti:
3 cucchiaini di prezzemolo secco
3 cucchiai di cumino macinato
3 cucchiai di aglio schiacciato
1/2 cucchiaino di sale marino
1 1/2 cucchiaini di pepe nero macinato fresco
6 cucchiai di olio extra vergine di oliva
2 dozzine di gamberetti già sgusciati

Per preparare i gamberi:
mescolare tutti gli ingredienti, tranne per i gamberetti in un sacchetto a chiusura zip. Aggiungere i gamberi e marinare in frigorifero da 4 a 6 ore. Prendere i gamberi marinati e metterli sulla griglia (a fuoco medio). Cuocere fino a quando il gambero diventa opaco.
Togliere dal fuoco e raffreddare immediatamente.

Ingredienti per la salsa gazpacho:

1 lattina di salsa pomodoro con basilico, aglio, e origano
2 cucchiai di aceto di lamponi
60 grammi di maqui
1 cucchiaio di aglio schiacciato
1 tazza di zucchero di canna
1 cetriolo sbucciato e tagliato a dadini
2 avocado pelati snocciolati e tagliate a dadini
1 cipolla rossa pelata e tagliata
2 cucchiai di concentrato di basilico
Sale e pepe
Succo di un lime
Fette di lime, per servire
Crackers, per servire

Preparare la salsa gazpacho:
Mescolare tutti gli ingredienti insieme. Aggiungere i gamberetti alla salsa. Mescolare e servire in un bicchiere da Martini con fettine di lime e cracker.

* Queste informazioni sono intese a completare, ma non sostituire i consigli del proprio medico e non hanno la funzione di spiegare tutti i possibili usi, precauzioni, interazioni o effetti collaterali.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Maqui
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Maqui
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *