© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Nutrizione » I Dolcificanti Artificiali Fanno Male

I Dolcificanti Artificiali Fanno Male

Marirosa Barbieri – Care amiche, è il momento di aprire bene le orecchie per ascoltare una verità che non vi farà fare i salti di gioia: il dolcificante (comunemente noto come aspartame) è dannoso.
Secondo il sito 3 Fat Chicks on a diet  “uno studio condotto presso il Brigham and Women Hospital di Boston ha rivelato che il consumo prolungato di alimenti e bevande ad alto contenuto di dolcificanti artificiali provocherebbe un danno ai reni del 30%, in 10 anni”.

Anche se l’aspartame ed altri dolcificanti artificiali hanno ricevuto il via libera della Fda (Food and Drug Administration), sempre più studi confermano gli effetti nocivi di questi composti.
Il dolcificante si trova in numerosi snack, merendine e bevande dietetiche proprio perché ipocalorico e quindi costituisce il perfetto sostituto dello zucchero.

Secondo una ricerca condotta dalla Fondazione Europea Ramazzini di Oncologia e Scienze Ambientali, riporta ancora il sito, “i dolcificanti artificiali giocano un grande ruolo nello sviluppo di patologie gravi come i tumori, i linfomi, danni ai nervi e morte prematura”.
Alcuni studi hanno anche dimostrato che l’aspartame, la saccarina ed il sucralosio comportano veri e propri problemi al metabolismo impedendo al corpo di assimilare lo zucchero in modo corretto.

Nelle persone che fanno incetta di cibi e bevande contenenti dolcificanti artificiali, i livelli di GLP-1(un ormone che crea il senso di sazietà) sono significativamente più elevati.
Questo significa, in teoria, che i soggetti con un livello più alto di GLP-1 tendono a mangiare di meno nel breve periodo e quindi a dimagrire. La realtà, però è ben diversa: altri studi, infatti, dicono che questi edulcoranti portano, nel lungo periodo, a gravi forme di obesità.

Tutti noi siamo soliti pensare (abbindolati anche dalla pubblicità ingannevole) che gli spuntini contenenti dolcificanti artificiali abbiano un basso contenuto di grassi. In realtà, con il tempo, ci rendiamo conto a nostre spese, che tutto questo non è vero.

Dunque occhio agli edulcoranti artificiali: è sempre meglio trovare alternative più sicure e sane agli spuntini ricchi di dolcificanti. Ad esempio, al posto dell’aspartame è possibile utilizzare il nettare di agave (una sostanza antibatterica, dall’ indice glicemico molto basso e ricca di ferro e potassio).
Un altro dolcificante molto importante è costituito dal miele o dall’estratto naturale di stevia (un composto conosciuto per le sue zero calorie).
Quest’ultimo rappresenta un dolcificante sicuro persino per i diabetici. L’estratto di stevia è disponibile sul mercato in vari gusti.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *