© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » I 10 Benefici Delle Uova

I 10 Benefici Delle Uova

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Le uova possono essere considerate come uno tra i pochi alimenti classificabili come “eccellenti”. Questo perché contengono naturalmente una serie di sostanze nutritive, alcune delle quali ormai si trovano raramente nelle diete moderne occidentali.
Di seguito elenchiamo i 10 principali benefici per la salute che il consumo di uova favorisce, tutti comprovati da vari studi e ricerche mediche effettuati sull’ uomo.

1. Sono incredibilmente nutrienti.
Le uova sono tra i cibi più nutrienti del pianeta: basti pensare che un solo uovo contiene tutti i nutrienti necessari per trasformare una singola cellula fino a formare una gallina o un pollo. Per esempio, un unico grande uovo sodo contiene (i termini di percentuali si riferiscono alla dose media giornaliera raccomandata):

– Vitamina A: 6%
– Folato: 5%
– Vitamina B5: il 7%
– Vitamina B12: il 9%
– Vitamina B2: 15%
– Fosforo: il 9%
– Selenio: il 22%

Completa il tutto un totale di 77 calorie, 6 grammi di proteine ​​e 5 grammi di grassi sani.

Le uova contengono anche moderate quantità di vitamina D, vitamina E, vitamina K, vitamina B6, calcio e zinco, oltre anche a vari altri nutrienti, sebbene presenti in quantità più esigue, che sono importanti per la salute.

Insomma: le uova si potrebbero definire a ragione “il cibo perfetto”, in quanto, come elencato in precedenza, contengono quasi tutti i nutrienti di cui l’uomo ha bisogno per una corretta alimentazione. Inoltre, se si riesce a reperire uova di animali che pascolavano, non di batteria, queste sono ancora migliori, in quanto contengono anche gli acidi grassi Omega-3, e hanno livelli molto più elevati di vitamina A ed E.

Ricapitolando: le uova intere sono tra i cibi più nutrienti del pianeta, in quanto contengono quantità variabili di quasi tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno. Le uova arricchite di Omega-3 provenienti da animali al pascolo sono ancora più sane.

2. Sono ricche di colesterolo, ma non alterano i livelli di colesterolo del sangue.
È vero che le uova sono ricche di colesterolo. In effetti, un singolo uovo ne contiene circa più di 200 mg, ben oltre la metà della dose giornaliera raccomandata, che è di 300 mg. Tuttavia è importante tenere a mente che il colesterolo che arriva dall’alimentazione non necessariamente va ad aumentare i livelli dello stesso nel sangue. Uno dei molteplici compiti del fegato è quello di produrre grandi quantità di colesterolo ogni singolo giorno, ma, quando si assumono più uova, lo stesso fegato tende ad autoregolarsi e quindi a produrre meno colesterolo.
La reazione al consumo di uova varia da persona a persona; è stato verificato che nel 70% delle persone le uova non vanno a variare i normali livelli di colesterolo nel sangue. Nel restante 30%, invece, le uova possono leggermente aumentare il colesterolo totale e quello chiamato LDL , o meglio conosciuto come “cattivo”.
Tuttavia, come si potrà leggere più avanti in questo articolo, la situazione è un po’ più complessa di così, ma il senso è anche che questi cambiamenti possono essere effettivamente utili.

Eccezioni: le persone con malattie genetiche come per esempio l’ ipercolesteloremia familiare, oppure che portano un tipo di gene chiamato ApoE4 devono “maneggiare con cautela” le uova. In questo come in tutti i casi per cui ci sono situazioni mediche non nella norma è sempre utile concordare anche l’alimentazione, oltre alle terapie del caso, con il proprio medico.

Ricapitolando: Le uova contengono un alto contenuto di colesterolo, ma per la maggioranza delle persone mangiarle non vuol dire avere effetti negativi sui livelli di colesterolo nel sangue.

3. Il consumo alza i livelli di colesterolo HDL (quello “buono”).
HDL sta per lipoproteine ​​ad alta densità, ma è generalmente conosciuto come il colesterolo “buono”. Le persone che hanno livelli più elevati di HDL, di solito corrono minori rischi di contrarre malattie cardiache, ictus e vari altri problemi di salute ad essi collegati: assumere uova è un ottimo modo per aumentare i livelli di HDL. Vari studi medici hanno dimostrato che mangiare 2 uova al giorno per 6 settimane contribuisce a fare aumentare i livelli di HDL fino al 10%.

Ricapitolando: Il consumo di uova comporta un significativo aumento dei livelli di colesterolo HDL (quello “buono”) nel sangue, fattore che è contribuisce a ridurre il rischio di contrarre alcune malattie come quelle cardiache o l’ictus.

4. Contengono colina, che è un nutriente importante poco presente nella maggior parte delle diete occidentali. La colina è un elemento praticamente misconosciuto, e la maggior parte delle persone non sa nemmeno della sua esistenza, oltre che della sua funzione. E pensare che si tratta di una sostanza estremamente importante, spesso raggruppata con le vitamine B. La colina serve per costruire le membrane cellulari, e ha un ruolo anche nella produzione delle molecole di “segnalazione” nel cervello, oltre a varie altre funzioni. Indagini medico – alimentari hanno dimostrato che la stragrande maggioranza delle persone prese in esame hanno valori sempre inferiori alla quantità raccomandata di colina. Le uova intere , naturalmente, sono un’ottima fonte di colina: un singolo uovo contiene più di 100 mg di questo importante nutriente.

Ricapitolando: Le uova sono tra le migliori fonti alimentari di colina, una sostanza nutritiva che è incredibilmente importante, ma la maggior parte delle persone non ha a sufficienza nell’organismo.

5. Tendono a trasformare il colesterolo LDL (quello “cattivo”) in particelle da piccole a grandi, riducendo il rischio di malattie cardiache. Il colesterolo LDL è generalmente noto come il colesterolo “cattivo”. Si sa che avere alti livelli di LDL è indicatore di uno stato di sofferenza per cui aumentano i rischi di incorrere in malattie cardiache.
Tuttavia, approfondendo la questione, ciò che molte persone non sanno è che ci sono vari sottotipi di LDL, e la differenza sostanziale ha a che fare con la dimensione delle loro particelle: ci sono quelle piccole e dense e poi quelle grandi.
Le ricerche mediche hanno dimostrato che le persone che hanno prevalentemente particelle di LDL piccole e dense corrono un rischio maggiore di contrarre malattie cardiache rispetto a coloro che, pur avendo le stesse percentuali di LDL nel sangue, lo hanno in particelle di dimensioni più grandi. Per cui, anche se le uova tendono ad aumentare leggermente i livelli di colesterolo LDL in alcune persone, gli studi dimostrano che le particelle vengono modificate da piccole e dense in misure più grandi… che è una buona cosa.

Ricapitolando: il consumo di uova contribuisce a trasformare la grandezza delle particelle di colesterolo LDL (quello “cattivo”) da piccolo e denso a grande, e questo processo contribuisce a ridurre i rischi di incorrere in malattie cardiache.

6. Sono una naturale fonte di luteina e zeaxantina, due agenti antiossidanti che apportano importanti benefici a protezione della salute degli occhi. Una delle conseguenze più invalidanti dell’invecchiamento è che la vista tende a peggiorare.
Tuttavia, esistono diverse sostanze nutritive che contribuiscono a contenere alcuni dei processi degenerativi che riguardano gli occhi. Due di queste sono appunto la luteina e la zeaxantina che, una volta assunte, tendono a convogliarsi nella retina dell’occhio. Le varie ricerche effettuate dimostrano che l’assunzione regolare di adeguate quantità di questi agenti antiossidanti contribuisce significativamente a prevenire l’insorgere della cataratta e della degenerazione maculare, problematiche piuttosto diffuse. I due preziosi agenti sono presenti soprattutto nei tuorli dell’uovo.
I risultati di alcuni studi stabiliscono che, assumendo poco più di un tuorlo d’uovo al giorno per qualche settimana, si può ingenerare una crescita molto importante dei livelli di luteina nel flusso sanguigno. Occorre anche ricordare che le uova sono una preziosa fonte di vitamina A, fatto che va menzionato in quanto la carenza della medesima è la responsabile più comune dei problemi che portano alla cecità.

Ricapitolando: Gli agenti antiossidanti luteina e zeaxantina hanno una funzione fondamentale per la salvaguardia delle funzionalità degli occhi, contribuendo a prevenire degenerazioni e problematiche ad esse collegate. Ovviamente, le uova ne contengono in grandi quantità.

7. Quelle prodotte da animali liberi di pascolare abbassano i livelli dei trigliceridi.
Nella catena alimentare conta non solo quello che l’uomo mangia, ma anche come si sono nutriti gli animali, oppure come sono stati coltivati gli alimenti che vengono poi assunti. Fatta questa premessa, occorre specificare che non tutte le uova sono uguali tra di loro: le loro percentuali nutrizionali variano a seconda di come le galline sono alimentate e mantenute. Le uova prodotte dagli animali che vengono allevati al pascolo, non in batteria, e/o alimentati con mangimi arricchiti di Omega-3, di conseguenza apportano maggiori quantità di acidi grassi Omega-3 quando si assumono. Questi elementi hanno l’importante compito di contenere i livelli di trigliceridi nel sangue che, se troppo elevati, possono portare a problematiche anche gravi. Le ricerche scientifiche dimostrano che, assumendo regolarmente uova arricchite di Omega-3, le percentuali di trigliceridi nel flusso sanguigno calano. Una statistica sancisce che addirittura basterebbero anche solo tre uova arricchite a settimana per ottenere risultati importanti.

Ricapitolando: Le uova prodotte da animali allevati al pascolo e/o arricchite con Omega-3, di conseguenza ne sono una ottima fonte. Mangiarne regolarmente aiuta a prevenire problemi derivanti dagli eccessi di trigliceridi in circolo.

8. Sono alimenti ricchi di proteine ​​di qualità, oltre che di amminoacidi essenziali bilanciati in giusti rapporti. Le proteine ​​sono tra i principali elementi costitutivi del corpo umano. Il loro “lavoro” è quello di fare tutti i tipi di tessuti e di molecole che garantiscono un buon livello strutturale e funzionale del fisico. Una alimentazione ricca di proteine è dunque raccomandata, e sono molti gli studi che dimostrano come le quantità consigliate attualmente potrebbero non essere in realtà sufficienti.
Naturalmente le uova sono una fonte eccellente di proteine, basti pensare che un singolo pezzo ne può contenere fino a sei grammi. Inoltre, le uova contengono tutti gli aminoacidi essenziali nelle giuste proporzioni, così che il corpo umano sia favorito nell’usare entrambi correttamente. Una dieta ricca di proteine ​​è ottima per chi ha bisogno di calare di peso, aumentare la massa muscolare, stabilizzare la pressione sanguigna più bassa e rafforzare la densità delle ossa, solo per fare qualche esempio.

Ricapitolando: Le uova contengono le giuste dosi di proteine ​​animali, quindi “di qualità” e dispensano anche tutti gli aminoacidi essenziali di cui il fisico necessita per un corretto funzionamento e mantenimento.

9. Non contribuiscono al rischio di incorrere in malattie cardiache, oltre ad essere un valido aiuto nella prevenzione dell’ ictus. Fino a pochi anni fa le uova sono state ingiustamente tacciate di essere, a causa del colesterolo che contengono, in qualche modo responsabili di problematiche legate al cuore. Questa ingiusta etichetta è stata via via smentita con gli anni e con le varie ricerche scientifiche, che hanno esaminato la relazione tra il consumo di uova e il rischio di malattie cardiache e ictus. In una summa di vari studi, su un campione di oltre 250.000 individui monitorati, non è stata rilevata nessuna associazione tra il consumo di uova e il rischio di incorrere in queste problematiche. Tuttavia qualche eccezione esiste: le stesse ricerche hanno riscontrato una correlazione per quanto riguarda le persone affette da diabete. Va comunque specificato che queste sono solo correlazioni statistiche, per cui non vi è ancora nessuna dimostrazione inconfutabile che il consumo di uova possa contribuire a malattie cardiache o ictus. La riflessione che si evince è il fatto che ci sia la possibilità che chi è affetto da diabete, specialmente nel mondo occidentale, non sia stato molto attento alla qualità della propria alimentazione. Inoltre, per chi segue una dieta cosiddetta low-carb, che è di gran lunga la migliore per i diabetici, mangiare uova porta benefici nella prevenzione a problemi cardiaci.

Ricapitolando: Nonostante siano state effettuate molte ricerche scientifiche a riguardo non è stata comprovata nessuna correlazione tra il consumo di uova e il rischio di malattie cardiache. Unica eccezione, le persone che hanno il diabete di tipo due.

10. Sono molto “gratificanti” e aiutano il corpo a “richiedere” meno calorie, con grandi vantaggi soprattutto per che deve perdere peso. Le uova sono incredibilmente appaganti, perché, come già spiegato in precedenza, contengono grandi quantità di proteine, le quali sono appunto​​ assolutamente le migliori macronutrienti. Nella scala valori che i ricercatori definiscono “indice di sazietà” (misura la capacità degli alimenti di indurre sensazioni di pienezza, riducendo nel contempo il bisogno di apporto calorico) ha un punteggio molto alto.
Per esempio, una ricerca che ha monitorato 30 persone in sovrappeso ha evidenziato il fatto che, assumere uova al posto del pane nella prima colazione dava loro una maggiore sensazione di pienezza, con la conseguente reazione di fargli mangiare meno calorie “resistendo” fino a 36 ore. Altre ricerche invece hanno evidenziato come, sostituendo la classica colazione occidentale con una con uova , si possa arrivare ad una significativa perdita di peso in sole 8 settimane.

Per concludere, tutti gli studi effettuati a riguardo dimostrano che non vi è alcun pericolo per la salute se si mangiano anche fino a tre uova ogni giorno. Inoltre, non vi sono prove certe che assumendone anche di più si provochino dei danni, le ricerche sono tutt’ora in corso ma ancora non ci sono dati sicuri.
Quello che si può dire tranquillamente è che, in natura, probabilmente non esiste alimento migliore delle uova, le quali oltretutto costano poco, sono facili da preparare, si abbinano con molti alimenti e hanno un buon sapore.

Fonte: …10-proven-health-benefits-of-eggs …

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
I 10 Benefici Delle Uova
1 (20%) 2 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
I 10 Benefici Delle Uova
1 (20%) 2 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *