© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Nutrizione » FERRO: IN QUALI CIBI CE N’E’ DI PIU’ – LISTA

FERRO: IN QUALI CIBI CE N’E’ DI PIU’ – LISTA

Il Ferro è uno dei nutrienti più importanti per il corpo umano. Per tale ragione bisogna stare molto attenti ad assumerne quantità adeguate, in modo da fornire all’organismo il “carburante” di cui ha bisogno per svolgere al meglio tutte le sue funzioni quotidiane.

A cosa serve il Ferro e perché è così importante?

Tutti abbiamo bisogno di Ferro. Senza questo minerale il corpo non potrebbe svolgere importanti funzioni, come il trasporto dell’ossigeno ai tessuti e agli organi, il trasferimento di elettroni nella catena respiratoria e la sintesi di fondamentali enzimi (come, ad esempio, le amine piogene, che comprendono la dopamina e la serotonina).

Quello che molti non sanno, però, è che non basta mangiare alimenti ricchi di Ferro per soddisfare il fabbisogno quotidiano del nostro organismo. Ciò che conta, infatti, non è tanto la quantità di Ferro assunta attraverso la dieta ma la sua biodisponibilità, cioè la quantità di Ferro che il nostro organismo riesce veramente ad assorbire e ad usare.

Come massimizzare la biodisponibilità di Ferro

Per assumere il Ferro nella maniera migliore bisogna sì consumare i cibi che contengono maggiori percentuali di questo minerale, ma anche stare attenti a non commettere errori a tavola che ne riducono l’assimilabilità. Vediamo come scegliere gli alimenti da mangiare in base al loro contenuto di Ferro e come massimizzare la biodisponibilità di tale nutriente.

Considerate, innanzitutto, che il corpo umano in media riesce ad assimilare solo il 10 per cento del Ferro contenuto negli alimenti che mangiamo. Entrando più nel dettaglio, assumiamo il 2-10 per cento del Ferro fornito da fonti vegetali ed il 10-35 per cento di quello fornito da fonti animali.

Per aumentare le quantità di Ferro assimilate dal nostro corpo dobbiamo, quindi, puntare sui cibi di derivazione animale, cioè quelli con la biodisponibilità più alta. Tra questi i più ricchi di Ferro sono: il fegato d’oca, le vongole, le ostriche, il fegato bovino, la spigola, la carne di cavallo, la lepre, il pollo, i calamari e le cozze.

Per quanti riguarda gli alimenti di origine vegetale ad alto contenuto di Ferro abbiamo: il cacao amaro, il muesli, le lenticchie, la farina di soia, il germe di grano, i ceci, i fagioli, le nocciole, gli arachidi, i fiocchi d’avena, il cioccolato fondente, le prugne, i fichi secchi e gli spinaci. Per migliorare l’assimilazione del Ferro contenuto dei vegetali, è consigliabile affiancarli a cibi ricchi di Vitamina C (che massimizza la biodisponibilità di Ferro). Potete, per esempio, bere un succo d’arancia o spruzzare sulle verdure un po’ di succo di limone.

Autore | Lucia D’Addezio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
FERRO: IN QUALI CIBI CE N’E’ DI PIU’ – LISTA
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
FERRO: IN QUALI CIBI CE N’E’ DI PIU’ – LISTA
5 (100%) 1 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *