© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Dimagrire: 4 Errori Che Mettono La Tua Dieta A Rischio

Dimagrire: 4 Errori Che Mettono La Tua Dieta A Rischio

Sei a dieta da un po’ ma non trovi più la via per dimagrire. Ti sei chiesta come mai? Forse commetti degli errori che nemmeno tu sai. Impara come stare a dieta in modo sano e naturale e inizia a riparare al maltolto già da oggi.

Sei animata dalle migliori intenzioni, ma in qualche modo ti ritrovi a cadere vittima degli stessi errori, quando sei a dieta. La dieta non è una cosa semplice, potresti persino incappare in errori senza neanche saperlo; non è dunque più il caso di te che scivoli nelle vecchie, cattive abitudini, piuttosto sei inciampata nei cosiddetti ‘miti’, ovvero tutte quelle dicerie sui regimi alimentari, che spesso fanno più male che bene.

Qui ce ne sono 4, decisamente i più comuni, che potrebbero stare mettendo in pericolo anche i tuoi progressi. Leggi qui dunque gli errori più diffusi, e accertati che la tua dieta non sia vittima di questi noti passi falsi.

1. Scelgo i prodotti senza glutine perché contengono meno calorie

Pensavi di aver escluso i cereali come il frumento, dalla tua dieta, altri zuccheri ad elevata concentrazione di calorie e gli olii, ma spesso, questi stessi prodotti li ritrovi negli alimenti processati definiti ‘senza glutine’. Se ti affidi ai prodotti confezionati ‘gluten-free’, accertati di aver controllato bene l’etichetta prima di comprarli: perché potresti apprestarti a digerire ingredienti che non vorresti, e che credevi di aver escluso per sempre dalla tua dieta. Controlla la tabella nutrizionale, ma, se puoi, preferisci prodotti senza glutine al naturale, ovvero prodotti non processati a base di cereali integrali, che in maniera del tutto naturale, già non contengono il glutine; ce ne sono ormai tantissimi: e vanno dai prodotti a base di amaranto e grano saraceno, dalla quinoa al teff.

2. Esagero con la frutta perché non fa male

La frutta è fantastica per la dieta, perché è un ottimo sostituto naturale dei dolci – ma attenzione, contiene comunque zuccheri, quindi vacci piano!
Grazie al loro elevato contenuto in fibre, sono molti i frutti a cosiddetto basso indice glicemico; ma, ci sono alcuni frutti, come ad esempio la banana o il cachi, che contengono molti zuccheri. Quando il tuo flusso sanguigno riceve un’improvvisa ed elevata scorta di zuccheri, il tuo pancreas si sente costretto a secernere l’insulina necessaria a livellarne le quantità; e l’insulina ti fa aumentare di peso. Inoltre, questo continuo processo di immissione di zuccheri/rilascio dell’insulina, se portato allo stremo, può causare una condizione cronica nota come resistenza all’insulina, che causa un vero e proprio squilibrio ormonale al tuo fisico. Per evitare che ciò accada, prediligi frutta dal basso indice glicemico, come pere e mele, e limita il tuo consumo di frutta più carica di zuccheri (nel cui gruppo ricadono anche il melone, l’ananas e la frutta secca).

3. Esagero con le barrette proteiche perché fanno bene

Secondo alcuni studi, gli Americani ingeriscono più del doppio delle proteine che dovrebbero necessitare; quindi esagerare con le barrette proteiche e snack dello stesso tenore, può portare a farti incamerare molteplici quantità non necessarie di ulteriori proteine; per non parlare poi di zuccheri, grassi e calorie, spesso contenuti in grande quantità nei prodotti processati. Anziché arricchire la tua dieta con barrette e snack proteici, che andrebbero relegati alle emergenze o al dopo-attività fisica, scegli di mangiare le patatine di legumi: un’ottima alternativa a basso contenuto di calorie e zuccheri, ricca inoltre di fibre, che ti aiuteranno a digerire i tuoi pasti.

4. Uso il succo di frutta come bevanda principale

Sono molte le persone che a dieta, utilizzano il succo di frutta come bevanda sostitutiva di quelle zuccherate e gassate che usavano bere in precedenza. Il succo di frutta aiuta infatti a soddisfare il desiderio di qualcosa di dolce, ed è anche nutriente. Ma non esagerare, i succhi di frutta contengono anche calorie, vuoi per gli zuccheri naturali contenuti nella frutta utilizzata, vuoi per i molteplici zuccheri artificiali aggiunti che non noti quando ti trovi al supermercato. Spesso quindi, la maggior parte delle persone a dieta, si ritrova a bere il proprio succo di frutta come fosse acqua fresca; il risultato? Che arrivando a superare il fabbisogno quotidiano di un litro e mezzo, finisci col provocare alla tua dieta una grossa battuta d’arresto. Un’ottima alternativa potrebbe essere quella di consumare dell’acqua con delle fettine di frutta: così berrai una bevanda aromatizzata, senza aggiungere extra calorie alla tua dieta.

Autore | Enrica Bartalotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Un commento

  1. Mangio molta frutta, la utilizzo nei frullati perché sto seguendo la dieta herbalife e ne consumo quasi un kg al giorno. Per il resto però mangio tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *