© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Nutrizione » Diete » Low-Residue Diet, Poche Fibre e Tanti Nutrienti Ipocalorici

Low-Residue Diet, Poche Fibre e Tanti Nutrienti Ipocalorici

In inglese, la chiamano Low-Residue Diet ed è una dieta che si basa sul basso consumo di fibre ed il largo impiego di nutrienti dietetici ed ipocalorici.

Questo regime alimentare va incoraggiato solo per il trattamento di particolari problemi di salute e non va assolutamente seguito da chi sta bene.

Cercheremo di capire che cos’è questo regime dietetico, quali cibi suggerisce, proponendo un esempio concreto di colazione, pranzo e cena Low-Residue.

CHE COS’E’?

Una dieta a basso residuo è povera di fibre e ricca di altri elementi. Essa viene prescritta solo per alcuni pazienti che soffrono di determinate patologie. Questa dieta contiene meno di 10-15 grammi di fibre al giorno e va seguita solo sotto espressa prescrizione medica.

COME AGISCE?

La dieta abbassa il contenuto di fibre alimentari e riduce, quindi, la frequenza ed il volume delle feci limitando, quindi, l’attività intestinale.

CHI PUO’ SEGUIRE QUESTA DIETA?

La dieta è consigliata per chi soffre di infiammazione intestinale, della malattia di Crohn, di diverticolite o colite ulcerosa.

ALIMENTI SUGGERITI

I cibi ammessi in una dieta a basso residuo devono essere essenzialmente poveri di fibre, come il pane bianco, la pasta, i cereali, il riso bianco, la carne ben cotta, il pollame o il pesce.
Per quanto riguarda la frutta, invece, è possibile consumare succhi di frutta, ed alimenti privi di cellulosa; inoltre sono ammessi prodotti lattiero-caseari come lo yogurt ed il formaggio.

CIBI DA EVITARE

Tra gli elementi da evitare in questa dieta ci sono quelli contenenti fibre, come il pane integrale, la crusca, i semi, le noci, i cereali, i fagioli, la farina d’avena, il cioccolato, la caffeina e le spezie.

UN ESEMPIO DI DIETA

Ecco un esempio di alimentazione, su base giornaliera, della Low-Residue Diet.

La prima colazione deve comprendere un bicchiere di latte, un succo di frutta, del pane bianco, un uovo; in alternativa, potete mangiare del pane tostato o i pancakes, i muffins accompagnati da un gustoso milkshake.

Come snack, possiamo scegliere lo yogurt, una banana, un succo di frutta o un gelato a basso contenuto calorico.

Il pranzo, invece, può contemplare una gustosa zuppa vegetale o di pollo, un panino bianco con tonno sgocciolato o dei crackers.

La cena, infine, è a base di verdure al vapore, riso bianco al vapore, carne magra (pollo, tacchino) o pesce e tè.

Naturalmente queste non sono le uniche opzioni alimentari che compongono la dieta. È possibile, infatti, provare varie combinazioni dei prodotti alimentari attenendosi alla lettera ai consigli e le prescrizioni del proprio medico di fiducia.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Low-Residue Diet, Poche Fibre e Tanti Nutrienti Ipocalorici
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Low-Residue Diet, Poche Fibre e Tanti Nutrienti Ipocalorici
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Dieta A Basso Residuo: Guida

Dieta A Basso Residuo: Guida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *