© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Nutrizione » Dieta Senza Glutine Per Dimagrire

Dieta Senza Glutine Per Dimagrire

In questo articolo descriverò una tipica dieta senza glutine per coloro che soffrissero di sensibilità o intolleranza alla sostanza lipoproteica in questione e volessero utilizzare dei cereali alternativi per sconfiggere gonfiori e pesantezza. Inoltre con questa particolare dieta potrete perdere fino a 3 KG in un mese. Va seguita per 1 mese.

Iniziamo con il riconoscere che ultimamente la dieta senza glutine sia diventata una moda. Eppure ci sono parecchi casi in cui il glutine, proteina del grano, causa problemi seri a particolari soggetti.
Il disturbo più grave è la celiachia (leggi di più sulle allergie ed intolleranze alimentari): malattia per colpa della quale è obbligatorio escludere del tutto il glutine dalla propria alimentazione.

LINK CURIOSITA’: il-glutine-fa-ingrassare-analizziamo-quanto-incide

Ad ogni modo, oltre la celiachia, vi è una zona di tolleranza-intolleranza descritta come sensibilità al glutine: i soggetti che la patiscono possono mangiare pane e pasta tradizionali, ma accuseranno un senso di gonfiore, disturbi intestinali, mal di testa.

Sensibilità al glutine

A differenza della celiachia la sensibilità al glutine non causa dei danni all’intestino, la vita del soggetto non è in pericolo, ma lo è la sua salute generale a causa di diffusi stati di malessere: mal di testa, nausea ed irritazione intestinale.

La sensibilità al glutine colpisce gli adulti e soprattutto le donne.

Si tratta di un disturbo scoperto relativamente di recente e per questo al momento in cui scriviamo non ci sono dei test specifici per poterlo diagnosticare tempestivamente. L’unico modo per riconoscerlo è quello di escludere dalla propria dieta per un bel po’ il glutine e vedere come reagisce il corpo, quando gli esami hanno già escluso che si possa trattare di celiachia o allergia al grano.

Ma quali sono i cereali da evitare?

I cereali da evitare sono: grano; orzo; farro; kamut; segale.

[Nota] E’ importante stare attenti che i cereali summenzionati non siano usati come ingredienti in particolari preparazioni che potrebbero sembrarci senza glutine.

[Nota 2] Un’altra differenza tra celiachia e sensibilità al glutine è che quest’ultima sia spesso transitoria. Proprio per questo dopo un mese di privazione si può tornare a riabituare il corpo gradualmente ai cibi che contengono il glutine.

I cibi senza glutine consigliati

I cibi consigliati senza glutine si trovano tranquillamente nella grande distribuzione: riso; mais; grano saraceno, amaranto.

Questi cibi si prestano particolarmente a zuppe, insalate o primi piatti con contorno di verdure.

Fate conto di utilizzare al posto del pane le gallette di riso o di mais soffiato.

Per quanto riguarda le fonti proteiche, invece, vanno bene: latte e latticini (meglio se magri e poco stagionati); carni bianche; pesce; uova; legumi.

Per le vitamine: frutta e verdura di stagione.

[Nota] l’avena contiene glutine ma è solitamente tollerata se presa in piccole quantità.

[Nota 2] il monococco (Triticum monococcum, conosciuto anche come piccolo farro) è un tipo di frumento dal glutine meglio tollerato.

Dieta SENZA Glutine (1 MESE!)

Tutti i giorni per condire e bere

Per condire vanno bene 2 cucchiai di olio d’oliva extravergine al giorno + un cucchiaino di sale.

Come bevande solo acqua!

Tutti i giorni a colazione

1 tazza di latte magro o 1 yogurt
+
30 grammi di riso soffiato (di quello senza zuccheri e grassi aggiunti)

Lunedì

Pranzo

60 grammi di grano saraceno bollito
+
50 grammi di bresaola
+
verdure alla griglia
+
4 gallette di riso soffiato o mais soffiato
+
1 frutto

Cena

zuppa di 40 g di quinoa e 200 grammi di piselli surgelati lessati e 150 grammi di patate lesse a dadini e aglio e prezzemolo
+
bietole al vapore
+
1 frutto

Martedì

Pranzo

60 grammi di riso integrale e 50 grammi di fagioli bolliti
+
carciofi lessi
+
4 gallette di riso o mais soffiato
+
1 frutto

Cena

minestrone di verdure con 40 grammi di monococco
+
120 grammi di trota al forno
+
insalata belga
+
un frutto

Mercoledì

Pranzo

60 grammi di amaranto condito con un cucchiaio di olio e curry
+
120 grammi di sogliola ai ferri
+
trevisana ai ferri
+
4 gallette di riso soffiato
+
un frutto

Cena

minestra di grano saraceno in brodo
+
spiedini di tacchino e verdure
+
insalata di pomodori
+
un frutto

Giovedì

Pranzo

60 grammi di riso integrale al pomodoro
+
100 grammi di pollo al forno con 150 grammi di patate
+
peperoni alla griglia
+
un frutto

Cena

minestra con broccoli ed aglio e 40 grammi di fiocchi d’avena
+
120 grammi di merluzzo lesso
+
cavolfiore lesso
+
4 gallette di mais soffiato
+
un frutto

Venerdì

Pranzo

60 grammi di riso integrale in insalata con 100 grammidi ricotta
+
insalata mista
+
4 gallette di riso
+
un frutto

Cena

40 grammi di grano saraceno con 50 grammi di ceci lessi
+
finocchi
+
4 gallette di riso soffiato
+
un frutto

Sabato

Pranzo

100 grammi di polenta con 100 grammi di pollo arrosto
+
cavolfiore lesso
+
4 gallette di mais soffiato
+
un frutto

Cena

100 grammi di fiocchi di latta
+
insalata di carote
+
4 gallette di riso o mais soffiato
+
un frutto

Domenica

Pranzo

60 grammi di amaranto condito con ragù (100 grammi di carne di vitello macinata; pomodoro; aromi)
+
melenzane alla griglia
+
4 gallette di riso
+
un frutto

Cena

minestra di riso integrale e porri (40 grammi di riso integrale; porro; cipolla; brodo vegetale)
+
2 uova sode
+
barbabietole lesse
+
4 gallette di riso o mais soffiato
+
un frutto

Si può vivere senza glutine? F.A.Q.

Sì, basta diventare più consapevoli e attenti del proprio stile alimentare ed imparare delle ricette nuove.

E’ difficile cambiare regime alimentare?

Dipende.
Se lo si fa per moda, sì: potrebbe essere difficile eliminare alcuni cibi come il pane e la pasta.
Ma se lo si fa consapevoli che questo cambiamento migliori la tua salute, allora NO: è super facile!
Inoltre in questi ultimi anni ci sono reparti dei supermercati dedicati appositamente ai prodotti senza glutine. Comunque è necessario saper scegliere perchè alle volte, per sopperire la mancanza dei cereali, i cibi senza glutine vengono arricchiti con dei nutrienti tutt’altro che sani e dietetici. Quindi presta sempre molta attenzione quando fai la spesa e soprattutto non escludere un alimento dalla tua dieta solo per moda.

Come si mangia quando si è fuori casa?

Anche se non è difficile ormai trovare fornai, pasticcerie e bar ricchi di cibi altenrativi al glutine, la scelta migliore è quella di portarsi da casa qualche cereale alternativo o cibi senza glutine come del riso o del pollo (magari fatto ai ferri).

Come reintrodurre il glutine?

Una volta che le persone sensibili al glutine abbiano seguito questa dieta per 1 mese, possono tentare di ri-approcciare pane e pasta tradizionali, aggiungendoli 2 volte alla settimana alla loro dieta senza glutine.

Autore | Viola Dante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dieta Senza Glutine Per Dimagrire
4 (80%) 4 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dieta Senza Glutine Per Dimagrire
4 (80%) 4 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *