© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Dieta: 10 Ricette Che Aiutano A Dimagrire

Dieta: 10 Ricette Che Aiutano A Dimagrire

Quando si sta cercando di dimagrire, alcune piccole modifiche alla dieta quotidiana possono fare la differenza. Queste sono dieci idee per altrettanti piatti sani, leggeri, che vi aiuteranno nel processo di dimagrimento.

1 – Pere alla griglia con pecorino

Molte tradizioni culinarie sono solite combinare frutta e formaggio. Questa ricetta nasce dalla combinazione di succose pere con pecorino salato: un piatto molto attraente con solo 317 calorie per porzione. Questa insalata è anche una buona fonte di calcio. Il formaggio pecorino contribuisce con il 78% del contenuto totale di calcio, e il crescione e la rucola con il restante 17%.

Ingredienti per l’insalata

Circa 6 tazze (1,5 L) di rucola, solo le foglie senza gli steli
1 mazzetto (2 tazze / 500 ml) di crescione, solo le foglie senza gli steli
1 tazza (250 ml) di uva verde tagliata a metà e senza semi
90 g)di formaggio pecorino
2 grandi pere mature

Ingredienti per la vinaigrette

1/4 di tazza (50 ml) di olio d’oliva
3 cucchiai (45 ml) di aceto balsamico
1 cucchiaino (5 ml) di senape di Digione
1/2 cucchiaino (2 ml) di zucchero
1/4 cucchiaino (1 ml) di sale
1/4 cucchiaino (1 ml) pepe nero appena macinato

tempo di preparazione 20 minuti
tempo di cottura circa 2 minuti

Dosi per 4 porzioni

In primo luogo, preparare la vinaigrette. Mettere l’olio, l’aceto, la senape, lo zucchero, il sale e il pepe in un contenitore con coperchio a chiusura ermetica da 500 ml, coprire e agitare fino a quando risultano ben amalgamati. Mettere a raffreddare il condimento finché non si è pronti per usarlo.
In una ciotola grande da insalata, unire rucola, crescione e uva. Utilizzando un pelapatate, tagliare il formaggio pecorino a fettine molto sottili. Metterne la metà nella ciotola da insalata. Mettere da parte il resto delle fette per le pere.
Preriscaldare il grill ad alta temperatura e foderare una teglia con un foglio di carta da forno. Sbucciare le pere, tagliarle a metà e togliere il torsolo. Disporre le mezze pere, con i lati tagliati verso il basso, sulla teglia. Guarnire con le fette di formaggio e farle grigliare a 15 cm dalla fonte di calore fino a quando il formaggio inizierà a bollire, circa 2 minuti. Fare attenzione, in quanto può bruciare facilmente.
Nel frattempo, agitare di nuovo il condimento, versarlo sopra l’insalata e mescolare fino a quando le foglie ne sono rivestite. Versare l’insalata su 4 piatti da portata e, usando una spatola, disporre accuratamente una pera sulla parte superiore. Servire immediatamente, mentre il formaggio fuso è caldo e le verdure sono ancora croccanti.

Ogni porzione fornisce: 317 calorie, 189 calorie da grassi, grassi 21 g, grassi saturi 6 g, colesterolo 23 mg, carboidrati 28 g, 4 g di fibre, zuccheri 21 g, proteine ​​9 g.

2 – Salmone al forno con mandorle tritate

Il sapore delizioso del salmone marinato rende questo piatto, a sole 260 calorie per porzione, così buono che sicuramente diventerà un punto fermo del vostro menu. Da servire con le verdure al vapore preferite e quinoa, ideali per la salute del cuore.

Ingredienti

4 filetti di salmone senza pelle (ogni filetto dovrebbe essere di circa 85 grammi)
1/2 tazza (125 ml) di mandorle, tritate grossolanamente
1/4 di tazza (50 ml) di sciroppo d’acero
1/4 di tazza (50 ml) di succo d’arancia
2 cucchiai (25 ml) di succo di limone fresco
2 cucchiai (25 ml) di salsa di soia light
2 spicchi d’aglio, schiacciato

Preriscaldare il forno a 220ºC. Preparare una teglia 20 x 20 cm foderandola con carta da forno.

Posizionare i quattro filetti di salmone in padella, lasciando 1 cm tra i vari pezzi.
Tritare le mandorle e distribuirle in modo uniforme sulla parte superiore dei filetti.
In una piccola ciotola, mescolare sciroppo d’acero, succo d’arancia, succo di limone, salsa di soia e aglio schiacciato, utilizzando un cucchiaio versare delicatamente la marinata sopra la parte superiore di ogni filetto.
Cuocere il salmone per circa 15 max 20 minuti e, mentre è in cottura, versare di nuovo la marinata almeno una o due volte. Rimuovere il pesce dalla padella e servire con riso integrale e insalata verde o verdure a seconda del proprio gusto.

Dosi per 4 porzioni

P U B B L I C I T A'

Ogni porzione fornisce: calorie 260, Colesterolo 54 mg, Grassi totali 15 g, Saturi 2,4 g, Monoinsaturi 6,6 g, Polinsaturi 4,8 g, Carboidrati 11 g, Proteine ​​21 g, Fibre 1,1 g, Calcio 45 mg, Magnesio 54 mg, Sodio 187 mg, Potassio 446 mg, Vitamina E 2,3 mg.

3 – Filetto di maiale alla griglia

Questo filetto di maiale è da leccarsi i baffi: non solo sazia (e con un ragionevole apporto di 275 calorie per porzione), ma contiene anche un sacco di benefici per la salute grazie ai suoi ingredienti freschi, come zucchine, peperoni e mango.

Ingredienti per la marinata

3 cucchiai di salsa di soia a ridotto contenuto di sodio
3 cucchiai di aceto balsamico
2 cucchiai di olio di sesamo tostato
2 cucchiai di foglie di basilico fresco tritato
1 cucchiaio di miele liquido
1 cucchiaio di radice di zenzero grattugiata
2 cucchiaini di scorza di arancia grattugiata
1 cucchiaino di aglio tritato
1/4 di cucchiaino di sale e pepe nero appena macinato

450 g di filetto di maiale
1 zucchina media
3 peperoni grandi (rosso, giallo, arancione)
1 mezzo mango, pelato e tagliato a spicchi
Foglie di spinaci (opzionali)

Se vi piacciono le cipolle, affettare una cipolla rossa di media in anelli spessi e grigliarla a fianco del maiale.
Mescolare tutti gli ingredienti della marinata in una piccola ciotola. Riservare 1/3 di tazza per impiattamento e condimento. Mettere la carne di maiale in un grande, pesante, sacchetto di plastica richiudibile. Aggiungete la marinata e sigillate; agitare più volte per mescolare e lasciare a marinare in frigorifero per almeno quattro ore.
Preriscaldare la griglia a temperatura medio-alta. Affettare le zucchine non sbucciate longitudinalmente in quattro lunghe strisce. Privare i peperoni dei semi e tagliarne ognuno a metà. Mettere la carne di maiale su una griglia rivestita con spray da cucina o leggermente spazzolata con olio. Cuocere la carne sulla griglia fino a quando è ben rosolata all’esterno e solo leggermente rosa nel centro, circa 16 minuti. Fare attenzione a non cuocerla troppo. Aggiungere i peperoni e le zucchine durante gli ultimi otto minuti di tempo di cottura. Girare le verdure una volta per su entrambi i lati, e spennellare con un po’ della marinata tenuta da parte.
Rimuovere carne e verdure dalla griglia e lasciare riposare la carne per cinque minuti prima di affettare. Nel frattempo, tagliare i peperoni a listarelle spesse e tagliare le strisce di zucchine a metà trasversalmente. Mettere le verdure in una grande ciotola e aggiungere il mango, la carne di maiale tagliata a fette sottili, e un po’ di marinata. Mescolare bene e servire su un letto di foglie di spinaci, se lo si desidera. Guarnire con pepe nero appena macinato.

Dosi per 4 porzioni

Ogni porzione fornisce: calorie 275; Grassi totali 9 g; Grassi saturi 2,1 g; Proteine ​​27 g; Carboidrati 23 g; Fibre 4.1 g; Colesterolo 74 mg; Sodio 449 mg.

4 – Brasato di manzo e orzo

Questo gustoso piatto ha solo 367 calorie per porzione. La carne di manzo viene bollita assieme all’orzo per creare una consistenza e un sapore caratteristico. Da servire accompagnato da fagiolini o altre verdure di colore verde di vostro gusto. L’orzo conserva gli strati esterni del chicco (che vengono rimossi nella macinazione) e contiene le sostanze nutritive del grano intero. Inoltre contiene fibre gommose chiamati beta-glucani, che sembrano avere notevoli proprietà in grado di abbassare il colesterolo. La carne bovina è una fonte eccellente di ferro in una forma che può essere efficacemente assorbita e utilizzata dall’organismo.

Ingredienti

500 g di carne di manzo magra, tagliata a cubetti di 5 centimetri
2 spicchi d’aglio, dimezzati
3 foglie di alloro
6 bacche di ginepro, leggermente schiacciate
1 rametto di timo fresco
1 tazza di vino rosso corposo
12 cipolline
1 cucchiaio di olio d’oliva extra vergine
55 g di orzo
400 ml di brodo di carne
3 carote grandi, tagliate a pezzi grossi
2 gambi di sedano, tagliati
1 rapa media, sbucciata e tagliata a pezzetti da 3 centimetri
Sale e pepe nero macinato fresco

Mettere la carne in una terrina con l’aglio, foglie di alloro, bacche di ginepro e timo. Versare il vino rosso, quindi coprire e lasciare marinare in frigorifero per almeno 8 ore o durante la notte.
Il giorno successivo, preriscaldare il forno a 160° C. Mettere le cipolline in una ciotola e versare acqua bollente sufficiente a coprirle; lasciarle due minuti, poi scolarle. Quando saranno abbastanza fresche, togliere le bucce e metterle da parte.
Togliere la carne dalla marinata e asciugarla con carta assorbente. Scaldare l’olio a fuoco medio-alto. Aggiungere la carne e farla cuocere su tutti i lati (in lotti, se necessario, in modo che la casseruola non sia troppo piena). Togliere la carne dal fuoco e mettere da parte su un piatto.
Aggiungere le cipolline in pentola e farle soffriggere 3 o 4 minuti. Aggiungere l’orzo e cuocere 1 minuto, mescolando. Rimettere le carni ed eventuali succhi in pentola, poi versare il brodo e portare lentamente a ebollizione.
Filtrare la marinata e aggiungere le foglie di alloro e un rametto di timo. Condire con sale e pepe a piacere. Coprire con un coperchio a chiusura ermetica, trasferire nel forno, e lasciare stufare per 45 minuti. Aggiungere le carote, il sedano e le rape. Coprire di nuovo e stufare fino a quando è tutto tenero, circa 1 ora max 75 minuti. Togliere le foglie di alloro e il timo prima di servire.

Variazioni

Se si preferisce un sugo più leggero, aggiungere 1/2 tazza di brodo di carne 20 minuti prima della fine del tempo di cottura. Si può utilizzare anche carne magra disossata di agnello in umido, come ad esempio la spalla, invece del manzo. Marinare l’agnello con 1 tazza di sidro mescolato con 2 cucchiaini di senape di Digione, 1 cucchiaino di melassa e 1 cucchiaino di zucchero di canna. Asciugare e cuocere come la carne bovina nella ricetta principale. Aggiungere 1 cipolla affettata e cuocere 4 o 5 minuti. Aggiungere l’orzo e mescolare 1 minuto. Versare 1 tazza di brodo vegetale, 1 tazza di succo di pomodoro e la marinata, con 1 rametto di rosmarino fresco. Coprire e stufare per 45 minuti. Aggiungere 1 tazza di carote e 1 tazza di rape. Stufare fino a quando tutti gli ingredienti risultano teneri, come nella ricetta principale.

Tempo di preparazione 20 minuti, più 8 ore di marinatura
Tempo di cottura 2 ore max 150 minuti

Dosi per 4 porzioni

Ogni porzione fornisce: 367 calorie, proteine ​​31 g, grassi 10 g (di cui grassi saturi 3 g), carboidrati 29 g (di cui zuccheri 18 g), fibre 5 g.

5 – Polpettone Mediterraneo

La combinazione dei sapori del peperone, della feta e delle olive in questa ricetta cambierà la vostra visione del polpettone. La carne di tacchino è più magra di quella di manzo, oltre ad essere una buona fonte di proteine. Da servire con una insalata leggera o con verdure al vapore.

Ingredienti

2 cucchiai (30 ml) di olio extravergine di oliva
1/4 di tazza (60 ml) di peperone rosso tritato finemente a dadini
1/4 di tazza (60 ml) di cipolla rossa tritata finemente a dadini
1/4 di tazza (60 ml) di olive snocciolate e tritate finemente a dadini
500 g di tacchino extra-magro allevato a terra
2 cucchiai (30 ml) di prezzemolo fresco finemente tritato
2 cucchiai (30 ml) di basilico finemente tritato
1 albume d’uovo
1/4 di tazza (60 ml) di pangrattato
1/4 di tazza (60 ml) di formaggio feta sbriciolato
Pepe q.b.

Preriscaldare il forno a 170° C.
In una padella di medie dimensioni soffriggere a fuoco medio, aggiungendo l’olio d’oliva, i peperoni rossi, la cipolla e le olive, fino a quando le cipolle si saranno ammorbidite. Collocare la miscela in una ciotola di medie dimensioni e aggiungere tacchino, prezzemolo, basilico, bianco d’uovo, pangrattato, formaggio feta e un pizzico di pepe. Mescolare per amalgamare gli ingredienti.
Trasferire in una teglia rettangolare e schiacciare verso il basso per riempire il piatto in modo uniforme.
Cuocere in forno per 40 minuti.

Dosi per 4 porzioni

Ogni porzione fornisce: 303 calorie, 23 g di proteine, 20 g di grassi (5 g di grassi saturi), 7 g di carboidrati, 1 g di fibre, 98 mg di colesterolo, 347 mg di sodio.

6 – Arrosto di verdure e fagioli

Questo semplice piatto è nutriente e non ha bisogno di accompagnamenti. La pastinaca non è semplice da trovare, ma se la proverete non potrete più farne senza: è una verdura ricca di amido molto nutriente, inoltre fornisce quantità ideali di potassio, folati e vitamina C. Il sidro di mele è costituito da mele pressate e fermentate. Di solito è più concentrato del succo di mela, quindi garantisce un buon sapore dolce a questa pietanza.

Ingredienti

1 piccola zucca (500 g)
500 g di patate novelle, lavate e tagliate a pezzi di 4 centimetri
2 carote, lavate e tagliate a pezzi di 4 centimetri
2 pastinache, lavate e tagliate a pezzi di 4 centimetri
2 zucchine grandi, lavate e tagliate a pezzi di 4 centimetri
2 cucchiaini (10 ml) di olio d’oliva
1 spicchio d’aglio, tritato finemente
4 rametti grandi di rosmarino + rametti extra per guarnire
2 latte (540 ml) di fagioli, scolati e sciacquati
1 tazza (250 ml) di sidro di mele
1 tazza (250 ml) di brodo vegetale caldo a basso contenuto di sodio
Sale e pepe q.b.

Preriscaldare il forno a 200° C. Tagliare a metà la zucca e togliere i semi, poi sbucciare e tagliare la polpa a pezzi di 4 centimetri.
Mettere la zucca in una ciotola e aggiungere patate, carote, pastinache e zucchine. Irrorare con l’olio d’oliva le verdure e mescolare per ricoprirle uniformemente. Aggiungere l’aglio, e condire leggermente con sale e pepe.
Posare i rametti di rosmarino sul fondo di una grande teglia e versare le verdure in un solo strato. Arrostire fino a doratura, circa 30 minuti, girandole una volta. Togliere dal forno e aggiungere i fagioli, il sidro e il brodo. Coprire il tegame ermeticamente con un foglio di alluminio, poi rimettere in forno e cuocere fino a quando le verdure sono tenere, circa 20 max 25 minuti. Prima di servire, togliere i rametti di rosmarino e guarnire con altri rametti di rosmarino fresco.

tempo di preparazione 20 minuti
tempo di cottura 50-55 minuti

Dosi per 6 porzioni

Ogni porzione fornisce: 278 calorie, calorie da grassi 27, 3 g di grassi, grassi saturi 1 g, colesterolo 0 mg, 58 g di carboidrati, 11 g di fibre, zuccheri 6 g, proteine ​​8 g.

7 – Sgombro con pomodori

Stanchi del solito salmone? Anche lo sgombro è una buona fonte di acidi grassi omega 3! Servitelo con alcune patate dolci arrostite e un mix di verdure fresche: è un pasto nutriente, sano e completo.

Ingredienti

500 g di filetti di sgombro
25 ml di maionese a basso contenuto di grassi
¼ di tazza di foglie di basilico
2 pomodori grossi, tagliati a fette
1/2 cucchiaino di sale
1/4 di cucchiaino di pepe nero

Preriscaldare il forno a 200° C. Posizionare lo sgombro su una teglia e cospargere con la maionese. Disporre uno strato di basilico e pomodori in cima ad ogni filetto e cospargere con sale e pepe. Arrostire fino a quando la carne del pesce diventa opaca, da 5 a 10 minuti a seconda dello spessore.

Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 10 minuti

Dosi per 4 porzioni

Ogni porzione fornisce: 268 calorie, 22 g di proteine, 4 g di carboidrati, 1 g di fibre, 18 g di grassi totali,
4 g di grassi saturi, 79 mg di colesterolo, 450 mg di sodio.

8 – Pizza alla griglia

Evitate il solito ordine alla vostra pizzeria da asporto e provate questa opzione più sana. Il pesto di rucola aggiunge un delizioso sapore pepato alla pizza (potete preparare del pesto in più e usarlo il giorno dopo con grigliate di pesce o di carne, o come semplice sugo per la pasta) e, inoltre, la pita integrale assomiglia alla crosta della pizza ma con meno calorie e grassi. L’elemento chiave per questa ricetta è utilizzare ingredienti freschi. Non solo ne trarrà beneficio la vostra salute generale, ma il cibo fresco rende migliore il sapore di ogni piatto.

Ingredienti

4 panini pita integrali di 20 cm di diametro
2 cucchiai (30 ml) di olio extravergine di oliva
4 manciate di rucola
2 cucchiai (30 ml) di parmigiano
2 grandi spicchi d’aglio, grattugiati
Sale e pepe q.b.
226 g di petto di pollo senza pelle, cotto alla griglia e tagliato a fette sottili
1/4 di tazza (60 ml) di formaggio feta
20 pomodorini ciliegia tagliati a metà
4 cuori di carciofo (in scatola non sottolio), tagliati a spicchi
20 olive, snocciolate e tagliate a metà

Preriscaldare il barbecue o il grill ad alta temperatura.
Spennellare entrambi i lati di ogni pita con un po’ di olio d’oliva e metterli da parte.
In un frullatore, unire rucola, parmigiano, aglio e olio d’oliva rimanente per preparare il pesto di rucola. Aggiungere 2 cucchiai (30 ml) di acqua per allentare il pesto, se necessario. Regolare di sale e pepe a piacere.
Collocare i panini pita sul barbecue o grill preriscaldato fino a quando saranno leggermente tostati, circa due minuti. Girarli e guarnirli con pesto di rucola, pollo, formaggio feta, pomodorini, cuori di carciofo e olive. Grigliare per altri 2-3 minuti fino a quando il fondo risulta croccante.

Dosi per 4 porzioni

Ogni porzione fornisce: 413 calorie, 24 g di proteine, 17 g di grassi (4 g di grassi saturi), 43 g di carboidrati, 7 g di fibre, 47 mg di colesterolo, 895 mg di sodio.

9 – Involtini di lattuga con piselli e noci

Ricchi di fibra, i piselli e le noci, fanno di questa ricetta un pasto molto soddisfacente e nutriente. Grazie alle foglie di lattuga fresca, non vi mancherà la croccantezza della tradizionale tortilla!

Ingredienti

2 tazze (500 ml) di piselli congelati
3/4 di tazza (175 ml) di acqua
1 cipolla tritata
1 peperone rosso, senza semi e tritato
175 g di zucca, tagliata a dadini di 1 cm
1/2 tazza (125 ml) di noci tritate
1/4 di tazza (60 ml) di aceto di sherry o aceto di vino
1/4 di tazza (60 ml) di prezzemolo tritato
Sale e pepe q.b.
16 foglie di lattuga iceberg

In una casseruola media, unire i piselli e l’acqua. Portare a ebollizione a fuoco alto, poi abbassare la fiamma al minimo e fare cuocere, coperto, per circa 30 minuti, fino a quando i piselli saranno teneri ma non molli. Eliminare eventuali residui di liquido e trasferire i piselli in una ciotola grande. Ungere una grande padella antiaderente con spray e scaldare a fuoco medio-alto. Aggiungere la cipolla, il peperone e la zucca e fare cuocere, mescolando di tanto in tanto, per 5 minuti. Abbassare il fuoco al minimo, coprire il tegame e continuare la cottura fino a quando la zucca è tenera, 5-7 minuti, poi aggiungere le noci.
Mescolare il mix con l’aceto e il prezzemolo, poi condire con sale e pepe a piacere. Lasciare raffreddare leggermente.
Riempire con il mix di piselli e noci ogni foglia di lattuga. Piegare le foglie a metà e mangiarle in stile tacos.

Dosi per 4 porzioni da 4 taco di lattuga ciascuna

Ogni porzione fornisce: 262 calorie, 11 g di proteine, 11 g di grassi totali, 1 g di grassi saturi,
0 mg di colesterolo, 34 g di carboidrati, 9 g fibre e 15 mg di sodio.

10 – Pomodori ripieni di couscous speziato

Scegliete pomodori ben maturi per questo piatto: sono il contenitore ideale per un mix di melanzana speziata, albicocca e couscous. Povero di grassi e dal moderato indice glicemico, il couscous viene digerito e assorbito lentamente, rilasciando gradualmente il glucosio nel flusso sanguigno. Questo aiuta a mantenere costanti i livelli di zucchero nel sangue. Contorno ideale per il pesce alla griglia o un petto di pollo alla griglia. La pasta di harissa è un condimento piccante a base di peperoncino, aglio, cumino, coriandolo e olio d’oliva. Basta una piccola quantità a rendere perfetto il couscous. I pomodori forniscono vitamina C, che migliora l’assorbimento del ferro.

Ingredienti

8 pomodori grandi
1 cucchiaio (15 ml) di olio d’oliva
1/2 tazza (125 ml) di mandorle affettate
1 piccola melanzana, tagliata a dadini di 1 cm
1 cucchiaino (5 ml) di coriandolo macinato
1/2 cucchiaino (2 ml) di cumino macinato
Un pizzico di cannella in polvere
1 tazza (250 ml) di brodo vegetale a basso contenuto di sodio
1/2 tazza (125 ml) couscous
2 cucchiai (25 ml) di menta fresca tritata
1/2 tazza (125 ml) di albicocche essiccate tritate
1 cucchiaino (5 ml) di pasta di harissa (si trova al supermercato fra i cibi esotici)
Sale e pepe q.b.

Tagliare le cime dei pomodori e scavare l’interno con un cucchiaino. Mettere i semi e la polpa in un setaccio e premere con il dorso di un cucchiaio per estrarre i succhi fino a produrne circa 4 cucchiai (60 ml). Mettere da parte la ciotola di succo e scartare i semi e la polpa.
Cospargere un po’ di sale sopra l’interno dei pomodori scavati. Metterli a testa in giù su un piatto coperto con della carta assorbente e lasciare drenare.
Scaldare metà dell’olio d’oliva in una padella antiaderente. Aggiungere le mandorle e cuocere a fuoco basso fino a doratura, circa 2 o 3 minuti. Togliere dalla padella e mettere da parte.
Aggiungere l’olio rimasto, aggiungere le melanzane e cuocere, girando spesso, fino a doratura, circa 5 minuti. Incorporare coriandolo, cumino e cannella e cuocere per pochi secondi, mescolando continuamente.
Versare il brodo e portare ad ebollizione rapida, quindi aggiungere il couscous in un flusso costante, mescolando continuamente. Togliere dal fuoco, coprire e lasciare riposare per 5 minuti.
Scoprire la padella, rimetterla a fuoco basso e fare cuocere per 2 o 3 minuti, mescolando con una forchetta per separare i chicchi di cuscus. Incorporare le mandorle tostate, la menta e le albicocche essiccate. Aggiungere la pasta di harissa ai succhi di pomodoro e mescolare per amalgamare, poi versare sopra il couscous. Spolverare leggermente con del pepe e mescolare bene. Versare il composto nei pomodori e servire.

tempo di preparazione 20 minuti
tempo di cottura 15 minuti

Dosi per 8 porzioni

Ogni porzione fornisce: 175 calorie, calorie da grassi 54, 6 g di grassi, grassi saturi 0 g, colesterolo 0 mg, 28 g di carboidrati, fibre 5 g, 11 g di zuccheri, proteine ​​5 g.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l’Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo.
Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *