© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Nutrizione » Combatti La Fatica, E’ Colpa Del Ferro

Combatti La Fatica, E’ Colpa Del Ferro

Ti senti spesso esausta? Potresti soffrire di carenza di ferro. Dr. Oz ci spiega quali siano i maggiori sintomi di una carenza da ferro, e ci offre alcuni consigli dietetici per farci stare meglio subito, in una settimana.

Ti senti a volte così stanca da avere l’impressione di essere finita sotto un treno? Per quanto sia normale sentirsi ultra stanchi di tanto in tanto, un costante senso di spossatezza, potrebbe essere il segnale di un serio problema medico. Potresti infatti soffrire di carenza di ferro, la prima causa di deficienza nutrizionale al mondo, anche nei paesi cosiddetti Industrializzati.

Il ferro è un nutriente essenziale, critico è il suo ruolo nella produzione dell’emoglobina, una sostanza che nel sangue si occupa di trasportare ossigeno nel resto del corpo. Se il tuo corpo è privo di ferro o manca, dovrà lavorare parecchio se non il doppio, per ottenere l’energia che gli serve; il che può lasciarti stanca, spossata, debole, irritabile, e incapace a concentrarti.

Molti confondono la carenza di ferro con l’anemia, una condizione del corpo in cui i globuli rossi sono presenti in misura minore del normale. Ma alcune ricerche hanno dimostrato che c’è tutto un mondo, ben prima dell’anemia. Per diagnosticare la carenza di ferro, è necessario un esame del sangue, visto che è lì che il ferro viene tenuto in stock. In particolare, è necessario conoscere i livelli di ferritina.

Nel check-up periodico che comprende gli esami del sangue, l’esame per la ferritina non è incluso. Gli esami tipici includono infatti colesterolo e pressione alta ad esempio, ma non il ferro. A meno che tu non stia avvertendo un sintomo specifico della carenza di ferro, il tuo dottore non ti prescriverà l’esame per la ferritina; e in ogni caso, quand’anche verrai testata per l’anemia, non verrà richiesto un esame per la ferritina. Ma il fatto che tu non sia anemica non significa che tu non sia comunque carente in ferro; l’esame per la ferritina serve proprio a distinguere una carenza moderata da una carenza grave.

Le donne con un flusso molto abbondante, sono ovviamente le più soggette ai cali di ferro. Per avere una prima diagnosi di calo di ferro, fai il test del tampone. Se necessiti di cambiare il tuo assorbente interno ogni due ore o meno, allora potresti incorrere in una carenza di ferro.

Per essere certa che la tua spossatezza sia un segnale di carenza di ferro, assicurati di avere anche questi 5 sintomi:

1. Ti senti spossata da più di un mese.
2. Senti sempre freddo.
3. La tua pelle appare più bianca del solito.
4. Non riesci a concentrarti.
5. Perdi molti capelli e hai le unghie sfaldate.

Se hai anche solo uno o più dei sintomi qui sopra elencati, la tua stanchezza può allora essere data da bassi livelli di ferro nel sangue. Senti il medico e chiedi espressamente un esame per la ferritina.

Cibi ricchi di ferro per evitare la fatica

Per combattere la stanchezza dovuta ad una deficienza di ferro, inizia dall’alimentazione. Cambiando la tua dieta, ti accorgerai di cambiamenti significativi anche nei livelli di energia del tuo corpo; e in una sola settimana!

Ci sono 2 diversi tipi di ferro:

1. Il ferro eme. Deriva dall’emoglobina, si trova nella carne, e in tutti i prodotti a base di proteine di origine animale. Viene assorbito dal sangue 2-3 volte più velocemente del ferro non eme. Carne magra non da allevamento, i fegatini di pollo, ostriche e vongole sono una potente risorsa di ferro eme.

2. Il ferro non eme si trova nelle piante. Legumi, spinaci, broccoli, frutta secca disidratata come le albicocche, e cereali arricchiti, ne contengono le maggiori quantità.

Per dare una sferzata di ferro al tuo organismo, segui questi 4 semplici passi:

1. Mangia cibi ricchi di vitamina C e verdure ricche in ferro

La vitamina C infatti, favorisce l’assorbimento del ferro; dal tratto digestivo del tuo organismo al sangue gli dà una spinta di 5 volte superiore, per una sferzata di energia immediata.

Le migliori coppie vitamina C-ferro includono:

– Peperoni rossi e spinaci
– Pomodori e broccoli
– Agrumi ed edamame

2. Cuoci la tua salsa in una pentola di ferro

I cibi acidi come i pomodori, sono capaci di assorbire il ferro da molte delle pentole e padelle in cui vengono cucinati. Uno studio ha infatti confermato come gli spaghetti al pomodoro abbiano raddoppiato il loro contenuto in ferro, dopo essere stati cotti in una pentola di ferro o ghisa. Fai cuocere a fuoco lento in una pentola di ghisa, con un coperchio, anche altre verdure ed alimenti; vedrai come i tuoi livelli di ferro, miglioreranno drasticamente.

3. Scegli le vongole appena puoi

Le vongole ti danno tonnellate di ferro, e sono inoltre un’ottima fonte di potassio e di vitamina B12. Mangia le vongole almeno una volta alla settimana, come alternativa ad un’altra proteina. Non importa che siano fresche o in barattolo, entrambe contengono lo stesso ammontare di ferro. Una porzione di vongole (circa 10 piccole) può darti fino a 24mg di ferro, e contiene solo 126 calorie.

4. Caffè e tè solo fino a 3 ore prima di un pasto ricco in ferro

Il tannino presente nel tè e nel caffè, interferisce con i tuoi livelli di ferro. Quindi smetti di bere tè e caffè, giusto qualche ora prima di un pasto ricco in ferro, specialmente se sei in un periodo in cui stai cercando di creartene una scorta.

Autore | Enrica Bartalotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Combatti La Fatica, E’ Colpa Del Ferro
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Combatti La Fatica, E’ Colpa Del Ferro
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Oli Vegetali: Fanno Davvero Bene Alla Salute?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *