© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Nutrizione » 9 Alimenti Che Non Dovresti Più Acquistare Al Super-Mercato

9 Alimenti Che Non Dovresti Più Acquistare Al Super-Mercato

Sandra Ianculescu – Ecco un elenco di 9 alimenti a cui dovremmo pensare due volte prima di acquistarli ancora.

1. Panini già pronti

Quando compri un panino che poi metti nel forno a microonde a riscaldare, devi pensare che hai comprato una intera fabbrica. Hai pagato l’imballaggio, l’uomo che l’ha imballato, il contenuto, la persona che ha affettato il pane, quella che ha messo la fetta di formaggio o di salame. I soldi che hai pagato per un solo panino ti basterebbero per un altro almeno, se avessi comprato gli ingredienti e te lo fossi preparato da sola.

2. Ghiaccioli alla frutta

Non t’ingrassano, ma sicuramente assottigliano il tuo portafoglio. Smettila di frequentare i freezer del supermercato: vai a casa, prendi un frullatore, mischia qualsiasi frutto desideri, mettilo in un contenitore di plastica, aggiungi un po’ di zucchero (se necessario), un bastoncino di legno e mettilo nel congelatore. In questo modo, senza troppo sforzo – fisico e finanziario – avrai il tuo ghiacciolo alla frutta.

P U B B L I C I T A'

3. Alimenti semilavorati

Anche se sono pronti in un attimo, hanno un prezzo alto e non sono sani: nei negozi c’è di tutto per tutti, dal riso agli stufati già pronti. Ma veramente non hai in casa un sacchetto di riso, un po’ di erbe aromatiche e sale?

4. Barrette energetiche o proteiche

​​Quando sentiamo che non abbiamo più energia, per non mangiare qualcosa di dolce – perché ingrassa – ci abbuffiamo di barrette energetiche o proteiche. Oltre ad essere piuttosto costose, possono avere un alto contenuto di grassi e zuccheri. Se vuoi qualcosa che ti rinvigorisca, prova uno yogurt, un frutto o una manciata di nocciole o noci. Sono più nutrienti e anche più convenienti.

5. Miscele di spezie

Gli scaffali dei condimenti sono pieni di miscele: per brodo, minestre, bistecche, carne di manzo, carne di maiale, carne di pollo, di tacchino, pesce, patate fritte, patate cotte e l’elenco potrebbe continuare. Per non spendere una fortuna su tali miscele, prendi un po’ di tutto, separatamente, e combinalo a tuo piacere. Nessuno dei mix preparati da te stessa sarà inferiore a quelli già pronti.

6. Tè freddo

Tutte conosciamo gli spot per vari prodotti ice tea. Cioè tè freddo. E se si tratta di tè freddo, non è meglio farlo da sola sul proprio piano cottura? Così escludi dall’inizio l’aggiunta di fruttosio, zucchero e altri aromi artificiali che contengono i prodotti già pronti in bottiglia: conserva il tuo preparato per un po’ di tempo al freddo e investi i soldi in qualcosa di più utile.

7. Acqua minerale non gassata in bottiglia

Sei proprio sicura che l’acqua che acquisti è più buona di quella del rubinetto, filtrata? E’ possibile che non sia una differenza così travolgente che valga il prezzo: investi in un filtro per il rubinetto, ti costerà molto meno dell’acqua in bottiglia.

8. Carne già porzionata

Hai mai prestato attenzione al costo di un chilo di carne già porzionata e un pezzo intero? Al prezzo di un chilo di petto di pollo tagliato, rispetto a un chilo di petto di pollo intero? Gli alimenti già pronti sono naturalmente più costosi: vi vuole solo qualche decina di secondi per tagliare una bistecca o un petto di pollo, ma la differenza nel tuo portafoglio si vedrà sicuramente.

9. Salse di pomodoro

Una salsa per spaghetti o per pizza costerà sicuramente più di un barattolo di pomodori. Perché non fare la salsa in casa? Aggiungi un po’ di vino, un po’ di aceto, un po’ di zucchero, erbe, verdure tritate – cipolle, funghi, carote, peperone, peperoncino – e falla bollire per un’ora. Se vuoi usare pomodori freschi, togli la loro buccia, spruzzali con un po’ di olio d’oliva e mettili nel forno per 20-30 minuti.

Autore | Sandra Ianculescu

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l’Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo.
Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *