© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Nutrizione » 8 Modi Per Perdere 10 kg Senza Esercizio Fisico

8 Modi Per Perdere 10 kg Senza Esercizio Fisico

Cercare di perdere questi fastidiosi 10 kg accumulati durante le vacanze estive o chiedersi come impedirli? Tante nuove ricerche hanno scoperto il modo per far fuori cento calorie o più dalla tua dieta senza sacrificare il gusto. Anche se non sembra molto, tagliare cento calorie al giorno ti potrebbe aiutare a perdere dieci o più kg all’anno – anche se non hai mai messo piede in una palestra.
Comincia oggi con questi tagli alle calorie che ti aiuteranno a mantenerti in forma tutto l’anno.

1. Abbassa le luci

Indipendentemente da ciò che pensavi da bambino, scoprirai che dopotutto il buio non è così spaventoso. Un nuovo studio della Cornell University dice che il segreto per mangiare meno e sentirsi più soddisfatti di ciò che si mangia potrebbe essere semplice come abbassare le luci. I ricercatori hanno trovato che le persone che mangiano sotto luci calde e soft hanno consumato 175 calorie in meno rispetto a quelli che hanno mangiato in luoghi ben illuminati. I partecipanti allo studio che hanno cenato con luci soffuse hanno mangiato il 18 per cento in meno del cibo dei loro piatti e hanno valutato il pasto “più piacevole” rispetto a quelli che hanno mangiato con luci brillanti. Gli scienziati pensano che sia perché le sgradevoli luci fluorescenti che si trovano comunemente nei ristoranti fast food possono creare un bisogno psicologico di mangiare in fretta e di più. Quindi accendi una candela o due a cena e sarai meno stimolato a divorare il cibo.

2. Bevi da un bicchiere diritto

Bicchieri curvi sul tavolo possono sembrare alla moda, ma uno studio britannico ha scoperto che le persone consumavano il 60 per cento in più di alcool, bibite zuccherate e succhi di frutta se il bicchiere da cui bevevano era curvo piuttosto che diritto. I ricercatori ipotizzano che le persone bevono più velocemente dal bicchiere curvo, perché è più difficile dire quando si è a metà strada, così bevono un altro drink e finiscono per consumare di più.
Per distanziare i sorsi e sentirsi soddisfatti prima, versa la bevanda (alcolica o analcolica) in un bicchiere dalla forma diritta. Se finisci per bere il 60% in meno di quanto faresti normalmente, sono circa 67 calorie salvate a colazione, se un bicchiere da 220 grammi di succo d’arancia è l’ingrediente base della mattina; 48 calorie salvate a pranzo se sorseggi un tè freddo zuccherato.

3. Fai un pisolino

Uno studio della Mayo Clinic mostra che dormire per meno di sei ore e mezza ogni notte può portare a consumare più di 600 calorie in eccesso in un giorno. Essere privati del sonno può aumentare la fame e portare a mandare giù più calore di quanto mangi, se non sei sazio – dice Manfred Hallschmid del dipartimento di Psicologia medica e neurobiologia comportamentale dell’Università di Tubingen e ricercatore all’avanguardia di uno studio separato sul sonno e il consumo di calorie.
Secondo il dottor Hallschmid, la privazione del sonno può aumentare i livelli degli ormoni dell’appetito, come la grelina. Un aumento dei livelli di grelina, l’ormone che ti manda su di giri l’appetito, può portarti a mangiare centinaia di calorie in più rispetto a quando sei ben riposato.

4. Non dire “non posso”

Non dirti cosa non puoi mangiare. Una nuova ricerca dice che si ottengono migliori risultati se ci si concentra su ciò che non si mangia. I ricercatori aggiungono che “non posso” suona più come una punizione che come essere in buona salute e crea un senso di auto-privazione che annienta la motivazione. D’ altra parte, ricordarti che “non puoi” mangiare certi cibi, aiuta a aumentare la tua forza di volontà verso uno stile di vita più sano.
Caso in questione: quando i ricercatori hanno diviso un gruppo di persone in “non posso mangiare” e “non mangiare”, il 64% di quelle del secondo gruppo è passato da una tavoletta ricca di zuccheri a una di cereali, ma solo il 30% del primo gruppo ha scelto uno snack più salutare. Quindi elimina i “non posso” e prediligi piccole porzioni di cibo più sano.

5. Pensa di essere magro

Pensi di essere in sovrappeso? Pensa ancora. Una nuova ricerca dice che il modo in cui pensi al cibo e al tuo giro vita può determinare il tuo successo nel fare una dieta sana. Ripeterti che sei paffuto o troppo grasso diminuisce le probabilità di raggiungere il peso desiderato, anche se si è fisicamente attivi.
In un arco di dieci anni, il 59% delle donne che hanno iniziato con un indice medio di massa corporea di 20, ma pensavano di essere in sovrappeso, sono finite con accumulare peso e vedere il loro BMI gonfiarsi a 25 o più.
“È probabile che l’aumento di peso sia dovuto a una profezia che si autoadempie” – dice Susan Albers, psicologa presso la Cleveland Clinic e autrice di Eating Mindfully and 50 Ways to Soothe Yourself Without Food.
“La tua mentalità è incredibilmente importante per arrenderti o continuare a correggere il tuo peso. Quindi se pensi di non essere in sovrappeso, indipendentemente dal tuo peso reale, arriverai a consumare meno grassi e calorie”.

6. Smettila di fissare lo zucchero

Non odi quando stai badando ai tuoi affari, facendo una dieta sana e tutto ad un tratto arriva un forte desiderio di cibo spazzatura e rovina tutti i tuoi buoni propositi? Per aiutarti a mantenere queste voglie sotto controllo, un nuovo studio dice che dovresti guardare dall’altra parte quando sei di fronte a immagini con alto contenuto di grassi, calorie e cibi zuccherati. Questo perché le scansioni cerebrali hanno dimostrato che guardare immagini di dolcetti ipercalorici stimola le parti del cervello che controllano la fame e il centro della ricompensa– dice Kathleen Page, professore assistente di medicina alla USC e autrice principale dello studio.
Cosa bisognerebbe fare quando in TV ci sono immagini con alto contenuto calorico? Andare in cucina e dare uno sguardo ad alcuni alimenti sani per chiudere il centro della ricompensa del cervello.

7. Bevi

E’ molto più probabile desiderare verdure che patatine fritte o altri cibi ricchi di grassi, se si associa un pasto con acqua e non con bevande caloriche. I ricercatori dell’Università dell’Oregon dicono che gli abbinamenti cibo-bevanda possono influenzare le nostre scelte alimentari e la quantità di calorie che assumiamo. Nello studio, adulti che hanno abbinato un pasto con acqua (e non con soda) erano più propensi a mangiare verdure e scegliere altri cibi salutari. Inoltre, la maggior parte dei partecipanti ha citato l’acqua come la bevanda migliore da associare a cibi sani e ipocalorici, mentre la soda è stata scelta come la bevanda migliore per accompagnare pizza e patatine fritte. Versati un bicchiere d’acqua (non di soda) prima dei pasti e il tuo appetito si adatterà.

8. Non vedere l’ora di mangiare

Hai voglia di pranzare? Hai in mente biscottini e dolcetti vari? Avanti, continua a fantasticare! Il dottor Hallschmid dice che anticipare un pasto può effettivamente abbassare i livelli di grelina (ormone dell’appetito) nel corpo. In uno studio da lui condotto, ha scoperto che pensare al pasto e non vedere l’ora di sedersi a tavola aiuta a dominare i livelli di grelina, così le persone consumano meno calorie durante il pasto.
“Non vedere l’ora di mangiare potrebbe avere effetti positivi sul controllo dell’assunzione di cibo, perché porta a sentirsi sazi prima e a mantenere questa sensazione di sazietà in modo da non cercare snacks ipercalorici” – dice il dottor Hallschmid.

Autore | Anna Abategiovanni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *