© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Benessere » Felice Anno Nuovo! 10 Tradizioni e Superstizioni

Felice Anno Nuovo! 10 Tradizioni e Superstizioni

Fuochi d’artificio

Fuochi d’artificio, applausi, canti e oggetti rumorosi per spaventare e scacciare gli spiriti maligni. Abbiamo davvero bisogno di una scusa per fare scoppiare i fuochi d’artificio? Probabilmente no, ma prendiamo l’occasione per illuminare il cielo (e forse “accendere” il prato del nostro vicino). Musica e canto sono una parte delle celebrazioni e crediamo che 20 persone stonate siano in grado di scacciarli davvero.

Fare buoni propositi

Molti ritengono che il primo giorno del nuovo anno dovrebbe essere speso a pensare all’anno passato e a pianificare come migliorare sé stessi. I media riciclano vecchie storie sullo smettere di fumare o saldare il proprio debito, i genitori lo usano come una tattica colpevolizzante per spronare i figli a uscire di casa, oppure a restituire quello che devono loro: non tutte le soluzioni drastiche devono essere prese subito, trasformando l’anno nuovo in un vero e proprio calvario. Risolvete piccoli disagi e vi sentirete altrettanto bene.

Pagare i debiti

Sembra una soluzione, ma si suppone di doverlo fare non solo il 1° gennaio, anche se in questo modo si inizia l’anno con la “coscienza pulita”. Il giorno di Capodanno però non si dovrebbe pagare nulla o fare prestiti perché la tradizione vuole che, in questo modo, i soldi ci lascino. Nel dubbio, acquistate i biglietti della lotteria.

Baciarsi a mezzanotte

Capodanno è al secondo posto (dietro a San Valentino) come giorno peggiore dell’anno quando si è single, perché quando l’orologio batte la mezzanotte si baciano tutti tranne voi. Certo, è doloroso per circa 60 secondi (a differenza di San Valentino, che consiste in 24 ore di cuori, cupidi e gesti romantici) ma il bacio di Capodanno è un simbolo che il vostro amore durerà tutto l’anno. Non baciate chiunque, a caso, piuttosto trovate un amico e abbracciatelo con affetto.

Cantare “Auld Lang Syne” o altro

Si tratta della versione musicale di una antica poesia scozzese del 1700 e, letteralmente, significa “Ai bei vecchi tempi”.

Il primo ospite

La prima persona che visita la vostra casa il giorno di Capodanno ha un significato: è considerata foriera di buona fortuna se si tratta di un uomo (bisogna farlo entrare, non vale se usa una chiave) e ancora più fortunati sarete se costui è alto e bello, con i capelli scuri. Stando alla superstizione, non dovrebbe avere i piedi piatti, né essere strabico o con le sopracciglia unite. Ancora meglio, dice la tradizione, se porta con sé regali come pane, frutta fresca, sale e vino.

Nulla deve uscire di casa

Questa superstizione dev’essere stata creata da qualcuno che non aveva voglia di fare commissioni: nulla deve uscire di casa il giorno di Capodanno. Se avete regali da fare, metteteli in auto la vigilia di Capodanno, perché non dovrebbero uscire di casa il 1° gennaio. Alcune varianti della credenza consentono di portar fuori di casa oggetti soltanto dopo che qualcosa è stato portato dentro, il che diventa problematico se siete un uomo che deve portare fortuna: meglio comprare i regali lungo il percorso.

Poltrire tutto il giorno

Un sacco di tradizioni non ci permettono di fare il bucato né di lavare i piatti (dal momento che si potrebbe “lavare via” la fortuna e causare una morte in famiglia nel prossimo anno!), di portare nulla fuori di casa (compresi i rifiuti) e di non lavare i capelli. Suona come se, chi le ha inventate, fosse alla ricerca di una giustificazione per rimanere sdraiato sul divano tutto il giorno.

Tradizioni alimentari

Mentre si è impegnati ad oziare sul divano, assicurarsi di mangiare i cibi portafortuna.

• Uva – 12 acini, uno per ogni mese dell’anno.
• Carne di maiale – perché i maiali quando mangiano camminano in avanti, mentre polli razzolano all’indietro (e poi la pancetta è più buona).
• “Black Eyed Peas” – I fagioli con l’occhio nero: sono particolari piselli di colore beige, hanno una macchia nel punto in cui si uniscono al baccello e hanno un sapore molto intenso.
• Lenticchie – che ricordano le monete.
• Verdure verdi come cavolo e bietole – le foglie assomigliano ai soldi.

Molti degli alimenti “fortunati” da mangiare assomigliano ai soldi o hanno a che fare con il camminare in avanti.

Quello che si fa il primo dell’anno, si fa tutto l’anno

Mentre la maggior parte di queste superstizioni e tradizioni sono destinate a portare fortuna e mantenere la sfortuna lontana, ce ne sono alcune che tentano di prevedere come vivrete nel prossimo anno. Postumi da veglione? Il vostro anno probabilmente includerà amici e divertimento. Farete esercizio fisico a Capodanno? Potreste perdere peso nel nuovo anno. Vi darete alla pulizia e all’organizzazione della casa? Sarà un anno denso di obiettivi raggiunti.
Dormirete tutto il giorno?
Forse non sarà così facile farlo tutto l’anno.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *