© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Bellezza » TRATTAMENTI BELLEZZA: RISCHI vs BENEFICI

TRATTAMENTI BELLEZZA: RISCHI vs BENEFICI

Sandra Ianculescu – Vogliamo rimanere per sempre giovani e belle. Saremmo capaci di fare qualsiasi cosa per l’eterna giovinezza.
Nessun dolore è troppo forte. Nessuna controindicazione è degna di essere presa inconsiderazione.
Probabilmente è anche per questo che le procedure cosmetiche ed i trattamenti di bellezza hanno sempre più successo.
Ma siamo sicure di aver pesato correttamente il rapporto rischi / benefici?

Peeling chimico

Il peeling chimico è quello che migliora e ammorbidisce la trama della pelle del viso o delle altre zone, eliminando gli strati superficiali danneggiati, utilizzando una soluzione acida. Il peeling è utilizzato dalle persone con rughe, macchie o cicatrici derivanti dall’acne. Gli agenti chimici utilizzati sono gli alfaidrossiacidi (AHA), l’acido tricloroacetico (TCA) e il fenolo.

Il peeling non può sostituire un lifting chirurgico, ma può essere associato a questo, in certi programmi complessi di ringiovanimento. In prima istanza, noterai dei cambiamenti sottili, un aspetto più luminoso e più sano della pelle, e con la continuazione del trattamento, vedrai un miglioramento complessivo nella struttura della pelle.

I peeling chimici sono, in genere, sicuri, se vengono eseguiti da un chirurgo plastico. Solo raramente possono verificarsi infezioni, formicolio e cicatrici. Durante il peeling con fenolo sono possibili disfunzioni cardiache, per questo i pazienti sono monitorati durante l’operazione.

Dopo il peeling con fenolo, la pelle perde la sua capacità di produrre pigmento. Questo significa che avrai una carnagione più chiara e bisogna proteggersi dal sole in ogni momento.

Esiste anche la possibilità di cambiamenti anormali di colore. Possono comparire puntini bianchi, ma spariranno da soli o possono essere trattati facilmente.

Filler riempitivo

L’aumento dei tessuti comporta l’iniezione di prodotti sintetici o biologici (ad esempio, collagene), o tessuto proprio (grasso), raccolto e restituito con la chirurgia, per sollevare le rughe o per trattare le cicatrici.

La sostanza iniettata viene utilizzata per sostituire il tessuto perso al di sotto della pelle, in zone come: intorno naso, bocca, mento, guance, o addirittura per ingrandire le labbra e i seni.

A seconda dellla zona, della procedura e della sostanza iniettata, il miglioramento dell’aspetto varia da paziente a paziente. Anche questo tipo di intervento presenta dei rischi. Possono verificarsi effetti collaterali per colpa dell’impianto o della produzione di tessuto cicatriziale in eccesso, a causa di un’infezione, o può verificarsi una reazione di rifiuto da parte del corpo.
Inoltre sono possibili le discromie (disordini della pigmentazione normale della pelle) a causa di contusioni o ematomi. Le sostanze iniettabili temporanee o semi-temporanee non hanno effetti avversi.

Botulino

La tossina botulinica è prodotta dal batterio Clostridium botulinium ed è ampiamente usata nei saloni di bellezza. E’ purificata e riduce l’azione dei muscoli che causano l’apparizione delle rughe. La procedura viene eseguita da un dermatologo in circa 30 minuti e i risultati durano fino a 3-4 mesi.

Anche se non puoi contrarre il botulismo dopo queste iniezioni, ci sono altri rischi associati alla procedura. Secondo la zona di intervento dell’iniezione e delle caratteristiche tutte peculiari della paziente, gli effetti collaterali possono variare.
Alcune persone riferiscono di aver sofferto di mal di testa, sintomi simili all’influenza, dolore o arrossamento nella zona dell’iniezione, debolezza, etc. Assicurati che il tuo medico abbia abbastanza esperienza nello svolgimento di queste procedure prima di prendere una decisione.

Dermoabrasione

La dermoabrasione consta della rifinitura della pelle: processo che elimina gli strati superficiali della cute. Per questa procedura viene utilizzata una spazzola elettrica o un sistema con micro cristalli per rimuovere le cellule morte. La spazzola rotante esegue dei movimenti rotatori molto veloci, che esfoliano la pelle.

Il processo è abbastanza aggressivo per la pelle. Il più delle volte il risultato immediato è una ferita sanguinante. Ma con la guarigione, la pelle si rigenererà e gli strati nuovi sostituiranno quelli eliminati con la dermoabrasione, dando alla pelle un aspetto più giovane e migliorando la sua elasticità ed il suo tono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *