© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Bellezza » Cura Pelle » Cura Della Pelle: 6 Cattive Abitudini

Cura Della Pelle: 6 Cattive Abitudini

Migliorate la salute della vostra pelle, evitando le abitudini che possono danneggiarla.

Gli elementi essenziali per cura della pelle si conoscono ormai a memoria: rimuovere il trucco, lavare e idratare due volte al giorno, mangiare in modo sano ed evitare la secchezza. Potreste però essere in procinto di sabotare le vostre buone intenzioni con alcuni cattivi comportamenti di cui non vi rendete conto: il dermatologo, Dr.ssa Lisa Kellett di Toronto, condivide con noi il suo elenco di cattive abitudini che vanno interrotte immediatamente.

1. Spremere la pelle

Mai spremere la vostra pelle”, spiega la Dr.ssa Dott. Kellett. “Può causare cicatrici e infezioni“, spiega, “e la pelle non guarisce correttamente“. È importante notare che le cicatrici da acne sono effettivamente causate dalla cattiva gestione dei movimenti di spremitura e non dall’acne stessa e per questo la nostra esperta raccomanda di tenere le mani il più lontano possibile dalla pelle, specie quella del viso.

P U B B L I C I T A'

2. L’abbronzatura

L’abbronzatura contribuisce al cancro della pelle e all’invecchiamento” ci conferma la Dr.ssa Kellett. Per quanto riguarda lettini abbronzanti o luce solare naturale, la risposta è semplice: “entrambi sono il male!“. La Dr.ssa Kellett è un forte sostenitore dell’uso quotidiano della crema solare con SPF 30 o superiore, “Sia che ci si trovi in primavera, estate, autunno o inverno“, conferma l’esperta.

3. Schiacciare i punti neri

Secondo la Dr.ssa Kellett, eliminare i punti neri, sia durante un trattamento facciale o privatamente nella propria intimità, è la principale causa di formazione di cisti, infezioni e cicatrici e non consiglia di farlo, per nessun motivo. Schiacciare i punti neri può danneggiare il tessuto cutaneo intorno alla macchia e ha solo un effetto a breve termine. “Gli studi hanno dimostrato che i punti neri ritornano di nuovo entro 48 ore” conferma la Dottoressa.

4. Idratare eccessivamente la pelle con tendenza acneica

Molte persone che soffrono di acne trovano che la loro pelle sia secca e utilizzano lozioni o creme per idratare i loro volti”, osserva la Dr.ssa Kellett. In realtà, questo potrebbe peggiorare le cose ed effettivamente causare ostruzioni. “Le persone con pelle incline all’acne, dovrebbero usare gel idratante apposito o, un’opzione addirittura migliore, è un gel a base di acqua oil-free” ci spiega l’esperta.

5. Usare i dispositivi elettrici fai da te

Le persone che acquistano macchine o dispositivi per la cura della pelle, spesso non comprendono appieno come usarli. La Dr.ssa Kellett spiega che la persona media è “troppo aggressiva” con il dispositivo sulla pelle e l’uso improprio di questi strumenti può causare irritazioni o danni.

6. Abusare dei prodotti skincare

Molti di noi stanno applicando troppi prodotti per la pelle e la Dr.ssa Kellett avverte che ciò può creare più problemi di quanti ne dovrebbe risolvere. Le donne a volte mettono contemporaneamente sieri, lozioni e tonici sul viso per scopi anti-invecchiamento ma la Kellett raccomanda di semplificare la routine con un prodotto a base di vitamina A per il giorno e uno a base di vitamina B per la notte.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l’Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo.
Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *