© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Vestiti Pericolosi: Quali Sono Le Sostanze E I Tessuti Da Evitare?

Vestiti Pericolosi: Quali Sono Le Sostanze E I Tessuti Da Evitare?

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Con la Crisi, che taglia il nostro budget mensile anche di molto, è difficile (se non impossibile) rinunciare a fare shopping di abbigliamento ed accessori nei negozi low-cost. Molti, addirittura, si affidano agli shop cinesi o ai mercatini dell’usato. I vestiti low-cost non sono tutti uguali, però, e bisogna stare molto attenti ai pericoli che si nascondono dietro un abito di cattiva qualità.

Quali sono i rischi che corriamo acquistando vestiti a bassissimo costo? I tessuti di cui sono composti sono davvero sicuri oppure nascondono delle insidie? Quali sono le sostanze che possono rendere un capo d’abbigliamento pericoloso per la salute? In questo articolo cercheremo di rispondere a questi ed altri quesiti.

Abbigliamento low-cost: i rischi per la pelle

Vi è mai capitato di indossare un jeans o una camicetta nuova e di trovare sulla pelle arrossamenti, irritazioni o macchie cutanee? Molto probabilmente quel capo era stato trattato con sostanze irritanti per la pelle o tinto con coloranti non ipoallergenici.

Il rischio principale quando si indossano abiti a bassissimo costo, magari fabbricati in Paesi come la Cina, la Tailandia o il Bangladesh, è quello di sviluppare allergie e dermatiti scatenate dai coloranti, ma anche da altre sostanze con cui i capi vengono trattati. Tra queste ci sono candeggianti, ammorbidenti, antimuffa e molto altro.

Un’altra problematica collegata all’abbigliamento low-cost, oltre al processo produttivo vero e proprio del capo in questione, riguarda la qualità dei materiali utilizzati.

Un esempio è il cotone che, seppur ritenuto sicuro dalla maggior parte delle persone perché naturale, è un ricettacolo di pesticidi e sostanze chimiche di ogni genere. Le piante del cotone, durante la coltivazione, vengono trattate con prodotti molto pericolosi per la salute umana. Questi restano imprigionati nella pianta e finiscono per impregnare anche il prodotto finito, cioè il tessuto in cotone. Quando il tessuto entra a contatto con la pelle, questa assorbe le sostanze chimiche ed i pesticidi, esponendo il corpo a rischi molto elevati.

Come proteggersi dai vestiti pericolosi?

Leggete sempre le etichette degli abiti ed assicuratevi che le fibre naturali, come il cotone, siano biologiche.

Attenzione agli abiti e ai pantaloni di colorazione molto scura: potrebbero nascondere tracce di nickel, uno degli allergeni più comuni.

Evitate di far indossare a bambini ed adolescenti capi di dubbia qualità, soprattutto per quanto riguarda l’abbigliamento intimo.

Verificate anche dove il capo è stato prodotto: gli abiti fabbricati in Europa ed in Italia sono tendenzialmente più sicuri di quelli prodotti in altri Paesi.

Autore | Lucia D’Addezio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Vestiti Pericolosi: Quali Sono Le Sostanze E I Tessuti Da Evitare?
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Vestiti Pericolosi: Quali Sono Le Sostanze E I Tessuti Da Evitare?
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

mononucleosi immagine

Mononucleosi in Adulti, Giovani e Bambini: Sintomi, Cura e Rischi in Gravidanza

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *