© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Stimolare Gli Ormoni e Bruciare I Grassi In 3 Semplici Passi

Stimolare Gli Ormoni e Bruciare I Grassi In 3 Semplici Passi

Se non riesci a sbarazzarti del grasso in eccesso, potrebbe essere per via degli ormoni. Prova questo piano in 3 semplici passi, sarà capace di dare una scarica d’energia ai tuoi ormoni, facendo in modo di sciogliere quel tanto indesiderato grasso: per una te più magra e più piena di energia.

Passo 1: Disintossica il tuo tratto digestivo

Se pensi che i tuoi ormoni possano aver subito uno squilibrio, proprio mentre pensavi di iniziare un nuovo regime dietetico, consulta prima il tuo dottore. Questa nuova dieta potrebbe star irritando il tuo tratto digestivo e causare uno squilibrio nei tuoi ormoni, ed ecco perché si fa difficile per il tuo corpo e te, controllare i desideri e buttare giù i grassi. Fai ripartire il tuo sistema digestivo, epurando dalla tua dieta quei cibi che possono averlo infiammato, e disintossica così il tuo fegato.

– È necessario dunque eliminare innanzitutto, dalla propria dieta, tutti quei cibi che causano allergie ed infiammazioni; quelli che potrebbero portare ad uno squilibrio dei tuoi ormoni dunque, provocandoti voglie irrefrenabili. L’ideale sarebbe dunque optare per una dieta a base di alimenti con basso indice glicemico.

– In particolare, dovresti ridurre al massimo la presenza di tutti quei prodotti processati ricchi di carboidrati e zuccheri, che possono apportare danni ai tuoi ormoni, come l’insulina e la ghrelina, necessarie per il controllo della glicemia e dell’appetito. Questi cibi apportano inoltre infiammazione, che è la causa dell’aumento dei livelli di cortisolo nel sangue; questo aumento, porta alla conservazione del grasso addominale.

– Otto tazze d’acqua disintossicante al giorno, aiutano ad aumentare il metabolismo, abbassare i livelli d’insulina, supportare la digestione, tamponare la fame e disintossicare il fegato. L’acqua disintossicante è composta da metà di un limone, un pezzo da 3 cm circa di zenzero fresco, un pizzico di pepe di Cayenna e 4 tazze d’acqua.

– Mangia almeno 35 grammi di fibre, che promuovono la digestione e ti aiutano a sentirti piena.

Passo 2: Punta a distruggere il grasso con integratori ormonali

Se sono delle aree specifiche quelle che sembrano essere particolarmente dure a lasciar andare il grasso o viceversa ad accumularlo, allora la colpa è di alcuni ormoni specifici. Gli integratori ormonali potrebbero aiutarti a rimettere in equilibrio i tuoi livelli di ormoni; ricorda solo che non tutti gli integratori vanno bene per tutti, alcuni potrebbero interferire con i medicinali che prendi oppure con un certo tipo di condizioni e patologie. Consulta sempre il tuo dottore prima di iniziare un nuovo integratore.

Per la pancia

Se tendi a mettere su pancia, sappi innanzitutto che non sei sola – questo è uno dei posti più comunemente presi di mira dal grasso. Una pancia grossa potrebbe voler significare che hai fin troppo cortisolo, l’ormone dello stress, nel tuo organismo. Gli studi sembrano voler dire che il cortisolo in eccesso aiuti nella formazione del grasso addominale, e potrebbe persino essere responsabile del gonfiore.

La soluzione: Il basilico sacro, un’erba che proviene dall’India, è stata usata tradizionalmente per combattere problemi dovuti allo stress. Gli studi effettuati sugli animali suggeriscono come quest’erba sia particolarmente efficace nel tenere sottocontrollo lo stress e quindi nell’abbassare lo zucchero nel sangue, e un altro studio effettuato sugli esseri umani, ha stabilito come il basilico sacro sia effettivamente in grado di calmare l’ansia e tenere sottocontrollo la depressione. Si raccomandano due capsule in gel di basilico sacro, ogni giorno per almeno un mese. Per aumentare l’efficacia anti-cortisolo, aggiungi alla tua dieta cibi che ne contrastino l’efficacia.

Per il fondoschiena

Se tendi a mettere su peso sul sedere e sulle cosce, vuol dire che hai alti livelli di estrogeni nel sangue.

La soluzione: L’indolo-3-carbinolo (I3C) è una sostanza naturale che si trova nelle verdure crucifere, come broccoli, cavolo e cavolfiore. L’I3C ha il compito di modulare i ricettori degli estrogeni, alterare le funzioni dei geni capaci di rispondere agli estrogeni, ed interferire con il metabolismo degli estrogeni stessi. Si raccomandano 200 mg di I3C due volte al giorno.

Per il fusto e la schiena

Se tendi a mettere grasso sulla parte superiore del tronco e dal tuo reggiseno sbucano bozzi di pelle e grasso, potresti avere alti livelli di insulina.

La soluzione: Potrebbe essere l’acido linoleico (CLA), un composto facile da trovare naturalmente nei latticini, e in alcuni pezzi di carne bovina. Alcune ricerche sembrano suggerire che gli integratori di acido linoleico siano in grado di ridurre la massa grassa e di aumentare il senso di sazietà. D’altro canto, altri studi sembrano dire che l’acido linoleico potrebbe avere effetti significativamente negativi sui vasi sanguigni; perciò se soffri di qualsiasi tipo di condizione coronarica, meglio evitarlo. Chiunque abbia il diabete o abbia ricevuto una diagnosi di resistenza all’insulina, dovrebbe consultare il proprio dottore prima di prendere l’acido linoleico.

Passo 3: Mangia Glyci-Med

La dieta Glyci-Med è una variante più sana della ben nota dieta Mediterranea. È quindi ricca sì in grassi buoni, ma prevalentemente ricca in proteine e povera invece in carboidrati. La semplice regola generale è che, per ogni porzione di carboidrati, dovresti assicurarti di mangiare il doppio di grassi buoni e proteine. Questo sistema ti aiuterà a sentirti sazia, tenere sottocontrollo le voglie e stabilizzare zuccheri e livelli di insulina, tutti elementi capaci di influenzare il tuo peso.

Qui ti proponiamo una breve lista di cibi capaci di aiutarti a bruciare i grassi:

Proteine del siero di latte

Le proteine del siero di latte sono le più sicure esistenti sul mercato; sono biologiche e in grado di agire sul senso di sazietà. Le proteine del siero di latte sono inoltre in grado di controllare lo zucchero nel sangue, migliorare la massa muscolare ed incentivare la perdita di peso. Aggiungine una cucchiaiata al tuo frullato o al succo, ma accertati di prendere le ‘proteine isolate’ non ‘in mix concentrato’ – riceverai più proteine, e meno grassi e lattosio.

Melagrana (perdonateci l’uso improprio della parola melograno)

Il melograno contiene l’acido ellagico, un antiossidante che potrebbe aiutarti a tamponare gli effetti degli estrogeni, e contiene inoltre sostanze anti-infiammatorie. Si raccomanda almeno metà tazza di semi di melograno, che contengono più fibre e meno zuccheri del succo.

Grano saraceno

Il grano saraceno è di fatto il seme di un frutto parente del rabarbaro, nonché un ottimo sostituto per coloro che sono allergici o intolleranti al glutine. Il grano saraceno può dunque aiutarti a controllare lo zucchero nel sangue e i livelli di insulina, ed è inoltre particolarmente soddisfacente. Potresti mangiare pasta di grano saraceno, oppure un bel piatto di giapponesi soba noodles a pranzo o a cena.

Vino rosso secco

I vini rossi secchi come il Cabernet Sauvignon o il Syrah contengono i più alti quantitativi di flavonoidi e possono aiutare la digestione se vengono consumati dopo un pasto. Il resveratrolo contenuto negli acini, aiuta a farti sentire sazia; mettendo a riposo così il metabolismo, ti aiuta a ridurre la massa grassa. Se sei maggiorenne e non sei incinta, prova a berne almeno 2-3 bicchieri la settimana.

Noci di soia tostate

Le noci di soia vengono fatte mettendo a bagno i semi di soia e facendoli cuocere al forno fino a quando non abbiano raggiunto una consistenza dorata e croccante. Alcuni studi suggeriscono che le noci di soia possono accelerare il metabolismo ed aiutare l’organismo nella gestione delle cellule adipose. Prendine una manciata al giorno.

Autore | Enrica Bartalotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Farmaci falsi: credevo di averle sentite tutte, ma più passano gli anni e più resto …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...