© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Salute » Smartphone e Tablet Cavalli Di Troia Per I Batteri

Smartphone e Tablet Cavalli Di Troia Per I Batteri

Sono ovunque attorno a noi ed aspettano solo il momento giusto per colpire le nostre debolezze e trarne vantaggio. Sono i batteri e stando alle ultime notizie si anniderebbero con estrema facilità tra i nostri cellulari super intelligenti preferiti ed i tablet, che di sovente ci portiamo anche a letto.

Ma perché?

Sembrerebbe che i display di questi ultimi ritrovati tecnologici raccolgano, giorno dopo giorno, una grandissima quantità di batteri e micro-organismi patogeni.

E’ inutile lavarci le mani se poco dopo il nostro telefono è gettato a destra e a manca su chissà quale sporca superficie. Inoltre, “toccalo ora – toccalo dopo“, i germi presenti sulla nostra pelle passano sul display e li restano in attesa della loro prossima mossa e, proprio mentre navighiamo, rischiamo di beccarci una infezione o – perchè no – l’influenza.

Ma chi ha lanciato l’allarme?

L’allarme è stato pubblicato sull’American Journal of Infection Control ad opera di un team della Sanford Health capitanato da Dubert Guerrer.

Stando alla ricerca il 15% dei tablet utilizzati nelle corsie degli ospedali son sede di colonie di Staffilococco Aureo e Clostridium Difficile: organismi patogeni di un certo livello di pericolosità.

Come ridurre il rischio di infezione?

Per ridurre il rischio di infezione occorre passare di tanto in tanto un panno in microfibra umido sul display dei dispositivi tecnologici. Questa semplice azione è sufficiente ad eradicare i batteri più comuni.
pulire display
Purtroppo per quelli più resistenti o per i virus è necessario adoperare anche qualche sostanza detergente a base di alcol.

In realtà esistono anche dei dispositivi che emanano raggi ultravioletti e riescono ad uccidere il 99,9 percento dei batteri. Proprio come la cassetta delle forbici del barbiere.

Altro rimedio potrebbe essere quello di usare delle buste particolari per proteggere tablet e smartphone in ambienti particolarmente a rischio come gli ospedali.

Quanto spesso occorre pulire il display?

Una pulitina al giorno è il minimo sindacale.
Tutte le volte prima di toccarlo sarebbe l’ideale, ma (forse-forse) un po’ noioso ed anche complicato da esplicare.

Autore | Viola Dante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *