© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Salute » Secondo Uno Studio Molti Medici Sconsigliano Il Vaccino Contro Il Papilloma Virus. Ecco Perché

Secondo Uno Studio Molti Medici Sconsigliano Il Vaccino Contro Il Papilloma Virus. Ecco Perché

Molti medici potrebbero scoraggiare il vaccino contro il papilloma virus (HPV) ?

Queste sono le conclusioni tratte da un team della Harvard Medical School, secondo il quale molti medici sarebbero a disagio nel discutere riguardo malattie sessualmente trasmissibili o penserebbero che i genitori non trovano che tale vaccinazione sia importante.

La ricerca, pubblicata sulla rivista Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention, ha evidenziato che il 27% dei medici negli USA non appoggia particolarmente il vaccino contro l’HPV, e tra il 26 e il 39% non offre particolari raccomandazioni sulla vaccinazione per i ragazzi.

Il 59% circa dei medici raccomanda il vaccino soprattutto per gli adolescenti, percepiti come soggetti a più alto rischio.

L’autrice della studio dott.ssa Melissa Gilkey, assistente professore di medicina alla Harvard Medical School di Boston, ha dichiarato di essere rimasta sbalordita dalle raccomandazioni evidenziate nella ricerca attuata su 776 medici.

“Circa la metà dei medici ha riportato almeno 2 pratiche che scoraggiavano la vaccinazione tempestiva contro l’HPV”, ha dichiarato, aggiungendo che vi sono state anche numerose opportunità mancate di vaccinazioni per proteggere i ragazzi dalla malattia.

Il Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) raccomanda il vaccino per tutti gli individui di età compresa tra gli 11 e i 12 anni, come misura preventiva nei rapporti sessuali. E i medici hanno molto impatto sulla decisione dei genitori di vaccinare i loro figli, ha affermato Gilkey.

Il 44% dei dottori non ha consigliato la vaccinazione in giornata, il che secondo gli autori dello studio è un suggerimento di farlo in un secondo momento.

La qualità delle raccomandazioni inoltre è stata considerata inferiore nei medici che non si trovavano a loro agio nel discutere i rischi delle malattie sessualmente trasmissibili, o che pensavano che i genitori non dessero importanza all’argomento.

Jennifer Edman, ssistente professore di medicina di base alla Oregon Health & Science University , ha affermato che il vaccino non deve essere somministrato in base al sesso, ma come base preventiva per il cancro.

Ha inoltre avvertito riguardo la trappola della negoziazione con l’adolescente o il genitore, e sul fatto che il vaccino non va considerato opzionale o superfluo.
Le infezioni da HPV sono la principale causa di cancro alla cervice, ma possono causare anche tumori vaginali, anali, e al pene. La maggior parte delle infezioni da HPV guariscono da sole, ma i ceppi che causano il 90% dei tumori correlati al HPV dovrebbero essere prevenuti con l’apposito vaccino suddiviso in 3 dosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *