© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Salute » Salute Del Cuore: 6 Cose Che Tutti Dovrebbero Sapere

Salute Del Cuore: 6 Cose Che Tutti Dovrebbero Sapere

Il rischio di malattie cardiache e ictus potrebbe essere maggiore di quanto si pensi. La prevenzione è la miglior difesa, quindi continuate ad informarvi sui fattori di rischio, oltre a leggere i nostri suggerimenti su come migliorare le vostre probabilità di condurre una vita lunga e sana.

1 . Le malattie cardiache sono la principale causa di mortalità femminile

Secondo la Fondazione Heart and Stroke, solo una donna su otto è consapevole di ciò: la patologia cardiaca una volta era una “malattia dell’uomo” ma sta rapidamente diventando evidente che non è più così. “I fattori di rischio per le donne e gli uomini sono simili” spiega la Dott.ssa Beth Abramson, cardiologa all’Ospedale di Toronto. “Tutto ciò comprende la pressione alta, il colesterolo alto, il diabete, il fumo e l’eventuale storia familiare“. Le donne hanno alcuni rischi particolari, tra cui la gravidanza e la menopausa: secondo la Fondazione, la maggior parte delle donne ha almeno un fattore di rischio (dato canadese).

2 . Il 50-80% di malattie cardiache potrebbe essere evitabile

Non è mai troppo tardi, o troppo presto, per apportare un cambiamento nello stile di vita” dice la Dott.ssa Abramson. “Gran parte delle malattie cardiache potrebbe essere evitata attraverso il controllo dei fattori di rischio: le persone pensano di poter controllare autonomamente la propria pressione sanguigna, ma non è così.” aggiunge la cardiologa. “Parlate con il vostro medico se avete dei dubbi sulla pressione, perché anche se non si soffre di alcun apparente fattore di rischio, è importante conoscere i segni premonitori dell’attacco di cuore o dell’ictus”. È necessario cambiare stile di vita per ridurre il rischio: seguire una dieta sana, limitare il consumo di alcol, non fumare, cercare di abbassare il colesterolo e gestire il peso, soprattutto se i chili di troppo sono intorno alla pancia, che può fare aumentare il rischio di patologie cardiache. L’obiettivo deve essere quello di fare esercizio almeno tre volte a settimana e cercare di ridurre i livelli di stress.

P U B B L I C I T A'

3 . La gravidanza e il parto possono aumentare la probabilità di ictus

La maggior parte delle donne incinte richiedono uno stretto monitoraggio dei cambiamenti di pressione sanguigna e di altri rischi per la salute legati alla gravidanza. Gli ictus ad essa associati sono il risultato di un problema di fondo, come una malformazione dei vasi sanguigni preesistente o eclampsia. Se avete o sospettate di avere una di queste patologie, parlate al vostro medico prima di pensare al concepimento o immediatamente dopo aver scoperto la gravidanza: il rischio di un ictus è maggiore nelle sei settimane dopo il parto, quindi non è opportuno saltare gli appuntamenti che il medico vi fisserà successivamente. Il diabete gestazionale può a sua volta contribuire a fare insorgere problemi di cuore durante la gravidanza, informatevi anche su questa eventualità.

4 . Il contraccettivo ormonale può aumentare il rischio di malattie cardiache

I contraccettivi come la pillola, il cerotto e il NuvaRing sono generalmente sicuri per la maggior parte delle donne, ma coloro che fumano durante la loro assunzione, si espone ad alto rischio di malattie cardiache, ipertensione e coaguli di sangue. Se fumate rivolgetevi al medico per scegliere un metodo di controllo delle nascite che sia ideale per voi, ma soprattutto cercate di perdere questa abitudine.

5 . Il rischio aumenta dopo la menopausa

Durante la transizione alla menopausa, che si verifica di solito intorno all’età media di 51 anni, le ovaie smettono di produrre l’ ormone estrogeno che ha il compito di proteggere il cuore. Inoltre, sempre a causa di ciò, le donne in menopausa possono ritrovarsi con un aumento del colesterolo LDL (colesterolo cattivo) e dei trigliceridi, nonché una diminuzione del colesterolo HDL (colesterolo buono). Ridotti livelli di estrogeni possono fare aumentare il grasso corporeo intorno al giro vita. “Il modo in cui l’organismo gestisce i grassi è il vero problema” spiega la Abramson. “Il grasso della pancia è associato a maggiore possibilità di infiammazione e di colesterolo alto“. Inoltre: i cambiamenti ormonali possono avere effetti nocivi per i coaguli di sangue e influenzare il modo in cui l’organismo gestisce lo zucchero, che può portare al diabete. La terapia ormonale è una possibile soluzione per alcune donne, ma l’ideale è parlare con il medico e valutare rischi e benefici . Le donne in post-menopausa devono anche gestire alcuni fattori di rischio dovuti allo stile di vita. “Come sempre, è importante mantenere le abitudini giuste” aggiunge la Dott.ssa Abramson. “L’esercizio fisico, una dieta sana e limitare il consumo di alcol fa la differenza“.

6 . Il consumo eccessivo di alcol può aumentare la probabilità di patologia cardiaca

Bere troppo, qualsiasi tipo di alcool, aumenta la pressione sanguigna e aumenta il rischio di malattie cardiache e ictus. Forse non tutti sanno che il consumo eccessivo di alcol per le donne è classificato come qualcosa “in più di due bicchieri al giorno”, per la precisione stiamo parlando di almeno nove drink a settimana. “Ci sono studi che mostrano che il consumo moderato di alcol può avere un lieve effetto protettivo contro le malattie cardiache” conferma la Abramson. “Ma la maggior parte di questi studi sono stati condotti su persone in salute e personalmente sconsiglio di iniziare a bere se non lo si è“. La soluzione è: meglio bere con moderazione, o affatto. Ci sono altri modi per ottenere i benefici antiossidanti che alcuni tipi di alcol possono fornire.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l’Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo.
Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *