© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Salute » Reni: Come Mantenerli Sani

Reni: Come Mantenerli Sani

Una persona adulta su dieci soffre di una malattia renale cronica: è una statistica preoccupante che dovrebbe funzionare da campanello d’allarme per molti di noi e che ci dovrebbe spingere a prestare particolare attenzione a quest’organo vitale. Proprio come nel caso del cuore o del fegato, con il passare degli anni, i reni perdono la propria funzionalità.

Il ruolo dei reni nel corpo

Ognuno di noi si nasce con due reni (eccezione fanno le anomalie genetiche), che hanno la forma di fagiolo appiattito, ma di dimensioni molto più grandi e del peso di circa 150 g ciascuno. I reni sono situati da una parte e dall’altra della colonna vertebrale, sotto il torace, dietro l’addome, in prossimità degli organi addominali (stomaco, pancreas, fegato, ecc.)
I reni hanno diverse funzioni molto importanti per il corpo che includono: pulizia dalle tossine e produzione di ormoni. I reni ricevono il sangue attraverso l’arteria renale, lo passano attraverso una serie di tubazioni chiamate tubi renali, dove viene pulito dalle sostanze inutili e dannose, prodotte dal corpo o prese dall’esterno, poi lo rilascia alla circolazione generale attraverso le vene renali.
Tramite questo processo, gli elementi buoni vengono trasmessi nel corpo attraverso la circolazione sanguigna e quelli tossici sono eliminati attraverso l’urina. Fondamentalmente, l’eccesso di liquido (generalmente acqua) e le sostanze filtrate sono eliminati dai reni come urina.

Diabete e ipertensione: i fattori di rischio nelle malattie renali

Se i reni funzionano bene, i rifiuti vengono costantemente eliminati dal corpo. D’altra parte, quando quest’organo non funziona correttamente, i rifiuti vengono accumulati nel sangue.
Le malattie renali hanno molteplici cause: infezioni, farmaci, disturbi del sistema immunitario, malformazioni renali e spesso l’ipertensione o il diabete. Queste ultime due malattie sono strettamente correlate alla comparsa delle malattie renali, perché contribuiscono al deterioramento dei glomeruli che filtrano il sangue nei reni .

8 consigli per avere i reni sani

Tutte le misure per prevenire il diabete e le malattie cardiovascolari (ipertensione) sono importanti per mantenere i reni sani. Inoltre, si possono prendere in considerazione alcuni suggerimenti molto semplici, ma molto utili, che aiutano a prolungare l’attività della funzione renale nelle migliori condizioni possibili:

1. Bevi abbastanza acqua per il corpo, circa 1,5 l al giorno. L’acqua ha capacità di diluire l’urina, impedendo la concentrazione di tossine e sali minerali, che possono trasformarsi in calcoli o possono facilitare la comparsa di infezioni.

2. Non mangiare troppo cibo salato perché l’eccesso di sale facilita la comparsa dell’ipertensione, un importante fattore di rischio per le malattie renali.

3. Mangia equilibrato e fai esercizi fisici per prevenire l’obesità, perché è spesso associata con il diabete e, implicitamente, con le malattie renali.

4. Evita l’automedicazione, perché alcuni farmaci somministrati per un periodo troppo lungo possono essere dannosi per i reni: farmaci anti-infiammatori, antidolorifici, alcuni immunosoppressori, ecc.

5. Presta attenzione ai diuretici. L’abuso di diuretici può causare un blocco e può portare alla morte.

6. Smetti di fumare. Se fumi, devi sapere che il fumo accelera la progressione delle malattie renali.

7. Evita le diete ad alto contenuto proteico perché stancano i reni. La mancanza di liquidi corporei può favorire la comparsa dei calcoli renali.

8. Controlla la pressione arteriosa. La pressione del sangue molto alta può rivelare un problema renale o può farlo comparire.

Autore | Sandra Ianculescu

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Reni: Come Mantenerli Sani
5 (100%) 3 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Reni: Come Mantenerli Sani
5 (100%) 3 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

obesità

Obesità, Dalla A Alla Z. Scopri Se Sei A Rischio e Come Intervenire

Un commento

  1. Viola Dante

    Il rene è inoltre un organo sensibile. Una volta che perde la sua funzionalità non la recupera. Mi spiego meglio. Un rene che dovesse cominciare a lavorare al 40% non recupererà più la sua funzionalità piena.
    Quindi facciamo attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *