© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Salute » Ictus: è Possibile Riabilitarsi Attraverso I Videogiochi?

Ictus: è Possibile Riabilitarsi Attraverso I Videogiochi?

Un gioco virtuale potrebbe essere utile nella riabilitazione di alcuni pazienti post ictus.

La “Constraint Induced Movement Therapy” è un regime intenso di esercizi in grado di aiutare i pazienti a ricostruire le capacità motorie a seguito di un ictus ma, nonostante la sua utilità, pochissimi pazienti – meno dell’1% – ricevono il trattamento: oltre al costo elevato, la terapia richiede molto tempo e un numero spesso proibitivo di viaggi.

Per effettuare il trattamento, una valida opzione per molti pazienti potrebbe essere un videogioco su misura per emulare la terapia, una soluzione portatile che consente alle vittime di ictus di fare riabilitazione a casa: lo hanno dichiarato i ricercatori del Wexner Medical Center dell’Ohio State University, che sono i creatori del metodo virtuale.

Utilizzando un guanto imbottito con sensore di movimento per rilevare ogni singolo dito, il gioco mette in grado i pazienti di esercitare il controllo su un proprio avatar che deve eseguire movimenti ripetitivi con il braccio interessato per simulare attività reali, come il canottaggio, o come scacciare un sciame di pipistrelli in una grotta. Anche se la meccanica può sembrare semplice, il trattamento è molto complesso e intensivo: 30 ore di gioco nell’arco di due settimane permettono ai pazienti di utilizzare la loro mano indebolita per 10 ore al giorno.

Dopo le prove iniziali, la terapia basata sul gioco sembra produrre risultati simili a quelli ottenuti dai pazienti sottoposti a trattamento standard, secondo il team del neurologo Dr. Lynne Gauthier. I pazienti riferiscono anche che il gioco li mantiene motivati e rende alcuni esercizi, potenzialmente noiosi, un po’ più interessanti. Se tali risultati saranno dimostrati validi, altri trattamenti simili potrebbero essere utilizzati per aiutare i pazienti affetti da problematiche motorie legate alle paralisi, sclerosi multipla e altri disturbi neurologici.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Ictus: è Possibile Riabilitarsi Attraverso I Videogiochi?
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Ictus: è Possibile Riabilitarsi Attraverso I Videogiochi?
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

obesità

Obesità, Dalla A Alla Z. Scopri Se Sei A Rischio e Come Intervenire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *