© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Febbre e Raffreddore? Ti Suggeriamo Come Combatterli

Febbre e Raffreddore? Ti Suggeriamo Come Combatterli

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Febbre e raffreddore in agguato? In questo momento sei a letto, malato? Niente paura: insieme al buon medico, sono in arrivo preziosi consigli per te ed i tuoi cari alle prese con l’influenza stagionale.

Tra le soluzioni ve ne sono alcune che non avremmo mai immaginato potessero rappresentare una cura all’influenza.

L’AGLIO SCACCIA-FEBBRE

Che l’aglio rappresentasse una miniera di proprietà benefiche, era cosa risaputa ma in pochi sanno che, consumarlo, ci scherma persino dall’influenza.
Tra le sue proprietà curative, l’aglio è in grado di tenere lontano anche il raffreddore. I risultati di una ricerca, applicata a 146 volontari dicono che le persone che hanno assunto un aglio al giorno, per 12 settimane, hanno avuto meno probabilità di sviluppare il raffreddore.

LO YOGURT: ANTINFFLUENZALE NATURALE

Oltre a contenere fermenti lattici vivi e probiotici, importanti per l’equilibrio della flora intestinale e per contrastare alcune forme tumorali, gli yogurt costituiscono un toccasana contro i malanni dell’influenza.
Uno studio condotto da un’università americana ha trovato che le persone che hanno mangiato un vasetto di yogurt al dì, hanno avuto il 25 % di possibilità in meno di sviluppare raffreddori, rispetto a chi non aveva consumato yogurt.

OCCHIO ALLA CONTAMINAZIONE

Entrare in contatto con persone influenzate o raffreddate è il primo veicolo di contagio.
Per questo motivo, è bene adottare una serie di accorgimenti, come evitare di strofinare gli occhi con le dita (l’occhio, infatti, è un punto particolarmente sensibile ed esposto al rischio di germi); non strofinarsi è davvero difficile visto che siamo soliti ripetere questo “rito” più volte al giorno, in maniera meccanica, senza neppure accorgercene.
Coprire la bocca quando si starnutisce o tossisce è un’altra sana abitudine da seguire. Questo eviterà di disperdere germi e batteri nell’aria e di contaminare le altre persone.

LAVARSI SPESSO

Lavare spesso le mani (almeno due volte al giorno) ci mette la riparo dal rischio di contrarre infezioni e malattie.
Uno studio condotto su 40.000 reclute militari americane cui era stato ordinato di lavarsi le mani cinque volte al giorno, ha registrato il 45% di possibilità in meno di malattie respiratorie nei soggetti coinvolti nell’esperimento.
Non è sempre possibile lavare le mani con acqua e sapone: per questo, è bene portare con sè un gel o salviettine igienizzanti che ci permettano di mantenerle fresche, pulite ed idratate.
Alcuni studi hanno riscontrato che un numero elevato di persone non lava le mani dopo aver utilizzato un bagno pubblico: questo significa che esse lasciano germi e batteri sulle maniglie della porta favorendo, quindi, la contaminazione.
Per evitare malattie infettive e raffreddori, è bene aprire le porte dei bagni pubblici con un tovagliolo di carta.

Anche lo scrub sotto le unghie, da eseguire ogni sera, è un’abitudine importante per contrastare l’accumulo di germi e batteri che nidificano.

CURATI CORRETTAMENTE

Dobbiamo sempre tenere a mente che l’ influenza (così come la maggior parte delle infezioni comuni) è causata dai virus e non risponde, quindi, agli antibiotici.
L’assunzione di antibiotici nel caso di influenza virale, può causare danni molto importanti, dal momento che favorirà l’uccisione di batteri amici presenti nelle nostre difese immunitarie.

Una soluzione all’influenza è data dal vaccino stagionale. Le categorie maggiormente a rischio (gli anziani ed i bimbi), devono sottoporsi a vaccini antinfluenzali.

RIDUCI LO STRESS

Lo stress, come sappiamo, è foriero di malanni di ogni genere. Non è facile liberarsi delle tensioni quotidiane che permeano la nostra vita.
Lavorare, pulire casa, occuparsi dei propri figli, fare la spessa: tutto, costituisce una fonte di stress, nella società odierna.
Per ridurre quanto più possibile questa condizione, è importante adottare una serie di accorgimenti mentali.
Ad esempio, smettere di incolpare se stessi quando le cose vanno male sul posto di lavoro può essere un buon atteggiamento.
Coloro che tendono ad addossarsi le responsabilità degli insuccessi lavorativi, infatti, rischiano maggiormente di sviluppare febbre, raffreddore o altre patologie legate all’immunodepressione.

Un’efficace soluzione antistress è la sauna, da eseguire una volta a settimana, per sentirsi meglio. Uno studio austriaco, pubblicato nel 1990, ha scoperto che le persone che ricorrevano alla sauna avevano la metà delle possibilità di sviluppare raffreddori. Questo perchè l’aria calda inalata uccide i virus del raffreddore.
La meditazione zen, praticata da molti, si rivela particolarmente utile nell’affrontare situazioni di forte stress psico-fisico.
Una volta al giorno, dovremmo sederci in una stanza tranquilla e semibuia, chiudere gli occhi e concentrarci su una sola parola. In questo modo, riusciremo ad entrare nella dimensione di “meditazione” e a trovare pace e serenità.

OCCHIO ALLA TEMPERATURA DOMESTICA

Anche la temperatura domestica può costituire un importante fattore di rischio per lo sviluppo di raffreddori e malattie.
E’ importante, quindi, abbassare la temperatura di qualche grado visto che l’ aria secca costituisce l’ambiente perfetto per la proliferazione dei virus.
Abbassare la temperatura domestica ed utilizzare un umidificatore in camera, ci aiuterà a mantenere un livello di umidità sano soprattutto nei mesi invernali.

Per essere certi di mantenere la giusta temperatura è importante acquistare un igrometro che ci permetterà di misurare il tasso di umidità (che deve essere in una percentuale pari al 50%).
Se il tasso di umidità risulta superiore, c’è il rischio che muffe e funghi possano crescere sulle pareti; mentre, a temperature inferiori, il rischio è che l’aria secca favorisca maggiormente la proliferazione di germi.

FAZZOLETTI A PORTATA DI MANO

Soffiarsi il naso in modo improvviso e forte non ci permette di espellere il catarro ma favorisce l’ingresso di germi e batteri.
Per questo è molto importante soffiare lentamente (una narice alla volta) evitando, così, di rompere i capillari.
Avere sempre i fazzoletti a portata di mano, sia fuori che dentro casa, è una sana abitudine per evitare che noi o i nostri ospiti starnutiscano senza proteggersi provocando, quindi, la rapida diffusione di germi.

UCCIDI I GERMI IN BAGNO

Per tenere lontani i germi dal bagno, è importante intervenire su quelli che sono i focolai rischiosi per la diffusione dei microrganismi.
Iniziamo, ad esempio, dallo spazzolino per i denti. Uccidere i germi che si annidano tra le setole è importante per evitare il contagio di malattie.

Sterilizzandolo lo spazzolino nel microonde prima di usarlo o semplicemente sostituirlo ogni mese, è una sana e corretta abitudine.
Lavare gli asciugamani ogni tre o quattro giorni durante la stagione invernale, utilizzando rigorosamente l’acqua calda, è molto importante.
Anche lasciare le finestre di casa aperte, almeno una volta durante il giorno, permetterà un continuo ricambio d’aria e l’espulsione di germi e batteri.

Vincere il raffreddore e prevenire l’influenza stagionale è, infine, molto semplice se si segue un opportuno regime alimentare.
E’ bene consumare una grande quantità di agrumi (kiwi, mandarini, arance, pompelmo, limone) che contengono vitamina C, importante per la prevenzione delle malattie; così come, è bene mangiare il pesce fresco che non solo sostiene la memoria ma è una miniera di sostanze utili a fortificare il nostro organismo; evitare, infine, piccole ordinarie abitudini (mangiucchiare la matita o la penna precedentemente cadute a terra).

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Febbre e Raffreddore? Ti Suggeriamo Come Combatterli
5 (100%) 3 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Febbre e Raffreddore? Ti Suggeriamo Come Combatterli
5 (100%) 3 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

mononucleosi immagine

Mononucleosi in Adulti, Giovani e Bambini: Sintomi, Cura e Rischi in Gravidanza

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *