© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Effetti A Lungo Termine Del Bypass Gastrico

Effetti A Lungo Termine Del Bypass Gastrico

L’obesità può causare molti gravi problemi di salute. Esercizio fisico e dieta, in alcuni casi di obesità, non possono essere utilizzati come trattamenti efficaci per perdere peso. In tali situazioni, può essere consigliato un bypass gastrico per aiutare il paziente a ridurre il suo peso. Una volta che l’intervento è fatto, lo stile di vita del paziente cambierà in modo considerevole. È da notare anche che diminuirà la gravità di molti dei problemi di salute legati all’obesità, come il diabete e le malattie cardiache. Prima di capire i suoi effetti a lungo termine, è opportuno sapere come e perché va fatto quest’intervento chirurgico.

Cos’è un bypass chirurgico?

Con questa operazione viene modificata l’anatomia del sistema digestivo, in modo che assorba meno calorie dal cibo consumato. La parte superiore dello stomaco viene legata per formare una piccola sacca delle dimensioni di una noce; in questo modo sarà in grado di contenere molto meno cibo. Questo sacchetto è completamente isolato dalla parte restante dello stomaco. Il cibo che vi entra viene fatto passare direttamente alla parte inferiore dell’intestino tenue, senza passare attraverso la parte inferiore dello stomaco. Questo “bypassare”, cioè “evitare” del cibo riduce la quantità di calorie assimilate. Inoltre, lo stomaco continua ad assorbire i succhi necessari per la digestione nell’intestino tenue.

Esistono due tipi di chirurgia per il bypass gastrico, la tradizionale e la laparoscopia. Nel primo caso il paziente viene anestetizzato e il suo stomaco viene aperto con un taglio alla pancia. I collegamenti tra l’intestino tenue e lo stomaco vengono fatti direttamente. Al contrario, con la laparoscopia, l’intervento viene eseguito utilizzando una telecamera, chiamata laparoscopio (si tratta di un apparecchio piccolo). Le incisioni vengono realizzate nella regione della pancia e il laparoscopio viene inserito in una di queste incisioni. Le immagini degli organi interni possono essere viste sul monitor di un computer e il bypass viene fatto introducendo piccoli strumenti attraverso le incisioni restanti. Il recupero del paziente è più rapido con la laparoscopia e anche le probabilità di complicazioni diminuiscono.

Benefici del bypass gastrico

Circa nel 75% dei casi, il paziente perde quasi l’80% del peso in eccesso con il bypass gastrico. Se viene eseguito regolarmente il programma di dieta e esercizio fisico, il peso perso può essere mantenuto per un lungo tempo. Il bypass non solo riduce il peso in un periodo di tempo molto breve, ma aiuta anche nel trattamento di altri problemi di salute, come il diabete di tipo 2, ictus, apnee notturne, ipertensione, colesterolo alto e cancro. Di seguito sono riportati alcuni benefici per i pazienti affetti da diverse malattie.

Diabete: è stato osservato che un gran numero di persone obese soffre di diabete. Questo tipo di intervento chirurgico ha aiutato molti pazienti diabetici a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e a mantenerli normali.

Artrite: l’obesità porta spesso problemi articolari, come l’artrite, dato che le articolazioni non riescono a sostenere un peso eccessivo. Il dolore articolare si riduce relativamente dopo l’intervento.

Ipertensione: in molti casi, in seguito al bypass gastrico vengono ridotte le dosi dei farmaci usati per l’ipertensione e il livello della pressione sanguigna diventa quasi normale.

Asma: la chirurgia porta a meno attacchi d’asma e riduce l’uso di inalatori.

Apnee notturne: è stato osservato che i sintomi delle apnee durante il sonno si riducono significativamente dopo l’intervento.

Salute mentale: a causa della perdita di peso, i pazienti sono più sicuri e la depressione si riduce.

Possibili complicazioni del bypass gastrico

Poiché la chirurgia mira a ridurre le calorie assorbite dal corpo, un possibile effetto collaterale può essere la carenza di sostanze nutritive. Un paziente si deve attenere alla dieta dopo l’intervento, perché il suo stomaco contiene molto meno cibo e, a causa delle ridotte dimensioni, la persona si sente sazia prima.

Anemia, carenza di vitamine: ferro e vitamina B-12 non vengono assorbiti in quantità sufficienti a causa dell’appetito ridotto e del limitato assorbimento delle sostanze nutritive. Per evitare tutto questo, dovrebbero essere consumati integratori alimentari. Il paziente può anche soffrire di carenza di vitamina A, vitamina D e calcio.

Sindrome di dumping (o da svuotamento): si tratta di una serie di sintomi derivanti da una elevata assunzione di zuccheri. Diarrea, nausea, vomito e vertigini sono alcuni di essi.

Ernia incisionale: cioè dovuta all’incisione, alla ferita. Le graffette poste durante l’intervento possono rompersi, dare origine a qualche fuoriuscita e causare ernia.

Trombosi venosa profonda (TVP): nelle gambe si formano coaguli di sangue che possono essere fatali, se il trattamento non è tempestivo. Tali coaguli possono raggiungere i polmoni e causare un’embolia polmonare.

Il bypass gastrico ha dimostrato di essere utile per molte persone obese. Tuttavia, la restrizione alimentare e gli effetti collaterali possono causare gravi problemi. Una persona obesa che vuole sottoporsi a tale intervento chirurgico dovrebbe sapere in cosa consiste e quali sono i suoi effetti a lungo termine.

Autore | Anna Abategiovanni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Farmaci falsi: credevo di averle sentite tutte, ma più passano gli anni e più resto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...