© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Calcoli Renali, Nessun Collegamento Con Osteoporosi Delle Donne

Calcoli Renali, Nessun Collegamento Con Osteoporosi Delle Donne

Secondo un recente studio, i calcoli renali o alla vescica non aumentano il rischio di osteoporosi nelle donne in post-menopausa.

“Sappiamo che gli uomini con calcoli renali hanno più probabilità di avere l’osteoporosi” ha affermato l’autore Dr. Laura Carbone, capo di reumatologia al Medical College of Georgia, in Augusta.
“Stiamo cercando di capire se ciò è valido anche per le donne. È stato scoperto che, a differenza degli uomini, un calcolo renale in una donna non costituisce fattore di rischio di osteoporosi” ha spiegato in una dichiarazione.

“Comunque, un calcolo nelle vie urinarie comporta maggiori rischi di svilupparne un’altro” ha aggiunto Carbone.

In questa ricerca, sono stati analizzati i dati di 150.000 donne in post-menopausa presi dal U.S. National Institutes of Health’s Women’s Health Initiative.
Anche se non vi era un legame tra calcoli renali/alla vescica e osteoporosi, le donne con un calcolo avevano il 15% in più di probabilità di svilupparne uno ulteriore.

La ricerca è stata pubbblicata nel Journal of Bone and Mineral Research.

Il co-autore dello studio, Dr. Monique Bethel ha dichiarato che i ricercatori vogliono raccogliere informazioni dalle donne e dai medici.

“Se c’è interazione tra le due parti, e una paziente a cui non è stata diagnosticata osteoporosi arriva in ambulatorio con un calcolo renale, il suo medico potrebbe essere preoccupato che abbia anche un maggior rischio di osteoporosi.” ha detto Bethel. ” I nostri studi hanno rilevato che probabilmente non esiste questa correlazione.”

L’osteoporosi, una malattia che causa un assottigliamento delle ossa, affligge milioni di americani. Secondo la National Osteoporosis Foundation, circa una donna su due e un uomo su quattro si rompe un osso dopo i 50 anni a causa dell’osteoporosi.

I calcoli del tratto urinario, specie nelle donne, sono molto frequenti. Secondo i ricercatori, una bassa assunzione di liquidi e una dieta ricca di sale e calorie, aumenta il rischio di sviluppare calcoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *