© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Alito Cattivo: Siete Sicuri Di Non Averlo?

Alito Cattivo: Siete Sicuri Di Non Averlo?

Se i fiori appassiscono ogni volta che aprite la bocca, che abbiate un problema di alito cattivo può essere facile da capire. Purtroppo, la vita reale non è così semplice! Come si fa a sapere se il vostro respiro non è piacevole per chi vi sta intorno?

Come si può controllare lo stato del proprio alito?

Il modo più semplice per ottenere un feedback immediato è quello di chiedere ai vostri amici e alla vostra famiglia se lo hanno eventualmente notato. Se siete troppo in imbarazzo a chiedere, o se loro sono troppo educati per dirvelo, potete cercare di interpretare il linguaggio del corpo: se le persone si allontanano quando gli sta parlando, la vostra bocca sta emettendo qualcosa in più di semplici parole. Un altro segnale di cattivo respiro può essere quello di sentirsi un cattivo sapore o un gusto di stantio in bocca: ci sono buone probabilità che possiate accorgervi da soli che la vostra bocca non è proprio da baciare.

Un po’ di sgradevolezza al mattino, in bocca, è normale e per questo viene chiamato “il respiro del mattino“, ma di solito scompare con una spazzolatura. Se avete l’alito del mattino che dura tutto il giorno, questo è un altro segnale di eventuale problema. Infine, se siete alla ricerca di un modo semplice e veloce per fare un auto esame, leccatevi l’interno del polso e dategli una annusata: otterrete in un istante la verifica dello stato del vostro alito.

Come si può contrastare l’alito cattivo?

Se si scopre che il proprio respiro non è dei migliori, non bisogna disperare: anche se può essere un problema imbarazzante, non è impossibile da risolvere. “Bisogna trattare l’alito cattivo come se fosse una infezione“, ci spiega la Dr.ssa Anne Bosy, specialista in alitosi, nonché scienziata e fondatore della OralFresh Clinic. “Molte persone non pensano che sia un problema di igiene orale, ma l’alito cattivo è in realtà causato da batteri nella bocca, che prosperano in condizioni di umido, buio, e si moltiplicano più rapidamente di quanto si creda”. Anche se la costante e corretta spazzolatura aiuta a fare “sloggiare” alcuni di questi batteri, in realtà non risolve il problema e una bocca dal cattivo odore potrebbe essere un indicatore di un problema di salute più grave. “Se il respiro di qualcuno è un problema, può essere un suggerimento su ciò che sta succedendo altrove nell’organismo“, conferma lo specialista naturopata Dr. Colin Huska, di Halifax.

Mantenere un corpo sano per un alito fresco

Entrambi gli esperti, Dott. Bosy e Huska, raccomandano un approccio olistico per quanto riguarda i problemi alitosi: seguire una dieta sana ricca di frutta e verdura, per esempio, è un modo importante per iniziare. Il Dr. Huska suggerisce di esaminare anche la digestione: “se il vostro corpo non sta elaborando il cibo correttamente, il vostro alito potrebbe ricordare l’odore di cibo avariato“. Huska suggerisce un cucchiaino di aceto di mele prima di un pasto, per aiutare il processo.

A volte l’alito cattivo è solo un risultato di cibi molto aromatici, come le cipolle o l’aglio. Piuttosto che bandirli dalla vostra dieta, il Dr. Huska raccomanda di consumare un po’ di prezzemolo (è naturalmente ricco di clorofilla) o altre erbe fresche, dopo aver mangiato. “Si possono mangiare alla fine del pasto per evitare che il cibo ingerito sia fonte di alito cattivo, così come di bocca secca, che è un ambiente decisamente propizio per i batteri” aggiunge l’esperto. Assicuratevi di mangiare regolarmente e di bere molta acqua durante il giorno, o provate le gomme da masticare senza zucchero per aumentare la produzione di saliva.

Prendetevi cura della vostra salute

La buona cura della salute orale è sempre fondamentale per bandire i problemi di alito: spazzolino e filo interdentale sono i modi più efficaci per tenere a bada i batteri, in particolare tra i denti, dove amano installarsi e moltiplicarsi. Raschiare la lingua con una spazzola morbida o un raschietto apposito, è un altro buon modo per eliminare i batteri. Anche i collutori sono efficaci, purché non se ne abusi e a patto di verificare che non siano ad alta gradazione alcolica: potrebbero seccare la bocca e peggiorare il problema.

Infine, per quanto imbarazzante possa essere: parlate con il vostro dentista del vostro alito! È il vostro migliore alleato per mantenere la bocca sana e vi aiuterà a riconquistare un sorriso perfetto in poco tempo.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Alito Cattivo: Siete Sicuri Di Non Averlo?
5 (100%) 3 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Alito Cattivo: Siete Sicuri Di Non Averlo?
5 (100%) 3 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

reazione allergica

Emergenza Allergia: Che Cosa Fare In Caso Di Reazione Allergica?

Questo articolo è incentrato sulla , l’anafilassi, ed il relativo pericolo di vita. Il numero …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...