© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Nutrizione » Cibi Che Migliorano La Concentrazione

Cibi Che Migliorano La Concentrazione

È impossibile negare che con l’età il nostro corpo invecchia con noi, ma la buona notizia è che si possono migliorare le probabilità di mantenere un cervello sano grazie al consumo di alimenti e bevande “intelligenti”. Per esempio:

• Caffeina: non esistono alimenti che rendono più intelligenti ma sostanze come la caffeina sono eccitanti e aiutano a mantenere la concentrazione, anche se l’effetto dura poco. Si trova nel caffè, nel cioccolato, nelle bevande energetiche e in alcuni farmaci. Attenzione a non esagerare con la caffeina o corri il rischio di sentirti nervoso e irritabile tutto il giorno.

• Zucchero: è il carburante preferito dal nostro corpo. Non stiamo parlando però dello zucchero da tavola, bensì del glucosio che il nostro corpo ricava dagli zuccheri e dai carboidrati che mangiamo. Un bicchiere di una bevanda dolce stimola a breve termine la memoria, il pensiero e la capacità mentale.

• Pesce: si tratta di un alimento fondamentale per la salute del cervello. Gli acidi grassi omega – 3 possono svolgere un ruolo importante per il miglioramento della memoria, soprattutto in età avanzata. Per la salute del cervello e del cuore, bisogna consumare pesce almeno due volte alla settimana.

• Noci, semi e cioccolato: questi alimenti sono ricchi di sostanze antiossidanti. Il cioccolato fondente contiene inoltre la caffeina, uno stimolante naturale.

• Avocado e cereali integrali: possono ridurre il rischio di malattie cardiache e colesterolo cattivo, in quanto ricchi di grassi monoinsaturi che aiutano il flusso di sangue sano.

• Mirtilli: ricerche effettuate sugli animali dimostrano che i mirtilli possono aiutare a proteggere il cervello dai danni causati dai radicali liberi e possono ridurre gli effetti delle patologie associate all’età, come il morbo di Alzheimer e la demenza senile.

Mai saltare la colazione: gli studi dimostrano che tale pasto migliora la memoria a breve termine e l’attenzione. Secondo la ricerca però non bisogna mangiare troppo. Un numero elevato di calorie potrebbe infatti ostacolare la concentrazione. È consigliabile consumare latticini, cereali ricchi di fibre integrali e frutta.

Se nella tua dieta mancano nutrienti essenziali, ne può risentire la tua capacità di concentrazione. Mangiare troppo può farti sentire stanco, ma mangiare poco può aumentare le possibilità di distrazione, a causa della sensazione di fame. Segui una dieta bilanciata piena di alimenti sani e variati.

Oltre a una dieta equilibrata, gli esperti consigliano di:

– dormire bene durante la notte;

– rimanere idratati;

– rilassarsi.

Autore | Anna Abategiovanni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l’Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo.
Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *