© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Benessere » Single E Felici? La Chiave E’ L’Approccio Verso Le Relazioni

Single E Felici? La Chiave E’ L’Approccio Verso Le Relazioni

I single possono essere felici quanto quelli che hanno una relazione – ma dipende dal loro carattere, dice uno studio sul tema.

Nel corso degli anni, la ricerca ha scoperto che le persone single tendono a sentirsi meno soddisfatte della loro vita, rispetto a coloro che hanno un partner.
Ma questo rispecchia solo l’esperienza media, e alcuni nuovi studi hanno scoperto che la vita da single ha i suoi benefici – come ad esempio un rapporto più stretto con famiglia e amici.
Lo studio aggiunge altri dati: le persone single possono sentirsi soddisfatte quanto le coppie, ma in parte ciò può dipendere da come si approcciano alle relazioni in generale.

Secondo i ricercatori, la chiave sta nel fatto che una persona tenda ad evitare drammi e conflitti nelle relazioni.
In questo caso, la vita da single è soddisfacente tanto quanto quella in coppia.
Di contro, le persone che non vengono turbate da alti e bassi delle relazioni, tendono ad essere meno felici quando sono single. Tali risultati sono stati pubblicati il 21 Agosto nella rivista Social Psychological and Personality Science.

Questo indica che per alcune persone, il non essere coinvolti romanticamente elimina una delle maggiori cause di stress, secondo Yuthika Girme e i suoi colleghi della University of Auckland, in Nuova Zelanda.

“Credo che questo studio sottolinei il fatto che non tutto è uguale per tutti” dice James Maddux, uno studente al Center for the Advancement of Well-Being at George Mason University di Fairfax, Va.

“Ci sono molte strade per la felicità”, dice Maddux, non coinvolto nello studio. Ad ogni modo, le persone che si sforzano continuamente di evitare i conflitti nelle relazioni tendono ad essere nevrotiche, ha aggiunto. E alcune di loro potrebbero trovare benefici nel cambiare le proprie prospettive.

“Questo è spesso uno degli obiettivi della consulenza di coppia”, ha spiegato. Le persone imparano come gestire gli aspetti negativi della relazione e come concentrarsi su quelli positivi.

Quindi le persone che odiano i conflitti non dovrebbero dare per scontata una relazione potenzialmente promettente, secondo Maddux. “Puoi cambiare”, dice “non sei bloccato.”

I risultati si basano sull’analisi di più di 4,000 neozelandesi adulti, che sono stati intervistati due volte, a distanza di un anno. Un quinto era single in entrambe le occasioni, e il resto era sposato, convivente o impegnato.
Complessivamente, i risultati rispecchiavano i dati dimostrati da altri studi: le persone in una relazione erano più felici di quelle single, in media. Ma il quadro si è complicato quando i ricercatori hanno indagato più a fondo.

Le persone single che davano valore ad una relazione senza conflitti, erano felici tanto quanto le persone impegnate. Dall’altro lato, i single che avevano una grossa considerazione delle relazioni intime – anche conflittuali – erano più infelici.

Il dilemma sulla felicità o meno dei single sta diventando molto importante, ha detto il team di Girme.
Man mano che cresce il numero di persone che rimanda il matrimonio, o divorzia, i single diventano una quota crescente della popolazione nei Paesi occidentali.

Solo negli Stati Uniti, metà della popolazione adulta non è sposata, secondo gli ultimi sondaggi.

Ma gli studi possono solo “tracciare grandi linee” ha sottolineato Maddux.
“La soddisfazione della propria vita è una questione molto complicata” ha affermato “e più studiamo, più scopriamo nuove sfumature.”

La cosa importante, dice Maddux, è che il romanticismo – o la sua mancanza- è solo uno dei fattori che genera la soddisfazione. Secondo la ricerca, la genetica influisce molto: ovvero, siamo nati con determinati tratti caratteriali, e le persone predisposte all’ansia o al pessimismo, ad esempio, sono meno inclini a pensare che la vita è bella.

Secondo Maddux, tuttavia, “le cose che possiamo controllare” fanno una grossa differenza in termini di soddisfazione. E anche tutti gli obiettivi che raggiungiamo – relazioni, carriera, stile di vita – , contano.

“Il tuo status di single o fidanzato contribuisce solo in parte alla situazione generale” aggiunge Maddux.

Patrick Markey è professore associato di psicologia alla Villanova University in Villanova, Pa. e studia i problemi nelle relazioni.

Afferma che c’è una forte evidenza nei benefici che derivano dalle relazioni. “Ciò vale soprattutto per gli uomini” dice “Siamo più in salute e viviamo più a lungo se siamo sposati”.

È d’accordo, comunque, che non tutti si sentono meglio a stare in coppia, e che la felicità dipende da più fattori oltre al romanticismo. “In realtà, la cosa più importante sono probabilmente i geni”, dice Markey. “Le persone abbastanza soddisfatte da giovani sono di solito soddisfatte anche nel resto della vita”.

Le relazioni e le esperienze cambiano temporaneamente le nostre sensazioni, ma tendiamo a ritornare alla nostra linea di base. “Una persona triste e scontrosa probabilmente non cambierà improvvisamente solo perché ha un appuntamento”, ha spiegato Markey.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *