© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Bellezza » Cura Pelle » 4 Trucchi Per Proteggere La Tua Pelle Dal Sole In Modo Del Tutto Naturale

4 Trucchi Per Proteggere La Tua Pelle Dal Sole In Modo Del Tutto Naturale

Sappiamo ormai che il sole è in grado di causare il cancro della pelle, sappiamo anche che è in grado di rovinarla, deidratandola e provocando inestetismi da iperpigmentazione, che vanno dalle più graziose efelidi ai meno sensuali melasmi, che sono il primo campanello d’allarme verso un invecchiamento prematuro. L’unica cosa da fare è proteggerci, schermando quindi la nostra pelle dal sole con prodotti realizzati apposta per.

Gli schermi solari fanno bene alla pelle?

Nuovi studi dimostrano come le creme solari presenti in commercio possano in realtà far male alla pelle; molte di loro contengono filtri e sostanze potenzialmente cancerogene; l’homosalate, l’esulizole, l’octinoxate e il benzophenone-3 capaci inoltre di provocare gravi rash e irritazioni, e di attivare i radicali liberi che causano il foto-invecchiamento. Gli schermi solari venduti a buon mercato filtrano soltanto una parte dei raggi UV; inoltre, contengono vitamina A chimica, che al sole si modifica diventando cancerogena. Questi filtri non sono subito attivi e per la maggior parte instabili; andrebbero quindi spalmati sulla pelle almeno mezz’ora prima dell’esposizione, e nuovamente ripassati per garantirne l’efficacia.

Ma non tutti i raggi del sole sono dannosi. L’esposizione al sole è importante in quanto ci permette di produrre vitamina D, serotonina e la proteina P53; le creme solari in commercio schermando i raggi solari, impediscono ai raggi buoni di penetrare in profondità e produrre queste sostanze, necessarie al nostro organismo. Per non parlare del fatto che non sono per nulla biodegradabili; una volta finiti nei mari e nei laghi inquinano, uccidendone la flora e la fauna.

Segui quindi i nostri cinque consigli per proteggerti dal sole in maniera sicura ma naturale.

Scegli vestiti che abbiano un fattore di protezione

Oltreoceano esistono vestiti con un fattore di protezione da 15, buono a 50, molto buono. La Dott.ssa Lisa Kellett, dermatologa di Toronto, consiglia di scegliere abiti con fattore protettivo come primo schermo naturale contro i raggi dannosi del sole; così la pelle non assorbirà allergeni chimici ma rimarrà comunque al riparo dai raggi ultravioletti.
I siti internet da prendere in considerazione sono Ex-Officio e il brand australiano Coolibar. Ricorda poi di indossare sempre un cappello, possibilmente a falda larga, per proteggere il collo e la parte alta del viso.

Proteggiti con gli olii vegetali

Uno studio indiano del 2011 pubblicato su Pharmacognosy Reviews, ha rivelato come alcuni olii vegetali siano in grado di costituire uno schermo naturale contro i raggi solari. L’olio di sesamo, ad esempio, è in grado di bloccare i raggi UV di ben il 30%; l’olio di cocco, d’arachidi, d’oliva e dei semi di cotone arrivano al 20%. Inoltre gli oli vegetali hanno altre incredibili proprietà; non fanno solo bene alla pelle perché la proteggono dai raggi nocivi del sole e la idratano in profondità, ma sono anche in grado di far bene dall’interno. L’olio d’oliva ad esempio, è in grado di attaccare le macchie dei denti senza aggredirne lo smalto, è inoltre in grado di abbassare l’indice glicemico di un pasto, essendo infatti conosciuto per le sue proprietà anticolesterolo.

Il legno di sandalo è un antico rimedio naturale contro il sole

Il legno di sandalo è un’essenza originaria del Sud dell’India, molto utilizzata in profumeria. Essendo un rimedio antico molto pregiato, è conosciuto soprattutto dalla cultura indiana ed ayurvedica da cui deriva. Lo si può trovare nei negozi specializzati già in polvere, per farne una pasta leggera da applicare sulla pelle come schermo solare naturale. Lo puoi mischiare ad uno degli olii vegetali sopracitati, per aggiungerne profumo e proprietà protettive, a della polvere di zinco, e alla tua crema giorno per alleggerirne il colore scuro.

Anche al supermercato, scegli prodotti naturali

L’associazione americana Environmental Working Group (EWG) ha realizzato una lista di tutti i prodotti solari per determinane i più sicuri e quindi meno nocivi per la pelle.
Si tratta di prediligere prodotti che abbiano un filtro solare ad ampio spettro, che includa cioè la massima protezione su tutti i raggi nocivi del sole, sia gli UVA che gli UVB, meglio se a base di ossido di zinco ed altri minerali, come quelli derivati dal titanio, perché naturali. Un esempio? UV Natural’s Sport con SPF maggiore di 30, combina l’ossido di zinco con legno di sandalo, olio di vinacciolo e antiossidanti, per una protezione totale; si spalma alla perfezione e non lascia macchie. Oppure scegli la crema solare di Badger con fattore di protezione 34. Protegge dai raggi UVA ed UVB con l’azione combinata di ossido di zinco e olio organico d’oliva extravergine, cera d’api, olio di jojoba, burro di karitè e burro di cacao per idratare e nutrire; resiste all’acqua e la confezione non contiene BPA quindi è totalmente biodegradabile, così fai anche bene all’ambiente. Non contiene oxybenzone né octinoxate, bensì un leggero quanto gradevole profumo di lavanda.

Dopo l’esposizione al sole

Dopo l’esposizione al sole, prenditi cura della tua pelle comunque, anche se non ha subìto scottature: gli olii di cocco e di sesamo sono in grado di lenirla. Se hai la fortuna di possedere un giardino con una pianta di aloe vera, apri in due le sue foglie e applicale sulla pelle; in alternativa puoi trovarla in erboristeria in formato gel. L’aloe vera è conosciuta per le sue proprietà antinfiammatorie, umettanti, rigeneranti, nonché cicatrizzanti ed antifungine; in forma di succo viene infatti anche utilizzata come lassativo e come igienizzante del cavo orale.

Autore | Enrica Bartalotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *