© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Bambini » Il Mal Di Stomaco Da Bambini Genera Ansia Da Adulti

Il Mal Di Stomaco Da Bambini Genera Ansia Da Adulti

Il mal di stomaco, da bambini, provoca l’ansia, da adulti. E’ quanto si legge in una ricerca pubblicata sul giornale Pediatrics, lo scorso lunedì.

Degli adulti che hanno sperimentato episodi di forte mal di stomaco durante l’infanzia, il 51% ha sviluppato, in età matura, un disturbo d’ansia.

Mentre è noto da tempo che i bambini con dolore addominale hanno maggiori probabilità di sooffrire di depressione ed ansia durante l’infanzia, questa è la prima ricerca che dimostra che i bambini con mal di stomaco svilupperanno, nel lungo termine (cioè da grandi) problemi d’ansia.

La scoperta più importante è che l’ansia si manifesta comunque in età adulta anche se le persone che ne hanno sofferto non mostravano più segni di dolore addominale“, ha detto l’autore principale dello studio Lynn Walker, professore di pediatria e direttore della divisione di dell’adolescente e del bambino salute presso la Vanderbilt University School of Medicine.

Per il nuovo studio, i ricercatori di Vanderbilt hanno seguito 332 bambini di età compresa tra gli 8 ed i 17 anni con dolore addominale funzionale e 147 senza dolore, per una media di otto anni. All’inizio tutti i bambini sono stati invitati insieme ai loro genitori a compilare questionari volti a scovare eventuali problemi di salute mentale.

I ricercatori hanno scoperto che le persone affette da dolore addominale tendevano a soffrire di disturbo d’ansia sociale.
Si entra in un circolo vizioso: a causa del mal di pancia, il ragazzino tende ad evitare le attività di gruppo, si isola e perde il contatto sociale“, ha spiegato l’esperto, “questo crea stress ed isolamento, con gravi ripercussioni anche in età adulta“.
Il gastroenterologo Ritu Verma sostiene che questo studio può aiutare i pediatri ed i genitori a capire meglio la connessione ed il rapporto indissolubile tra la mente e lo stomaco.

Spesso i genitori ed i bambini – in particolare gli adolescenti – non colgono il fatto che un problema di natura psicologica (come l’ansia) possa essere legato in qualche modo ad un distrubo fisico (come il mal di pancia).

Studi recenti hanno dimostrato che alcuni tipi di terapia comportamentale possono ridurre sia l’ansia che il dolore“, ha detto la dottoressa Eva Szigethy, direttore della clinica di coping medica presso l’Ospedale dei Bambini di Pittsburgh, “uno studio del 2010 ha dimostrato che l’ipnoterapia non solo provoca una diminuzione del dolore addominale funzionale per un periodo di 12 mesi, ma ha anche effetti nel lungo periodo, per un lasso di tempo lungo cinque anni“.

Il tipo di ipnosi usata dai terapisti per i bambini con dolore addominale “in realtà fa leva sulla loro capacità di fantasticare e di immaginare“, ha detto Szigethy. Secondo la psicologa Brenda Bursch, le implicazioni di questo studio sono molto più ampie e strutturali di quanto si possa immaginare.

I genitori dovrebbero incoraggiare i loro figli a continuare le normali attività, nonostante il dolore“, ha detto l’esperta, “questo può essere molto difficile se il genitore ha un bambino che soffre, scalcia e si dimena ma è importante trovare il modo per far uscire il proprio piccolo dalla condizione di malato in cui versa, stimolando i suoi interessi (canto, musica, disegno)“.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Mobile Fasciatoio: Consigli Per Gli Acquisti

Mobile Fasciatoio: Consigli Per Gli Acquisti

Uno dei modi più semplici per risparmiare tempo e spazio è acquistare un mobile fasciatoio: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...