© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Occhio Alle Nuove Pillole Dimagranti

Occhio Alle Nuove Pillole Dimagranti

Il jeans che abbiamo acquistato mesi fa non ci calza più a pennello? La nostra maglietta del cuore è diventata improvvisamente strettissima? Non ci resta che smaltire i chili di troppo.

Molte persone ricorrono a metodi diversi per ritornare in linea. Tra i sistemi più efficaci di perdita di peso (oltre all’attività fisica ed alla dieta) ci sono, senza dubbio, il consumo di pillole dimagranti ed il ricorso alla chirurgia (intervento di liposuzione).

Tra i farmaci dimagranti più recenti, ci sono il Qsymia ed il Belviq, considerati, al momento, i rimedi top. Tuttavia, a detta dei medici e nutrizionisti, è bene fare un uso moderato di questi medicamenti che possono rivelarsi, in alcuni casi, più dannosi che benefici.

I NUOVI SOPPRESSORI DELLA FAME

Secondo il sito Drugs.com, il Qsymia (una combinazione di fentermina, soppressore dell’appetito e topiramato) può provocare assuefazione. Gli esperti suggeriscono ai pazienti di conservare il farmaco in un luogo sicuro e lontano dalla portata dei bambini.

Il Belviq, invece, produce effetti simili alla serotonina. Le autorità di regolamentazione sanitarie europee non hanno dato l’ok alla diffusione di questo farmaco preoccupate per potenziali effetti cancerogeni ed eventuali danni cardiaci.

I nutrizionisti concordano sul fatto che sia il Qsymia che il Belviq devono essere combinati con una sana dieta ed un quotidiano esercizio fisico.

E’ importante tenere a mente che i rimedi farmacologici ideati per perdere i chili di troppo non costituiscono una bacchetta magica e non risolvono immediatamente i problemi. E’ meglio, quindi, non riporre troppe speranze nell’uso delle pillole dimagranti.

ALTERNATIVE ALLE PILLOLE

Numerosi nutrizionisti sono dell’idea che le medicine per la perdita di peso vadano sostituite con uno stile di vita sano, equilibrato e dietetico.

Il primo step da seguire per ottenere ottimi risultati consiste nel verificare la presenza di eventuali malattie (come lo squilibrio ormonale, problemi alla tiroide, insulino-resistenza, stress, intolleranze alimentari) che possano in qualche modo generare l’aumento del nostro peso.

Questi squilibri, infatti, possono influenzare il metabolismo ed è bene curarli per ottenere buoni risultati sulla nostra forma fisica.

Conoscere i benefici di quello che si consuma è altrettanto importante ai fini del benessere e di una buona forma fisica.
Ciò che si mangia ha un enorme impatto sul peso e per questo è molto importante capire che cosa ci fa bene e che cosa fa male.

Ad esempio, il grasso (da molti additato come il nemico numero uno della linea) non è del tutto negativo per la nostra salute.

Esistono, infatti, i cosiddetti grassi buoni come quelli derivanti dall’ avocado, dal salmone, dalle noci e dall’olio d’oliva.

Seguire una dieta vegetariana o ad alto consumo di verdure e frutta è la soluzione ideale per mantenere il peso forma.
E’ importante, infatti, introdurre nel nostro corpo vitamine, carboidrati, proteine e grassi nelle giuste quantità.

L’esercizio fisico gioca un ruolo molto importante nell’equilibrio fisico. Non è fondamentale ricorrere al tapis roulant o andare in palestra, per mantenersi in forma.

Per vivere in salute, infatti, è possibile ballare in salotto, dedicarsi al giardinaggio, percorrere le scale di casa. L’importante è muoversi attivando il metabolismo.

Non dobbiamo dimenticare che avere un rapporto sereno con il cibo è il primo step per stare bene.

Quando mangiamo, infatti, ci prendiamo cura di noi stessi. Spesso però è davvero difficile mantenere un rapporto equilibrato con il cibo, complici le emozioni negative, lo stress, i cambiamenti che mettono a dura prova la nostra psiche.

Anche riposare di notte è uno dei modi migliori per rinfrancarsi e mangiare in modo più sano.
E’ chiaro, infatti, che coloro che dormono tra le sette e le otto ore per notte mangiano di meno e godono di un miglior funzionamento dell’insulina.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Farmaci falsi: credevo di averle sentite tutte, ma più passano gli anni e più resto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...