© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Obesità: Nuove Scoperte Sul Cibo Fast-Food

Obesità: Nuove Scoperte Sul Cibo Fast-Food

Sappiamo già che i ristoranti fast food sono tra i colpevoli dell’epidemia di obesità in America, ma non è solo dove si mangia a creare il problema: in particolare, la Boston University ha appena confermato i dati di uno studio che collega specificamente gli hamburger del fast-food e le bibite all’obesità nelle giovani donne afro-americane.

Come si evince dal comunicato stampa, un gruppo di ricerca dello Slone Epidemiology Center della Boston University ha esaminato l’associazione tra consumo di alimenti provenienti dai ristoranti e rischio di obesità in un ampio campione di giovani donne afro-americane. I risultati hanno fornito la prova che spesso sono proprio gli hamburger ad essere associati ad un maggiore rischio di obesità; inoltre, anche la maggiore assunzione di bevande zuccherate analcoliche (che sono comunemente consumate insieme a questi cibi) è stata ugualmente associata.

Questo studio è stato condotto utilizzando i dati provenienti da una ricerca sulla salute femminile, un’indagine svolta su 59.000 donne afro-americane che ha avuto inizio nel 1995. L’analisi ha incluso le donne più giovani, di età compresa tra i 21 e i 39 anni, perché la maggior parte dell’aumento di peso si verifica prima della mezza età. Le donne studiate non erano obese e non avevano una storia di cancro o malattie cardiovascolari all’inizio del follow-up; la dieta è stata valutata due volte (nel 1995 e nel 2001) utilizzando questionari validati e le informazioni sui pesi delle partecipanti sono stati raccolti ogni due anni dall’inizio dello studio fino al 2011.

I ricercatori hanno scoperto che le donne che mangiavano hamburger almeno due volte alla settimana avevano il 26% in più di probabilità di diventare obese entro la fine dello studio rispetto a quelle che raramente mangiavano lo stesso cibo, inoltre, dopo il controllo di molti fattori tra cui la qualità complessiva della dieta e l’assunzione di bibite dolcificate, è emerso che le donne che hanno bevuto almeno due bibite zuccherate al giorno avevano il 10% in più di probabilità di diventare obese rispetto a quelle che non le bevevano.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *