© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Guardare La Tv Porta Ad Essere Obesi?

Guardare La Tv Porta Ad Essere Obesi?

Si definisce obesa una persona che ha grasso corporeo in eccesso. La normale percentuale di grasso è del 20% per le donne e del 15% per gli uomini. Se questa aumenta a oltre il 30% per le donne e 25% per gli uomini, allora si è obesi. L’obesità è un problema in crescita negli USA ed è importante affrontarlo, perché gli effetti sono gravi, come ipertensione, diabete, artrosi, ecc.

L’aumento del numero di persone negli USA è allarmante. La ricerca del Dipartimento della Salute e Servizi Umani afferma che quasi il 60% degli adulti americani e il 13% tra bambini e adolescenti è in sovrappeso. Gli americani guardano tantissimo la tv, infatti quest’attività è al terzo posto dopo lavorare e dormire. Chiariamo il fatto che oltre a guardare la tv, anche giocare ai videogiochi, guardare un DVD, usare il computer e navigare in internet, può portare all’obesità.

Guardare la tv e l’obesità: la correlazione

La mancanza di esercizio fisico, gli alimenti consumati regolarmente, che sono pesanti a livello di calorie e rallentano il metabolismo, sono i fattori più comuni che conducono all’obesità. Vediamo quali sono le ragioni di questa correlazione:

• Metabolismo lento: per le persone fisicamente meno attive, il metabolismo è generalmente più lento. Una delle ragioni è che tali persone passano più tempo davanti alla tv e a fare altre attività che non richiedono sforzo fisico. Tutto ciò, infine porta a un aumento di peso, perché una persona inattiva brucia meno calorie.

• Mangiare di più durante i pasti: devi osservare che quando stai guardando la tua soap preferita o un film e allo stesso tempo sei a tavola tendi a mangiare di più di quanto mangi normalmente e di quanto hai effettivamente bisogno. Se fai questo ogni giorno, quanto grasso metti su nell’arco di un anno?

• Aumento del consumo di snacks: capita a tutti di sgranocchiare uno snack a casa o in compagnia. Ma cosa succede quando le persone riducono o eliminano l’ attività fisica e solo guardano la tv? In questo caso, fare uno spuntino diventa la loro attività principale, quando sentono di avere fame. Inoltre, le persone amano guardare la tv con popcorn, patatine fritte o semplicemente con un boccale di birra. Si ha davvero bisogno di questo consumo extra di cibo? La risposta è NO. Ciò che si ottiene in questo modo è un aumento del grasso in eccesso, che a sua volta porta all’obesità.

• Informazioni ingannevoli e pubblicità: guardare la tv non solo rende le persone sedentarie ma, attraverso vari spot pubblicitari, vengono influenzate anche ad adottare cattive abitudini alimentari, come mangiare cibo spazzatura, consumare bibite gassate e alcolici, ecc. I cibi spazzatura sono ricchi di calorie e hanno effetti negativi sulla salute dei consumatori, soprattutto se bambini. Alcune ricerche hanno dimostrato che i bambini che mangiano più cibo spazzatura si trovano ad affrontare più problemi di salute rispetto agli adulti. Ciò accade perché i bambini sono più vulnerabili agli annunci pubblicitari, in quanto non riescono a distinguere ciò che fa bene e ciò che fa male.

L’obesità dovuta allo stare fermi davanti alla tv non è applicabile solo alle persone fisicamente meno attive, ma anche a chi fa esercizio regolarmente. Alcune ricerche hanno dimostrato che i soggetti fisicamente attivi ugualmente mangiano di più e peggio davanti alla tv. Ciò aumenta la loro percentuale di grasso e quindi il loro peso. Tuttavia, possono gestire i livelli di grasso nel corpo con l’esercizio fisico e la loro condizione è migliore, perché hanno un metabolismo più veloce rispetto a chi non pratica alcuna attività fisica.

Quindi smettila di essere un teledipendente e inizia a muoverti almeno per 30 minuti al giorno. Inoltre, limita le ore trascorse davanti alla tv e evita (o almeno riduci!) il consumo di cibo spazzatura. Prenditi cura della tua salute… è nelle tue mani!

Autore | Anna Abategiovanni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *