© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Salute » Cosa Devi Sapere Sui Batteri Del Bagno

Cosa Devi Sapere Sui Batteri Del Bagno

I batteri invadono vasca da bagno, wc, doccia e lavandino: è molto importante pulire bene queste zone per evitare malattie e infezioni. Utilizza i prodotti con disinfettante e pulisci il bagno ogni settimana.

Ecco cosa puoi fare combatterli.

I batteri sono ovunque

Il bagno è la stanza della casa che ospita più tipi di batteri che, alla fine, raggiungono il corpo. Gli esperti ritengono che nel bagno ci siano più batteri che cellule nel corpo umano.
Oltre il 90% delle cellule del corpo sono cellule con batteri e, anche con tutte le misure possibili a favore dell’igiene, non possiamo evitarne il contatto. La buona notizia è che alcuni batteri sono completamente inoffensivi per il corpo umano.

I più pericolosi

Esiste anche una serie di batteri molto pericolosi trovati in bagno, un ambiente favorevole per il loro sviluppo. Ecco quali sono:

• virus gastrointestinali che causano problemi allo stomaco. Tra questi batteri includiamo il norovirus che, non curato, può portare anche alla morte. I virus gastrointestinali possono essere facilmente trasmessi e possono rimanere su una superficie solida anche per qualche settimana;

• i patogeni enterici che si diffondono attraverso gli organismi alimentari contaminati. Questi includono E.coli, Salmonella, Campylobacter: il primo è estremamente pericoloso e causa diarrea grave, con sangue;

• gli organismi delle vie respiratorie e della pelle come lo Staphylococcus aureus che sono resistenti agli antibiotici, estremamente pericolosi e attaccano i tessuti cutanei in profondità;

• i funghi dermatofiti che causano l’eczema e vari disturbi della pelle: sono direttamente trasmessi quando vai a piedi nudi sulle piastrelle in bagno. I funghi residui che si accumulano nella zona della doccia o lavandino sono in realtà muffe che si sviluppano nell’ambiente umido del bagno. Questi batteri non causano infezioni, ma fanno peggiorare i sintomi delle allergie e dell’asma.
Per evitare la comparsa di questi batteri nel bagno, è molto importante sia igienizzato frequentemente, per evitare l’umidità e la formazione delle muffe.

Come mantenere il tuo bagno pulito e privo di batteri

Se segui alcune regole semplici d’igiene e pulizia del bagno, impedirai lo sviluppo e la trasmissione di batteri nocivi.

Pulisci il bagno regolarmente. Il bagno deve essere pulito settimanalmente con disinfettanti. Una volta al mese il bagno deve essere pulito accuratamente con sostanze abrasive che distruggano tutti i residui. Se un membro della famiglia soffre di diarrea o influenza, è molto importante pulire il bagno molto bene dopo ogni uso.

Scegli i prodotti giusti per la pulizia. Per la pulizia del bagno, scegli i prodotti che contengono disinfettanti e per sbiancare (candeggina).

Presta attenzione alla toilette. Il wc è la zona che ospita la maggior parte dei batteri, per cui è molto importante pulirlo accuratamente con disinfettanti e acqua. Puoi lasciare agire i prodotti per 10 o 20 minuti, poi risciacqua abbondantemente con acqua.

Tieni il bagno asciutto. Evita l’umidità e la formazione della muffa sulle pareti del bagno. Fai attenzione alle tende, che devono essere mantenute asciutte e pulite.

Autore | Sandra Ianculescu

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *