© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » 5 Consigli Che Pongono Fine Alla Stanchezza

5 Consigli Che Pongono Fine Alla Stanchezza

Ormai le donne sono sempre più impegnate, a cercare di far quadrare il lavoro, i conti, la casa, i figli e le commissioni, con tutti quelli che sono gli impegni sociali e di tempo libero per gli amici e sé, e il tutto, in un tempo che sembra ridursi sempre più drasticamente. Anche se il modo per sfuggire a tutte le richieste del mondo esterno potrebbe non esserci, sicuramente c’è un modo per carburare al meglio e riuscire a fare tutto o quasi, nel modo giusto, velocemente, e con successo. Combattere la stanchezza e migliorare la resistenza è possibile, se segui questi 5 consigli e li inserisci nella tua vita.

1. Mangia entro un’ora dal risveglio o ti toccherà affrontare gli effetti del Neuropeptide Y (NPY), un neurotrasmettitore che ti aiuta a regolare il tuo desiderio per il cibo e dunque anche la proporzione di energia e grassi accumulati dal tuo corpo. Saltare la colazione e/o altri pasti, potrebbe elevare il livello di presenza di questo ormone nel sangue, facendoti diventare insaziabile!

2. Lo stress ti porta a mangiare di più. Svegliarti tardi per andare al lavoro, saltare la colazione e combattere con rabbia nel traffico per un’ora – fanno boom, aumentare vertiginosamente i tuoi livelli di stress. L’ormone dello stress, il cortisolo, potrebbe dunque accrescere il tuo desiderio di mangiare, nel momento stesso in cui ti ritroverai il cibo per le mani.

3. Mangia una combinazione di carboidrati, proteine e grassi. Scegli carboidrati che contengano alti livelli di fibre e acqua – è un metodo semplice per riempirsi anziché facendo il pieno di carboidrati lenti. Le proteine ti aiutano a sentirti sazia, e fanno sì che tu possa sentirti sfamata e soddisfatta più a lungo. Anche i grassi salutari possono aiutarti a raggiungere facilmente e al meglio la sazietà; come aggiungere un po’ di frutta secca all’avena o allo yogurt che consumi a colazione o come snack.

Nonostante tu abbia deciso di mangiar sano, e magari fresco, se molta della tua dieta si basa sui carboidrati ed è povera in grassi (buoni) e proteine, finirai con l’ingrassare, anziché mantenerti in forma. Una grossa ciotola di avena, una grossa porzione di mirtilli disidratati e una banana (fin qui, solo carboidrati) a colazione, seguiti da un bagel mentre sei seduta alla tua scrivania, uva, una piccola busta di caramelle, altri mirtilli disidratati, e del chili messicano a pranzo, equivalgono a ben 18 panini!

Una scelta più equilibrata, capace di annullare il senso di stanchezza del poi, è sicuramente una ciotola di moderate dimensioni, ricca di avena, con metà banana, una spruzzata di mirtilli, della frutta secca, e un uovo. Dopo un’ora e mezza/due ore, riempi il vuoto con una mela e del formaggio come merenda; a pranzo potresti comunque prendere del chili con un’insalata.

4. Mangia meno, ma più spesso. Il modo in cui il tuo mangiare distribuisce calorie lungo il tuo corpo e lungo il giorno, ha effetti sui livelli di insulina, di glucosio,di colesterolo, di cortisolo, e quindi sul tuo umore, sulla tua lucidità e prontezza di riflessi e sul tuo corpo tutto.

Esagerare, senza prestare attenzione a che cosa mangi, può farti venire sonno. La colecistochinina (CCK) o pancreozimina (PZ) è un ormone che viene secreto dal duodeno dopo un pasto molto ricco in grassi, e può indurre in sonnolenza (normalmente definita come sonnolenza postprandiale, o fiacca).

Mangia meno, anche se questo dovesse significare organizzarsi per una colazione numero uno a casa e una colazione numero due sul lavoro – ma non mangiare tanto, in una volta sola.

5. Cerca di farti una bella dormita. Una buona dormita ti aiuterà a tenere opportunamente sotto controllo il tuo appetito. Ricorda, dormire male o poco ti farà avere voglia di mangiare, perché non dormendo i tuoi ormoni che controllano l’appetito subiranno confusioni e variazioni. Di conseguenza, sentirai fame anche se in realtà ciò che il corpo necessita è il riposo, non il cibo.

Un consiglio in più: Allenati!
Migliorerai le attività di ottimizzazione del tuo corpo e ti sentirai meno stanca. Inoltre, coloro che si allenano per almeno 150 minuti la settimana (ne bastano 30, 5 giorni la settimana) hanno dichiarato e dimostrato di dormire meglio rispetto a coloro che non fanno attività!

Autore | Enrica Bartalotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Farmaci falsi: credevo di averle sentite tutte, ma più passano gli anni e più resto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...