© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Nutrizione » Diete » Idee Per Una Dieta Liquida Dopo Il Bypass Gastrico

Idee Per Una Dieta Liquida Dopo Il Bypass Gastrico

Come sappiamo, il bypass gastrico è un intervento chirurgico eseguito per rimuovere il grasso in eccesso dalla regione dello stomaco. Per tale motivo, questo tipo di intervento si chiama anche “chirurgia per la perdita di peso”. Dato che è legato allo stomaco, al sistema digestivo e al tratto gastrointestinale, ci sono molti cambiamenti che i pazienti devono fare nella loro dieta. Bisogna consumare cibi leggeri, facili da digerire, ma nutrienti. Quando una persona deve sottoporsi al bypass gastrico, i medici consigliano di seguire una dieta liquida prima e dopo l’intervento, ma molti pazienti la trovano un po’ difficile da seguire. Il motivo principale è la carenza di idee; ecco quindi alcune idee sane e nutrienti per una dieta liquida.

Idee per una dieta liquida

Con il bypass gastrico vengono ridotte le dimensioni dello stomaco del paziente; una esperienza che fondamentalmente cambia la sua vita. Prima dell’intervento e durante il periodo di guarigione, i pazienti hanno bisogno di consumare alimenti che non richiedono troppo tempo per essere digeriti e che hanno un buon valore nutritivo, utile al processo di guarigione. Per questi motivi, la dieta è divisa in due parti: pre intervento e post intervento.

Nella fase di preparazione, viene consigliato ai pazienti di iniziare la dieta liquida 2 – 3 settimane o 2 – 3 giorni prima dell’intervento. Lo scopo principale è quello di ottenere una limitata perdita di peso; per questo viene spesso prescritta una dieta liquida altamente proteica, che serve anche a rendere più facile la fase post operatoria. Almeno 48 ore prima della chirurgia, i pazienti devono mangiare alimenti liquidi. Una volta eseguito il bypass gastrico, la dieta post operatoria è divisa in quattro fasi. Ci sono poche regole generali, ma è necessario conoscerle. La prima è quella di mangiare in piccole quantità durante il giorno. Inoltre, bisogna evitare i cibi grassi e difficili da digerire. La quantità di cibo da consumare dipende dallo stato fisico del paziente e dall’approvazione del medico. Ecco in breve una spiegazione:

Fase 1: dieta liquida in assoluto

Una volta che l’operazione è finita, il paziente ha bisogno di riprendersi. L’alimento ideale da consumare nella prima fase di recupero è assolutamente liquido. Come suggerisce il nome, la dieta liquida consiste in zuppe, acqua, brodo di carne, brodo di pollo, bevande senza zucchero e alcune bevande dietetiche. Il limite massimo è di 50 – 80 grammi e dipende largamente dalle capacità di tolleranza e digestione del paziente. Siccome lo stomaco operato ha dimensioni molto ridotte, il paziente deve affrontare la nuova sensazione di pienezza che deriva dal mangiare una limitata quantità di cibo. La dieta liquida è prescritta per 1 – 2 giorni dopo il bypass gastrico.

Fase 2: dieta liquida proteica

Questo tipo di dieta è conosciuto anche come dieta a basso contenuto di grassi o dieta semi liquida. Bisogna innanzitutto precisare che tale dieta viene consigliata solo se il paziente sta traendo benefici da quella assolutamente liquida. Durante questa seconda fase, la dieta è con pochi grassi e ricca di proteine. I pazienti sono ancora in ospedale e mangiano creme di verdura, multivitaminici masticabili e integratori alimentari.

Fase 3: dieta semi liquida

Come suggerisce il nome, gli alimenti somministrati in questa fase sono della stessa consistenza dello yogurt e del purè di patate. Questa fase è detta anche dieta liquida frullata. Come con la dieta proteica, i pazienti possono mangiare alimenti ricchi di proteine durante il processo di guarigione. Cibi come uova strapazzate, verdure cotte e frutta in scatola possono essere somministrati in piccole dosi. È consigliato mangiare in questa fase anche carne magra e pesce magro. Una volta che questa fase è finita, i pazienti possono consumare cibi morbidi.

Fase 4: dieta con cibi morbidi

L’inizio e la durata di questa fase finale dipendono dalla velocità di recupero dei singoli pazienti. Una volta che il medico o il nutrizionista conferma la guarigione, consiglierà una “dieta morbida”, che successivamente si convertirà nella dieta regolare. Durante questa fase, i pazienti sono invitati a consumare carne macinata, dadolata di verdure cotte, carne magra e latte magro, ecc. In media tale fase comincia dopo otto settimane dall’intervento chirurgico e va avanti per altre otto settimane. Dopodiché, il nutrizionista elaborerà un programma alimentare sano per il paziente.

Attenzione: questa è solo una dieta generale che può essere seguita dopo un bypass gastrico e viene pubblicata a fini di sola informazione. È necessario consultare un medico!

Autore | Anna Abategiovanni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

Dieta A Basso Residuo: Guida

Dieta A Basso Residuo: Guida

2 Commenti

  1. Buongiorno sono Rossana e stavo cercando documentazioni sul bendaggio gastrico quando mi sono imbattuta in questo sito, personalmente, non ho ancora fatto l’operazione ma sarei davvero desiderosa di farla, un po’ di paura c’è non tanto dell’operazione in sè quanto del dopo, mi terrorizza l’idea di non poter mangiare più cibi solidi per un po’ è vero che ne vale la pena, ma quanto devo tempo devo restare senza cibo?! Questa guida mi ha rincuorato un po’ sinceramente, e per questo vi ringrazio, spero anche grazie a voi di trovare il coraggio e cimentarmi in questa prova, continuerò a seguirvi e vi farò sapere. Saluti e Baci
    Rossana

    • Viola Dante

      Grazie Rossana,
      spero diventerai una assidua commentatrice.
      Il tuo commento ci ha riempite di gioia ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *