© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Testimonianze: Ho Perso 70 Chili KG Camminando

Testimonianze: Ho Perso 70 Chili KG Camminando

Nome: River Jack
Altezza: 1 metro e 52 centimetri
Peso iniziale: 120 chili

Come sono ingrassata

Il mio peso è arrivato per colpa della mia depressione. La depressione è quello che mi ha portata a mangiare troppo. Ho attraversato un divorzio orribile e ho perso tutto, comprese la mia dignità e autostima. Ho iniziato a mangiare e non avevo capito cosa stava succedendo al mio corpo. Dovevo camminare con un bastone, perché le mie ginocchia facevano male: ero così pesante che anche la schiena mi provocava un grande dolore e non riuscivo a dormire la notte. Tutto nella mia vita era ormai fuori controllo. Quando mi sono guardata allo specchio non ho visto una ragazza grassa, ho visto una persona triste. Stavo mangiando fino a morirne. Mi sono svegliata una mattina e ho pensato “Voglio davvero morire?”: sapevo che se avessi continuato a mangiare in quel modo, sarebbe presto accaduto. Quel giorno ho deciso di fare una passeggiata e ho camminato per un isolato. Ricordo di essere stata derisa per il mio aspetto, così mi ripromisi di farlo di nuovo: mi sono svegliata la mattina dopo e ho fatto la stessa cosa.

Come sono dimagrita

Anche solo camminare mezzo isolato, mi faceva ansimare e mi costringeva a sedermi, ma non mi diedi per vinta e continuai a camminare un po’ oltre. Non mi rendevo conto che stavo perdendo peso, ma potevo comprendere che alcune delle “nebbie” che non mi permettevano di essere felice si stavano lentamente sollevando dalla mia mente. Un giorno, un camion dei pompieri che mi sorpassò e qualcuno da sopra mi apostrofò con un “Ciao bella!”: mi guardai intorno per vedere di chi stesse parlando… e mi resi conto che ero io! Tornando a casa ho comprato una bilancia, ero ansiosa di vedere quanto pesavo. A quel punto, avevo perso più di 20 chili: avevo trovato la mia strada. Alla fine, sono arrivata a camminare fino a 25 chilometri al giorno. Il sole era più luminoso, e la depressione mi stava finalmente abbandonando. Quando finalmente mi sono sentita davvero felice, mi sono guardata allo specchio: avevo perso un totale di 70 chili.
Ora la mia vita è bella e soddisfacente, ho mantenuto il peso raggiunto e mi tengo lontana da cibi fritti, mangio più pesce e cerco di alimentarmi con moderazione. Ho ancora l’abitudine di fare la mia passeggiata quotidiana, perché camminare mi fa stare bene con mente, corpo e anima. Il sole mi ha fatto abbronzare e adesso i miei capelli sono più biondi e sani. Non mi vergogno più del mio corpo: al mare indosso il bikini, e una volta un ragazzo, un turista, mi ha addirittura chiesto di scattare una foto con lui. Sono passata da “ragazza grassa” a “bellezza da spiaggia”.
Sono felice, ora. Mi fermo ad annusare le rose, ho capito che cosa è davvero importante nella vita. C’è speranza per tutti: contate su questo e iniziate a camminare anche voi, per la vostra vita e per la vostra salute.

25 maggio 2013, ore 10:49

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *