© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Ricerca Italiana Sulla Recidiva Da Melanoma

Ricerca Italiana Sulla Recidiva Da Melanoma

Una ricerca tutta italiana (finanziata dall’Associazione Italiana per la ricerca sul Cancro (Airc) e dal Ministero della Salute) offre speranza a tutti coloro che sono ossessionati dal melanoma, quel brutto tumore alla pelle sempre più presente nelle storie famigliari.

Secondo Marco Pierotti, direttore scientifico dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, in futuro si potrà riconoscere se un paziente subisca il melanoma o riesca a fronteggiarlo. Sembrano parole gettate lì al caso, ma in realtà permetteranno di modulare gli interventi in modo da ottimizzarne la riuscita e scongiurare future ricadute del paziente.

In questo modo infatti non solo si riusciranno ad attenzionare meglio i soggetti più a rischio, ma si potranno evitare cure inutili e tossiche a coloro che sono guariti definitivamente e continuano ad essere trattati a scopo precauzionale.

Come si potrà fare tutto ciò?

Il merito va alla molecola CD30 che potrebbe ben presto essere il nuovo bersaglio terapeutico per i pazienti affetti per l’appunto da melanoma.

Al momento, spiega Monica Rodolfo, sono già presenti sul mercato dei farmaci che agiscono sul marcatore CD30. E questo fa sperare in una implementazione della terapia in tempi relativamente brevi.

Lo studio

Fino ad ora sono stati presi in esame i linfonodi sentinella di 42 pazienti malati di melanoma, che si presentava con differente aggressività.

I ricercatori hanno cercato di identificare i biomarcatori ad alto rischio di recidive nei pazienti. Lo hanno fatto confrontando i linfonodi sentinella di pazienti in cui la malattia aveva presentato una recidiva (fino a 5 anni dopo l’intervento chirurgico di asportazione del tumore primario).
Inoltre sono stati raccolti i campioni di sangue di 25 pazienti con melanoma di stadio 3 e 4 e sono stati paragonati a dei campioni di sangue di donatori sani di pari età e sesso.

Sembra che i linfonodi sentinella dei pazienti affetti da ricaduta presentassero cellule immunitarie alterate nei fattori genici di espressione. Fattori coinvolti nei processi di nascita, sviluppo e proliferazione cellulare.
Inoltre le cellule immunitarie che son risultate positive per il marcatore CD30 erano più espresse nei linfonodi sentinella dei pazienti in cui la malattia era in stadio avanzato e nei soggetti che avevano avuto una ricaduta.

cancro della  pelle
Per maggiori info sul melanoma: airc.it

Autore | Viola Dante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Palmitoiletanolamide pea

Palmitoiletanolamide (PEA): Antidolorifico, Antinfiammatorio – Integratore Alimentare

PALMITOILETANOLAMIDE – E’ stata scoperta nel 1957 e il Premio Nobel Prof.ssa Rita Levi Montalcini …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...