© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Kinesio Tape: Rimedio Naturale Contro I Dolori

Kinesio Tape: Rimedio Naturale Contro I Dolori

La tecnica del “Kinesio taping” è un rimedio naturale che si basa sul proprio processo di guarigione naturale del corpo e dimostra la sua efficacia attraverso l’attivazione dei sistemi neurologici e circolatori. Questo metodo deriva dalla scienza della Kinesiologia, da qui il nome “Kinesio“, secondo cui i muscoli non solo sono correlati ai movimenti del corpo ma controllano anche la circolazione venosa e i flussi linfatici, la temperatura corporea, ecc… pertanto i problemi ai muscoli, incidono anche sul corretto funzionamento di altre attività corporali e, per questo motivo, possono indurre vari tipi di sintomi. Di conseguenza, l’importanza della funzione muscolare diventa altissima, da qui l’idea di trattare i muscoli al fine di attivare il processo di guarigione del corpo: utilizzando un nastro elastico, si è scoperto che i muscoli e altri tessuti potrebbero essere aiutati grazie a dei supporti “esterni”.

Il Dr. Kenzo Kase, un chiropratico giapponese e agopuntore ha inventato questo nastro nei primi anni ’70: le strisce di cotone 100% dovevano essere un’alternativa alle tecniche utilizzate nell’atletica, che fornivano il supporto per i muscoli e le articolazioni, ma limitavano anche il movimento. Poiché il nastro aggiunge tensione alla superficie della pelle, ma non vi è avvolto in modo stretto e tutto intorno, a rigor di logica diventa capace di sostenere muscoli feriti e articolazioni ma, anziché limitare il range di movimento, lo aumenta. Tutto questo, alleviando anche il dolore attraverso il miglioramento della circolazione del sangue e di quella linfatica: il nastro viene difatti anche usato per terapia preventiva, edema e per il trattamento del dolore.

Per i primi 10 anni, ortopedici, chiropratici, agopuntori e altri medici sono stati i principali utilizzatori del Kinesio tape ma, dopo poco tempo, è stato utilizzato anche dai giocatori di pallavolo olimpici giapponesi, che hanno diffuso rapidamente la tecnica ad altri atleti: oggi, il Kinesio tape è utilizzato da medici e atleti di tutto il mondo.

Perché si usa?

Il metodo Kinesio Tape va applicato sopra i muscoli per ridurre il dolore e l’infiammazione, per rilassarli dopo averli utilizzati troppo a lungo, o per sostenere i muscoli in movimento su una base di 24 ore al giorno. Il Kinesio Tape è utilizzato per qualsiasi cosa, da mal di testa ai problemi ai piedi e per tutto il resto: facilitazione o inibizione muscolare in pazienti pediatrici, la sindrome del tunnel carpale, patologie della parte bassa della schiena (sublussazioni, ernia del disco) , patologie del ginocchio, dolori alla spalla, tendine del ginocchio, infortuni all’inguine, lesioni, colpi di frusta, gomito del tennista, fascite plantare, tracciamento della rotula, edema chirurgica (pre e post), distorsioni della caviglia e come metodo di supporto generale.

Da cosa è composto?

Si tratta di un nastro in fibra di cotone ipoallergenico privo di lattice che, a calore attivato, si estende lungo il suo asse longitudinale. Il nastro può essere allungato dal 40% al 60 % della sua lunghezza. Il tape non ha proprietà medicinali: lo spessore e il peso sono progettati per approssimare il peso e lo spessore della pelle su cui va applicato.

Come funziona?

Sulla pelle, il nastro tira gli strati superiori dell’epidermide, creando più spazio tra il derma e il muscolo: lo spazio creato serve ad alleviare la pressione sui canali linfatici nell’area tra il muscolo e il derma, creando più spazio per il flusso linfatico e quindi miglior drenaggio della zona interessata. Questo spazio ospita anche vari recettori nervosi che inviano specifiche informazioni al cervello e quando lo spazio tra l’epidermide e il muscolo è compresso, ad esempio durante un infortunio. In questo caso i recettori nervosi sono coinvolti e inviano informazioni al cervello riguardanti il continuo contatto, oppure il tocco, il freddo, il dolore, la pressione e il calore: questa informazione fa sì che il cervello di invii a propria volta determinati segnali al corpo su come reagire a particolari stimoli. Il Kinesio Tape altera le informazioni che questi recettori inviano al cervello e provoca una risposta meno reattiva nel corpo, permettendogli di funzionare in modo più normale e di rimuovere alcuni degli ostacoli che di solito rallentano il processo di guarigione.

Il Kinesio Tape è in grado di incidere anche su tessuti più profondi del corpo, permettendo teoricamente maggiore contrattilità muscolare, che a sua volta spinge più fluido attraverso il muscolo con conseguente migliore prestazione muscolare. I risultati finali sono: affaticamento muscolare ridotto, aumento della gamma di movimento e migliore qualità della contrazione muscolare.

Come incide sui canali linfatici?

Fascia muscolare e linfa hanno un rapporto molto stretto, l’uno con l’altro. La prima divide e separa i muscoli e gli organi interni e contribuisce a fornire sostegno contro la gravità in alcune parti del corpo, mentre il secondo rimuove fluidi e sostanze chimiche nei muscoli e passano tra l’osso e il muscolo nonché, superficialmente, tra la pelle e il muscolo. I dotti linfatici variano nel formato e vanno dalla dimensione di un capello fino a linfonodi di 2cm; i canali linfatici maggiori si trovano nell’inguine, nel collo e nelle ascelle. Quando il flusso della linfa è ristretta oppure aumenta, si accumula del liquido dietro l’area congestionata, con conseguente gonfiore che diminuisce lo spazio tra il muscolo e la pelle, stimolando l’organismo a reagire a uno stimolo doloroso.

Quali sono le tecniche più efficaci?

Ci sono sei concetti di base della tecnica Kinesio Tape chiamate “tecniche correttive”, ve le elenchiamo di seguito.

• Meccanica
• Fascia
• Spazio
• Legamenti/Tendini
• Funzionale
• Linfatico/Circolatoria

Le correzioni meccaniche sono utilizzate per migliorare la stabilità e la biomeccanica.
Fascia, indica come creare o dirigere il movimento di fascia.
Le correzioni dello spazio sono utilizzate per diminuire la pressione sopra un tessuto.
Alla voce tendine/legamento invece troviamo correzioni che diminuiscono lo stress sul legamento o su un tendine.
Le correzioni funzionali forniscono stimolazione sensoriale per assistere o limitare un movimento.
Infine, le correzioni di tipo circolatorio/linfatico aiutano il deflusso da aree più congestionate ad aree meno congestionate.

Si può essere allergici?

Il Kinesio Tape non contiene lattice e può essere utilizzato in modo sicuro anche da coloro che soffrono di allergia al lattice, tuttavia, alcuni individui possono reagire in modi diversi, a seconda dell’adesivo utilizzato sul nastro.

È scientificamente provato?

Non vi è una vera e propria evidenza scientifica o medica a conferma dell’efficacia del nastro, anche se una revisione dei test, tratta da 10 articoli sulla ricerca relativa al Kinesio tape nel trattamento e prevenzione delle lesioni, è stata pubblicata lo scorso febbraio sulla rivista “Medecine”. Tuttavia non ci sono risultati clinicamente importanti che sostengano l’uso del nastro per dare sollievo al dolore: ha avuto alcuni effetti sostanziali sulla attività muscolare, ma c’è ancora poca evidenza. Inoltre, alcuni esperti non escludono un effetto placebo.

Non solo muscolo…

Il Kinesio Tape è anche in grado di influenzare le cicatrici: riduzione di lesioni e segni, ammorbidimento, appiattimento, migliore duttilità dell’epidermide e riduzione delle contratture sono stati osservati in alcuni pazienti.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a guardare il video sull’introduzione all’utilizzo del metodo originale Kinesio Taping: youtube.com/watch?v=1yJVQuuRRKA

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *