© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Il Dentifricio Perfetto: Consigli Per Gli Acquisti

Il Dentifricio Perfetto: Consigli Per Gli Acquisti

Indecisi sulla scelta del dentifricio? Scoprite quale prodotto può davvero fare al caso vostro.

L’acquisto di un nuovo dentifricio può essere un compito più difficile del previsto: con così tante formule diverse sul mercato, si può spesso essere nel dubbio cercando di decidere tra una varietà e l’altra. Cosa scegliere? Secondo il Dr. Euan Swan, portavoce della Canadian Dental Association, non ci si deve preoccupare troppo: la maggior parte delle formule in vendita sullo scaffale farmacia aiuterà a proteggere il bianco dei vostri denti. “Se si sceglie un prodotto di cui piace il sapore potrebbe essere giusto dire che qualsiasi, sul mercato, farà al caso vostro“; dopotutto, una buona igiene orale va ben oltre il tipo di dentifricio che si seleziona, ma è composta di dieta adeguata, frequente spazzolatura e uso del filo interdentale, nonché di visite regolari dal dentista. Tuttavia, abbiamo tutti bisogno di decidere sul tipo di dentifricio da usare, a un certo punto. Ecco alcune informazioni sul linguaggio utilizzato nelle etichette, per aiutarvi a trascorrere meno tempo nella corsia del supermercato, e più invece a prendervi cura dell’igiene orale.

Il dentifricio anti carie

Tutti i dentifrici possono combattere carie perché aiutano a rimuovere la placca, se usati correttamente, ci spiega il Dr. Hardy Limeback, responsabile della Clinica Odontoiatria presso l’Università di Toronto. Ma una cosa da considerare è sicuramente che molti dentifrici oggi sul mercato contengono fluoro, che ha dimostrato la sua efficacia nella protezione dello smalto dei denti. “La maggior parte delle persone, se non tutti, possono trarre vantaggio dall’utilizzo di un dentifricio al fluoro”, aggiunge il Dr. Swan. L’uso del fluoro nell’igiene orale è approvato da oltre 90 organizzazioni sanitarie nazionali, tra cui la Canadian Dental Association e la Health Canada. Il Dr. Swan raccomanda che, come minimo, gli adulti dovrebbero acquistare un dentifricio che contenga questo ingrediente.

Inoltre, quando si tratta dei vostri figli il fluoro è ancora più importante, ma bisogna assicurarsi di tenere d’occhio l’utilizzo perché una eccessiva ingestione di dentifricio da parte di bambini può provocare fluorosi dentale, una patologia di salute causata da un’overdose di fluoruro: i bambini sotto i sei anni di età devono essere sorvegliati durante lo spazzolamento e possono utilizzarne solo una piccola quantità (ad esempio, una porzione grande come un pisello); i bambini sotto i 3 anni di età devono essere spazzolati da un adulto, usando solo una piccolissima quantità di dentifricio. Parlate con il vostro dentista se avete preoccupazioni circa l’uso del dentifricio al fluoro per i vostri figli.

Il dentifricio sbiancante

I dentifrici che sostengono di sbiancare i denti e ad aiutare a combattere la colorazione, non vi daranno gli stessi risultati di un trattamento dentale dal dentista o dei kit sbiancanti (entrambi contengono perossido). “Lo sbiancamento offerto da un dentifricio non è la pulizia della superficie del dente con rimozione delle macchie per rendere il sorriso più bianco”, conferma il Dr. Swan. Anche se alcuni dentifrici sbiancanti contengono un livello molto basso di perossido, la maggior parte utilizza un agente abrasivo per fare brillare i vostri denti e se non avete problemi di scolorimento superficiale sui denti, potete prenderne in considerazione l’uso, ma tenete a mente che questo prodotto non è per tutti. “Le persone che soffrono di sindrome dell’intestino irritabile dovrebbero stare lontano dalle sostanze abrasive“, ci spiega come esempio il Dr. Limeback.

Il dentifricio anti batterico

Questi dentifrici contengono un agente comune antibatterico denominato triclosan e il loro obiettivo è quello di proteggere le gengive dalle infezioni batteriche, come la gengivite. Se avete un pregresso di gengivite, può essere una buona scelta e, secondo la Canadian Dental Association, il triclosan è un ingrediente utile per l’igiene orale. Tuttavia, bisogna tenere a mente che la sua efficacia è ancora in discussione da parte di alcuni esperti. Consultate il vostro dentista per scoprire se un prodotto a base di triclosan può essere adatto alla vostra esigenza.

Il dentifricio naturale

I dentifrici che affermano di essere al 100% naturali si possono trovare nella maggior parte dei negozi di alimentari e di salute, come pure nelle tradizionali farmacie. Queste formulazioni sono spesso senza fluoro e utilizzano ingredienti come la mirra, l’olio di menta piperita e l’aloe, per pulire i denti e rinfrescare la bocca. Sebbene le soluzioni naturali possono essere più costose rispetto alle grandi marche, possono essere una buona scelta per i più giovani o per le persone con sensibilità ad alcuni prodotti chimici. “I dentifrici naturali possono essere efficaci e sono contemporaneamente sicuri, nel caso vengano ingeriti“, conferma il Dr. Limeback.

Il dentifricio per i denti sensibili

Se la bocca vi fa male al solo pensiero di un cono gelato, potreste dover considerare l’utilizzo di dentifrici per denti sensibili. Molti grandi marchi ne hanno almeno uno nella propria gamma di prodotti e, secondo il Dr. Swan, la maggior parte lavora in modo molto simile. “Con i denti sensibili“, spiega lo specialista “le gengive sono leggermente ritirate e la radice più esposta: non c’è smalto e quindi la radice può essere stimolata da presenza di zuccheri o variazioni di temperatura, che possono influenzare il nervo all’interno del dente. I dentifrici per denti sensibili hanno la capacità di bloccare quello stimolo”.

Certificato di qualità

Si tratta di un programma di riconoscimento della qualità e l’adesione è volontaria: non tutti i produttori di dentifricio scelgono di ottenerlo. Per ottenere l’approvazione della Canadian Dental Association (o dell’equivalente per ogni Paese), per una particolare formula, un produttore deve presentare i dati che dimostrano che il dentifricio svolgerà il proprio lavoro come previsto. “Cercare sulla confezione un certificato di qualità è utile per i consumatori, in quanto fornisce un maggiore livello di fiducia nella selezione dei prodotti”, spiega il Dr. Swan. “Ricordate tuttavia che ogni programma non è obbligatorio e che quindi possono esistere in commercio dentifrici che non hanno particolari certificazioni, ma possono svolgere altrettanto bene il proprio lavoro” conclude l’esperto.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Dai un voto al mio lavoro, per favore.

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Prince, Il Dolore Cronico e La Contraffazione Dei Farmaci

Farmaci falsi: credevo di averle sentite tutte, ma più passano gli anni e più resto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...