© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » I Cani Aiutano A Fiutare Il Cancro Ovarico

I Cani Aiutano A Fiutare Il Cancro Ovarico

PHILADELPHIA. Una notizia davvero singolare: un gruppo di ricercatori americani sta tentando di sviluppare uno strumento diagnostico che permetterà all’olfatto dei cani di intercettare il cancro alle ovaie.
Si tratta di un dispositivo di diagnosi precoce che unisce le vecchie abilità olfattive dei cani alla tecnologia moderna e che potrebbe portare, senza dubbio, a tassi più elevati di sopravvivenza.

Usando campioni di sangue ed i tessuti donati dai pazienti, l’Università di Working Dog Center della Pennsylvania ha iniziato ad addestrare tre cani nel fiutare un composto che indica la presenza di cancro ovarico.

Una volta che gli animali hanno individuato l’elemento chimico in grado di stabilire la presenza del cancro, gli scienziati del Monell Chemical Senses Center lavoreranno per creare un sensore elettronico che individuerà l’odore fiutato dai cani.
Il procedimento è alquanto complesso ma destinato, secondo gli esperti, ad avere successo.

Se i cani possono intercettare determinati odori, allora anche la nostra strumentazione può riuscirci“, ha detto il biologo chimico George Preti.

Più di 20.000 donne americane subiscono, ogni anno, la diagnosi di cancro ovarico. Se intercettato in tempo, le donne sviluppano un tasso di sopravvivenza del 90 %.
Ma i sintomi generici che accompagnano la malattia (aumento di peso, gonfiore o stitichezza) non sempre favoriscono una diagnosi preventiva.

Circa il 70 % dei casi vengono identificati dopo che il tumore si è già largamente diffuso“, ha detto il dottor Janos Tanyi, “e per queste donne, il tasso di sopravvivenza è inferiore al 40%“.

Non è la prima volta che l’olfatto dei cani viene utilizzato a scopi diagnostici di questa portata.
Uno studio in Gran Bretagna e datato al 2004 ha dimostrato che i cani sono in grado di identificare il cancro alla vescica annusando l’urina delle persone malate.
Il dottor Leonard Lichtenfeld, vice direttore medico dell’American Cancer Society tira un freno ed invita alla cautela.
Stiamo ancora cercando di verificare se l’olfatto dei cani possa rivelarsi davvero utile ai fini terapeutici“, ha detto Lichtenfeld.

Cindy Otto, direttore del Working Dog Center, invece è molto fiduciosa e spera che i tre cani usati per l’esperimento, McBaine, uno springer spaniel, Ohlin, un labrador e Tsunami, un pastore tedesco possano dare un contributo sostenuto.
Se siamo in grado di capire che cosa sono le sostanze chimiche che i cani riescono a captare, allora potremmo sviluppare un test diagnostico automatizzato che sarà meno costoso e molto efficace rispetto all’impiego degli animali“, ha detto la Otto.

Marta Drexler, 57 anni, era affetta dal cancro alle ovaie. Lei, come tanti altri pazienti, si è accorta di essere malata troppo tardi, quando il tumore era già in circolo: questo perchè la malattia si è presentata in modo asintomatico.

Dopo due interventi chirurgici e due cicli di chemioterapia, la signora Drexler non ha esitato a donare i suoi tessuti tumorali al centro di ricerca che li ha impiegati per lo studio. La settimana scorsa la donna ha visitato il Working Dog Center per incontrare i cani che un giorno potrebbero aiutare la scienza e contribuire alla prevenzione di questa terribile malattia.

Autore | Marirosa Barbieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
I Cani Aiutano A Fiutare Il Cancro Ovarico
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
I Cani Aiutano A Fiutare Il Cancro Ovarico
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali.

Prova anche

Meningite | Sintomi, Trasmissione e Contagio, Vaccino e Cure

Meningite: Sintomi, Trasmissione e Contagio, Vaccino, Bambini e Infezione Fulminante da Meningococco

Questo articolo è pienamente concentrato sulla meningite. Toccherò molti dei temi fondamentali che riguardano questa …

Iscriviti Alla Newsletter Della Salute

Da oggi puoi ricevere GRATIS gli ultimi articoli pubblicati su Salute e Benessere direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Se ti son piaciuti i temi da me trattati e la qualità del lavoro svolto, torna a trovarmi quando pubblicherò un nuovo approfondimento sulla salute ed il benessere.

Tu, ti iscrivi. 
Io ti mando le novità appena pubblicate, così che anche tu possa partecipare alla discussione!
La tua migliore email...