© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Prima pagina ♥ » Salute » Collutorio: 6 Miti Da Sfatare

Collutorio: 6 Miti Da Sfatare

Help – aiuto!
»L'articolo è troppo lungo o hai bisogno SUBITO d'aiuto?  Lascia un commento . Clicca qui: ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)

Il collutorio può aiutare a mantenere gengive e denti sani, ma solo se si utilizza correttamente. Abbiamo chiesto alcuni consigli agli esperti sui suoi benefici. In molti usano i collutori come parte della loro routine di igiene orale. Ma quanto ne sapete di questo agente di risciacquo, a parte il fatto che si tratta di un liquido molto colorato? Scoprite questi sei miti sul collutorio e vedrete come possono essere sfatati.

Mito da sfatare 1: tutti i collutori sono uguali

I vantaggi di utilizzare un collutorio dipendono in gran parte dal tipo di prodotto utilizzato,” spiega il Dott. Euan Swan, direttore dei programmi per l’odontoiatria presso la Canadian Dental Association a Ottawa. Il collutorio può essere classificato come cosmetico o terapeutico e il risciacquo con un collutorio cosmetico serve ad allentare i pezzetti di cibo dai denti, diminuire i batteri in bocca, ridurre temporaneamente l’alito cattivo e lasciare un gusto rinfrescante in bocca. Questi prodotti però non possono avanzare alcuna pretesa ulteriore, mentre i risciacqui terapeutici contengono principi attivi aggiuntivi come oli essenziali, clorexidina, cetilpiridinio cloruro e fluoruro, che sono in grado di ridurre la placca o combattere la carie. Questi prodotti possono avere un sigillo di riconoscimento da parte delle associazioni dei Medici Dentisti.

Mito da sfatare 2: il collutorio è innocuo

Molti collutori contengono una quantità elevata di alcool. Ciò può causare secchezza della bocca, che paradossalmente è una causa dell’alito cattivo, e irritare i tessuti orali. “In alcune persone, l’alcol può causare sensibilità alle superfici radicolari dei denti“, aggiunge il Dott. Lewis West, dentista a Toronto. Ci sono anche studi che suggeriscono un legame tra colluttorio contenente alcol e cancro orale, ma la ricerca è limitata e molti esperti sostengono che non ci siano prove sufficienti per trarre questa conclusione.
Collutori senza alcool sono disponibili in commercio, ma altri ingredienti possono causare effetti indesiderati: molti possono macchiare i denti o causare una sensazione di bruciore; gli oli essenziali possono avere un disagio acuto per quanto riguarda il gusto. La clorexidina può alterare temporaneamente il senso del gusto e non è raccomandata per l’uso a lungo termine. Il collutorio non è destinato ad essere ingerito, quindi può causare problemi se ingerito accidentalmente. Non è generalmente raccomandato per i bambini.

Mito da sfatare 3: il collutorio cura l’alito cattivo

Il collutorio può ridurre temporaneamente l’alito cattivo, ma non è una soluzione permanente. Composti maleodoranti del vostro pranzo a base di aglio, per esempio, in realtà provengono dai polmoni durante l’espirazione, quindi rinfrescare la bocca non aiuterà a lungo. La saliva può lavorare contro di voi, fate attenzione perché diluisce il collutorio. In alcuni casi, le proteine ​​nella saliva possono ridurre l’efficacia dei suoi ingredienti.

Mito da sfatare 4: il collutorio può sostituire lo spazzolino

Il collutorio può ridurre il livello di batteri in bocca. “Ma non dura tutto il giorno” spiega il Dr. West. “Bisogna ancora fare pulizia, passando regolarmente anche il filo interdentale: spazzolare con uno spazzolino a setole morbide farà un lavoro molto più efficace di rimozione della placca e detriti del solo collutorio”. La ricerca dimostra che l’aggiunta di un risciacquo con il colluttorio alla vostra cura orale di routine può infatti migliorare la pulizia generale della bocca e aiutarvi a mantenere l’infiammazione gengivale a bada. Ma il collutorio è di solito considerato un qualcosa in più, non una sostituzione a spazzolino e filo interdentale. In situazioni particolari, come dopo una chirurgia orale, il medico potrebbe indirizzarvi all’utilizzo di un risciacquo della bocca invece della spazzolatura, ma questo sarà temporaneo e quasi subito dopo bisogna tornare di nuovo al metodo abituale di cura della bocca.

Mito da sfatare 5: il collutorio è subito efficace

Fate gargarismi o vi risciacquate per pochi secondi veloci, poi sputate immediatamente? La maggior parte dei collutori sono efficaci quando restano in contatto con i tessuti della bocca per almeno 30 secondi. Ma nonostante le migliori intenzioni, alcune persone sostengono che il collutorio è così forte e pizzica così tanto che è difficile da usare così a lungo. C’è anche un gruppo su Facebook dove si iscrivono le persone che non riescono a mantenere il collutorio in bocca per mezzo minuto! Eppure, vale la pena perseverare, se si desiderano i migliori risultati. “Il collutorio dovrebbe essere utilizzato come indicato dal produttore” conferma il Dott. Swan.

Mito da sfatare 6: il collutorio si usa solo per la bocca

Il collutorio non deve solo riguardare la bocca: è un buon prodotto disinfettante, in generale. Alcune persone giurano che il collutorio a base alcolica sia utile per il controllo della forfora, la cura delle ferite, come disinfettante WC e deodorante ascellare. Non troverete questi usi sull’etichetta del prodotto, comunque, quindi fatelo ma… a vostro rischio e pericolo!

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Collutorio: 6 Miti Da Sfatare
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Collutorio: 6 Miti Da Sfatare
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo dal 2003 al 2008. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

check-up

Check Up Salute, È Ora Di Una Revisione Completa Del Nostro Corpo?

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Newsletter - 100% GRATIS e senza pubblicità!

Rimani aggiornato! Sarò la tua agenda personale, per tenerti in forma ed in salute ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *