© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Salute » 14 Rimedi Naturali Per Ridurre Nausea e Malessere Mattutini

14 Rimedi Naturali Per Ridurre Nausea e Malessere Mattutini

La nausea è disturbo fastidioso che può essere causato da vari fattori, come la disidratazione, l’intossicazione alimentare, malessere mattutino, farmaci per il reflusso acido e la chinetosi (o mal da trasporto, come mal d’auto, mal di mare, mal d’aereo). Oltre a consultare il medico, puoi anche provare a trattare il disturbo con rimedi naturali casalinghi.

1. Zenzero

Lo zenzero è quasi una garanzia quando si tratta di fermare la nausea, sia esso crudo, sotto forma di tè o di ginger ale (bevanda analcolica a base di zenzero). Questa radice favorisce la secrezione di vari succhi/enzimi gastrici che aiutano a neutralizzare l’acidità di stomaco; inoltre contiene fenoli che rilassano i muscoli dello stomaco e agiscono come un sedativo sui tessuti gastrici irritati, riducendo così l’iperattività dell’organo in questione. Allo stesso tempo, i fenoli aiutano l’intestino a trasportare in modo più rapido il cibo ingerito e le tossine attraverso il sistema, facendo in modo che tutte le cose non buone che possono farti sentire male passino velocemente. Lo zenzero si può assumere con delle capsule, sgranocchiando la radice cruda o grattugiandola su una zuppa rilassante.

Occorrente:

– radice di zenzero, circa 5 cm

– miele (facoltativo)

– un pelapatate o un coltello affilato

– 2 – 3 tazze di acqua

– carta oleata

– un tagliere

Indicazioni

Lava accuratamente la radice di zenzero, pelala e tagliala a pezzetti piccolissimi, oppure puoi avvolgerla con della carta oleata e schiacciarla. Porta a ebollizione l’acqua, aggiungi lo zenzero e lascia bollire per 3 – 5 minuti. Togli dal fuoco, se vuoi filtra la miscela e poi versala in una tazza. Se preferisci, aggiungi il miele. Sorseggia lentamente e rilassati.

Occorrente per il ginger ale:

– 2 tazze di zenzero fresco tritato

– 2 – 3 striscioline di buccia di limone o lime

– 4 tazze di acqua

– cubetti di ghiaccio

– un litro di club soda (seltzer) fredda

– mezza tazza o una tazza di zucchero (a piacere)

Indicazioni

Metti un una casseruola le due tazze di radice di zenzero fresco, pelato e tritato con la buccia di limone o lime e le quattro tazze di acqua. Lascia bollire a fuoco alto, poi togli il coperchio e lascia riposare per circa 10 minuti. Mescola e, se vuoi, aggiungi lo zucchero. Dopodiché lascia bollire fino a quando l’acqua non si riduce a circa tre tazze (più o meno altri 15 minuti). Filtra lasciando cadere il liquido in una ciotola capiente, separandolo così dagli elementi solidi. Lascia raffreddare lo sciroppo in un recipiente di vetro, fino a sette giorni. Mescola ¼ di tazza di sciroppo con una tazza di soda club fredda e aggiungi dei cubetti di ghiaccio.

2. Digitopressione

Con la digitopressione viene fatta pressione su punti specifici del corpo per alleviare alcuni sintomi che causano fastidio o sensazioni di malessere, come la nausea. È possibile acquistare in farmacia delle bende elastiche che servono proprio per mettere fine alla nausea oppure semplicemente fare pressione da soli. Si pensa che utilizzando punti di pressione sul corpo rilascerà neurotrasmettitori, come la serotonina o le endorfine. Tali sostanze chimiche bloccano altre sostanze chimiche che potrebbero causare malessere.

Alcuni punti di digitopressione…

Punto p6 o “inner gate”: quando avverti una sensazione di nausea, esercita una leggera pressione sul polso.

Parte superiore e inferiore del polso: con il pollice e l’indice fai pressione con decisione sul punto p6, sia sulla parte superiore che su quella inferiore del polso. Mantieni la posizione per 10 – 30 secondi e respira profondamente.

3. Vomito

Se hai nausea e pensi di aver bisogno di vomitare, non combattere la voglia. È il modo che il corpo usa per eliminare qualcosa che provoca danni allo stomaco e di solito dopo ci si sente meglio. Trattenersi può solo danneggiare l’esofago, in quanto l’acido dello stomaco è stato solo trattenuto in gola.

4. Gestione dell’ansia

Quando ci si sente male, ovviamente il solo pensiero di poter eventualmente vomitare crea agitazione. Ciò accade soprattutto quando non si è soli. Quindi se non ti senti bene, puoi:

– accettare il fatto che potresti vomitare. Riconoscerlo e allontanare questo pensiero. Tale “strategia” serve a dominare la paura che causa la nausea;

– respirare e sorseggiare acqua. In questo modo ti rilasserai, ma ricorda che anche l’iperventilazione provoca nausea e a volte anche vomito.

5. Toast al latte

I cibi leggeri aiutano a controllare la pancia e due in particolare sono davvero ottimi: il pane e il latte. Il primo assorbe l’acido in eccesso, mentre il secondo “copre” lo stomaco; per questo motivo sono generalmente raccomandati in caso di assunzione di farmaci, come l’aspirina, che possono danneggiare lo stomaco vuoto. Se non vuoi bere solo il latte, perché potrebbe causarti qualche disturbo, allora puoi preparare un toast al latte per una buona via di mezzo. Attenzione: non farlo se hai la gastroenterite, perché reagisce negativamente ai latticini. Il toast al latte aiuta di più quando lo stomaco è irritato a causa di antidolorifici da banco.

Occorrente:

– 1 tazza di latte

– 1 pezzo di pane tostato

– burro senza sale

Indicazioni

Riscalda una tazza di latte, ma non farlo diventare bollente, e uniscilo a dei cereali o qualcosa di simile. Tosta una fetta di pane e spalmaci sopra un po’ di burro non salato. Immergi il pane fatto a pezzi nel latte e mangia lentamente.

6. Streching

Attacchi frequenti di nausea possono essere anche causati da dolore al collo o alla parte superiore della schiena. In questo caso, la nausea è semplicemente il modo di reagire del nostro corpo al fastidio che si ha nella schiena o nel collo. Per trattare la nausea, prova a fare dei semplici esercizi di stretching per allentare la tensione in queste parti del corpo.

Esercizio per la schiena: sdraiati su una superficie piana e solida (cioè il pavimento). Se vuoi, puoi utilizzare un tappetino. Sdraiati come se volessi fare un esercizio push up, ma solleva solo la parte superiore del corpo. Inclina dietro la testa per rivolgere quanto più possibile il mento verso il soffitto.

Esercizio per il collo: non ruotare il collo, perché la rotazione può schiacciare i nervi, dare vertigini. Le vertebre del collo non sono fatte per muoversi in modo circolare e, a lungo termine, questa iperestensione può causare effetti negativi. Una buona idea può essere inclinare in avanti la testa e portare il mento verso il petto. Mantieni la posizione per 10 – 15 secondi. Inclina la testa verso sinistra senza nessuna rotazione ma semplicemente come se volessi toccare la spalla con l’orecchio. Mantieni la posizione per 10 – 15 minuti e ripeti l’esercizio con il lato destro.

7. Limone fresco

Il profumo degli agrumi può dare un taglio alla sgradevole sensazione di nausea, perché calma lo stomaco e fa calmare anche la persona in questione.

Occorrente:

– Un limone fresco

– Un coltello affilato

Indicazioni

Taglia un limone a fette e annusalo. Assicurati di stare inalando e espirando il profumo completamente.

8. Applicazione di una compressa di garza fredda

Applicare una garza fredda sulla parte posteriore del collo può essere utile per combattere la nausea.

Occorrente:

– una garza fredda

Indicazioni

Immergi una garza in acqua fredda e appoggiala dietro al collo. Questo rimedio èe utile per combattere la nausea provocata dall’ansia.

9. Muovere i talloni o sedersi

In caso di vertigini o svenimento, la circolazione gioca un ruolo molto importante. Queste sensazioni sono spesso accompagnate da nausea e per ridurle, basta provare alcune posizioni per pompare il sangue dove è necessario oppure impedirgli di scorrere. Queste posizioni aiutano il cervello a mantenere un senso di equilibrio o stabilità cambiando il flusso sanguigno.

– Trova un posto per sdraiarti – un letto in una stanza tranquilla e al buio è l’ideale. Assicurati di non avere cuscini sotto la testa o di averne uno molto sottile. Piega le ginocchia e respira profondamente.

– Siediti con la schiena contro il muro, alza le ginocchia e appoggiaci sopra la testa. Respira.

10. Menta piperita

Come il limone, la menta piperita ha un profumo così fresco capace di domare il mal di stomaco. Questa pianta ha diverse forme che si prestano benissimo ai rimedi naturali, come il tè o l’olio. Per un rapido sollievo, prova a strofinare un po’ di olio di menta piperita direttamente sulle gengive.

Occorrente:

– Olio alla menta piperita

– Cotton fioc

Indicazioni

Applica un paio di gocce di olio alla menta piperita sul bastoncino di cotone e applica direttamente sulle gengive. Se necessario, ripeti l’operazione. Se non hai a portata di mano dei cotton fioc, lava accuratamente le mani, metti un po’ di olio sulla punta delle dita e strofinalo sulle gengive.

11. Succhiare frutta congelata

Conserva nel freezer un paio di fettine di limone o lime in una bustina di plastica e utilizzale in caso di nausea. Il profumo fresco di un limone può farti sentire meglio, così come il suo sapore. Se non ci avevi pensato, anche una fettina di limone non congelata può andare bene.

Occorrente:

– Qualche fettina di limone o lime appena tagliata, congelata o non.

Indicazioni

Quando non ti senti bene, taglia un limone o un lime in fette e conservalo nel congelatore. Appena comincia la sensazione di nausea, mettiti comoda e succhiane uno spicchio. In mancanza, possono andare bene anche delle fettine non congelate.

12. Prendere aria

Spesso camminare all’aria fresca è tutto ciò che ci serve per ridurre la nausea. Un altro rimedio è fare in modo che l’aria ci accarezzi, quindi…

Occorrente:

– Un ventilatore

– Un posto per sedersi o sdraiarsi

Indicazioni

Lascia che un ventilatore soffi delicatamente sul tuo viso. Quando cominci a sentirti male, un po’ d’aria può fermare la terribile sensazione di nausea.

13. Reintegrare i liquidi e le sostanze nutritive

Se hai avuto il mal di stomaco e ancora avverti nausea, può essere dovuto al fatto che non hai reintegrato i liquidi persi. Anche se non hai vomitato, assicurati di bere molta acqua. Bere infatti è uno dei migliori metodi per alleviare la sgradevole sensazione della nausea.

14. Seguire la dieta BRAT

Se la nausea è causata da influenza dello stomaco (nota anche come gastroenterite) o intossicazione alimentare, puoi seguire la dieta BRAT per tenerla sotto controllo. BRAT è un acronimo in inglese dei quattro ingredienti che compongono la dieta, banana, rice, applesauce, toast, cioè banana, riso, mele e pane tostato. Più precisamente la dieta è composta da:

– banane

– riso

– salsa o purè di mela (senza zucchero)

– pane tostato

Una variante sarebbe la dieta BRATPP, cioè alla dieta BRAT vengono aggiunte pasta (leggermente imburrata o con poco olio) e le patate. Bisogna evitare di mangiare bistecche o sugo di carne.

La strada migliore da percorrere è scoprire e trattare la causa della tua nausea. Tante volte però questo disturbo può comparire senza preavviso e, di conseguenza, non c’è un modo per impedirlo. In questo caso puoi ricorrere ai rimedi naturali, così non sarai costretto ad uscire di casa se stai male e sarà più facile per il corpo avere a che fare con sostanze naturali piuttosto che con sostanze chimiche con cui oggi siamo soliti curarci.

Regola d’oro:

“Trionfo della mente sulla materia”: è una strategia da ricordare in generale e in particolare in caso di nausea, poiché tale disturbo può manifestarsi anche come conseguenza di ciò che accade nella nostra testa e non di quello che concerne il nostro corpo. Inoltre, se hai paura perché pensi che stai per vomitare, pensa che sarebbe un bene farlo. Questo è un modo per accettare il problema e rilassarti e serve a ridurre dolore, nausea, ansia e depressione.

Autore | Anna Abategiovanni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

obesità

Obesità, Dalla A Alla Z. Scopri Se Sei A Rischio e Come Intervenire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *