© Tutti i diritti riservati e proprietà della Dott.ssa Viola Dante

Salute e Benessere è uno spazio web curato dalla dott.ssa Viola Dante, che pubblica notizie ed approfondimenti su tutto quello che riguarda la salute ed il benessere psicofisico di uomo, donna e bambino. Hai bisogno d'aiuto?  Contattami : viola.dante@email.it o, se la pagina lo prevede, lascia un commento. Ti aiuterò personalmente il prima possibile – Dott.ssa Viola Dante =)
Breve messaggio di benvenuto (clicca qui).
Prima pagina ♥ » Salute » Digrignare I Denti: 6 Cose Da Sapere

Digrignare I Denti: 6 Cose Da Sapere

Digrignare i denti è il segnale principale del bruxismo: i sintomi dolorosi dei vostri denti che stridono e stringono eccessivamente, includono mal di testa, male alla mascella e, con il trascorrere del tempo, un sorriso danneggiato. Voi o un membro della vostra famiglia siete soliti digrignare i denti? Nei casi più gravi di bruxismo, lo stringere i denti può portare a problemi. “Si possono creare molti danni” spiega il Dott. Ron Smith, dentista a Duncan (BC) e presidente della Canadian Dental Association. “Se qualcuno digrigna i denti in maniera regolare, dovrebbe ricevere aiuto“.

Circa il 10% degli adulti sono soliti digrignare o stringere i denti. Di seguito vi elenchiamo le sei principali cose da sapere, se pensate di essere affetti dal bruxismo.

1. Dolore a mandibole e denti

Nella maggior parte dei casi il bruxismo è mite, ma quando è frequente e grave può compromettere le articolazioni nella mascella inferiore, chiamate “articolazioni temporo-mandibolari” e questo può portare a dolore o senso di oppressione nella zona articolare, ma anche mal d’orecchi e mal di testa. Naturalmente, il bruxismo è una cattiva notizia per i vostri denti: l’abitudine può intaccare il vostro smalto, causare una maggiore sensibilità e portarvi ad avere denti scheggiati o rotti. “Alcune persone mettono una forza incredibile sui denti quando li digrignano” conferma il Dott. Smith.

2. Il bruxismo è collegato allo stress

Si può avere più probabilità di digrignare o stringere i denti se ci si sente tesi, ansiosi o frustrati. Tuttavia, ancora non comprendiamo pienamente tutti i fattori che portino a digrignare i denti, anche se si sa che bere caffeina o fumare prima di coricarsi può essere una concausa. Digrignare i denti è anche associato ad alcuni tipi di personalità competitive o molto determinate. Se i denti sono allineati e i muscoli stanno tirando la mascella in una posizione innaturale, si può finire per digrignare i denti.

3. Si può iniziare a digrignare anche da adulti

Anche se non siete mai stati affetti da bruxismo da giovani, non significa che non lo sarete mai nella vita: dal momento che lo stress è la causa principale, si può cominciare a digrignare i denti in seguito o a causa di cambiamenti imprevisti, o di particolari sfide nella vostra vita.

4. Non ci si rende conto di cosa si sta facendo

Siete convinti di non digrignare mai i denti? Dal momento che comunemente accade mentre state dormendo, così come molte persone, potreste non esserne a conoscenza. “A volte i pazienti negano, anche quando hanno già evidenti danni ai denti” ci spiega il Dott. Smith. Se provate un dolore inspiegabile al viso, mal d’orecchie o mal di testa, o tensione intorno alla mandibola, potreste essere affetti dal bruxismo senza saperlo: spesso, infatti, il problema che emerge è merito del partner, che si lamenta di essere disturbato durante la notte.

5. I bambini digrignano i denti più degli adulti

Fino al 15% dei bambini digrignano i denti, anche se un sondaggio recente farebbe alzare la cifra fino al 38%. Questo significa che i nostri bambini sono stressati? Non necessariamente. I bambini possono anche digrignare i denti quando soffrono di mal d’orecchi o di dolori a causa della dentizione, oppure possono farlo a causa di fitte legate alla mascella e ai denti che crescono durante lo sviluppo. I bambini che tendono a sbavare di notte, parlare nel sonno oppure ai quali è stato diagnosticato un disturbo psicologico, hanno anche più probabilità di digrignare i denti. Il bruxismo nei bambini ha una connotazione famigliare e tende a scomparire durante l’adolescenza.

6. Il bruxismo è curabile

Ora la buona notizia: in molti casi non è necessario alcun trattamento. Ma se il problema è grave, ci sono vari modi per fermare lo sfregamento dei denti durante la notte. Un approccio comune e di grande successo è un paradenti di plastica, che si inserisce sui denti e riduce ed elimina la possibilità di danni da eccessivo digrignare, inconsapevole, durante il sonno. Sarà anche utile per alleviare il dolore articolare associato: il dentista può prendervi le misure per prepararne uno adatto.

A volte, basta cambiare la posizione in cui si dorme o eliminare la caffeina o il fumo prima di coricarsi: tutti e tre questi accorgimenti possono contribuire a ridurre lo sfregamento dei denti.

Il bruxismo diurno, invece, è più facile da gestire perché si è consapevoli: se vi sorprendete a digrignare o stringere i denti, cercate di rilassare la mascella con la bocca chiusa e denti socchiusi. Se l’abitudine è legata allo stress, cercate di trovare altri modi per far fronte ai periodi più intensi, come praticare lo yoga o ascoltare regolarmente musica rilassante.

Autore | Daniela Bortolotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Digrignare I Denti: 6 Cose Da Sapere
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...
» Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi conoscermi meglio o contattarmi in privato, puoi farlo su Facebook o seguirmi su Twitter o aggiungermi tra le cerchie di G+. Mi trovi anche su LinkedIn e Pinterest!
Digrignare I Denti: 6 Cose Da Sapere
5 (100%) 2 voto/i
caricamento...

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Prova anche

obesità

Obesità, Dalla A Alla Z. Scopri Se Sei A Rischio e Come Intervenire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *