© Tutti i diritti riservati e della Proprietà di salute-e-benessere.org

Prima pagina ♥ » Benessere » Candele Balsamiche, Romanticismo Sposa L’Aromaterapia

Candele Balsamiche, Romanticismo Sposa L’Aromaterapia

Dott.ssa Eleonora Elez – Una candela accesa riesce come per magia a cambiare completamente l’atmosfera di qualsiasi ambiente e renderla veramente unica. Se poi è anche profumata, ci avvolge con l’incantato velo dei suoi effluvi. Una metodica di utilizzo degli oli essenziali decisamente alternativa ci permette però di andare oltre e unire l’utile al dilettevole accendendo una candela balsamica, profumata con essenze naturali, per poter godere dei benefici offerti dagli oli essenziali anche in momenti non specificamente dedicati alla cura del nostro benessere.

Per l’acquisto di una candela balsamica è sempre meglio rivolgersi a rivenditori specializzati nel settore, dato che in commercio si trovano candele con ogni tipo di profumazione ma, putroppo, la maggior parte di esse contengono essenze di sintesi, che non sono in grado di offrire i benefici effetti di quelle naturali. Le candele balsamiche reperibili in commercio contengono varie combinazioni di oli essenziali che producono gli effetti più diversi, da quello rilassante a quello afrodisiaco, a quello balsamico. Nel caso in cui non ci sia un negozio specializzato nelle vicinanze, la soluzione potrebbe essere quella di creare le candele balsamiche in casa. In questo modo avremo anche il vantaggio di poterle profumare con i nostri oli essenziali preferiti. Per la nostra candela balsamica potremo infatti copiare una delle miscele sul mercato oppure dare via libera alla fantasia e alle nostre preferenze.

In alternativa all’acquisto di una candela balsamica, quando necessario potremo far cadere 1 goccia di olio essenziale sulla parte superiore di una normale candela, avendo cura di mantenerci il più lontano possibile dalla fiamma. Non dimentichiamo che gli oli essenziali sono sostanze altamente infiammabili, se cadessero sulla fiamma brucerebbero immediatamente senza produrre alcun benefico effluvio.

Al contrario delle essenze di sintesi, gli oli essenziali naturali danno alle candele una profumazione molto più discreta, che non urta il nostro olfatto e non infastidisce. Questo rende possibile l’accensione delle candele balsamiche in qualunque momento e in qualsiasi ambiente della casa – durante i pasti, nello studio o in cucina, per esempio. Tra l’altro, se siamo noi a realizzare le candele, è sufficiente utilizzare meno essenza per rendere la profumazione appena percettibile. A questo proposito, dobbiamo sempre tenere presente che il profumo emanato da una candela aromatizzata accesa è molto più intenso rispetto a quello che rilascia quando è spenta perché la combustione aumenta la velocità di evaporazione dell’essenza, quindi la dose di olio essenziale da aggiungere in una candela sarà sempre inferiore a quella che useremmo per la profumazione dell’ambiente.

Autore | Dott.ssa Eleonora Elez

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi sono? Viola Dante

Sono una farmacista. Ho studiato presso l'Università degli Studi di Palermo. Poi è arrivata la laurea: 110/110 e Lode. Il percorso di studi è andato benissimo ed ho preso tutto quello che potevo dai professori, ma oggigiorno sarebbe riduttivo descrivermi come una professionista del farmaco e della salute. Potrei piuttosto definirmi una farmacista blogger. Amo quello che faccio. Ed ancor di più amo offrire delle soluzioni che migliorino la salute degli italiani ormai vittima di bieche mistificazioni anche in questo campo. Spero di riuscire a trasmettervi la mia smisurata passione per la galenica e per la preparazione di rimedi naturali. E-mail: viola.dante@email.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *