Nella nostra società accade molto spesso che una persona con qualche chilo di troppo, non contenta del proprio aspetto fisico, cade nelle mani di chi propone dei programmi di dimagrimento che promettono di raggiungere dei risultati eccezionali in poco tempo e senza troppi sacrifici. Risultati che spesso non si raggiungono.

Il motivo per cui una perdita di peso veloce non dà dei risultati che si possono mantenere per un lungo periodo è che il nostro corpo non è fatto per perdere peso in un modo così brusco, e se qualcuno ci prova va incontro a diversi rischi per la sua salute.

Alcuni dei motivi per cui non si riesce a ottenere un dimagrimento a lungo termine sono i seguenti:

• Quasi tutti gli ormoni in circolo nel nostro organismo, fondamentali per il corretto funzionamento dei nostri organi interni, influenzano la presenza di grasso corporeo;

• Non tutto il grasso corporeo è cattivo per la salute, ma  ha sempre uno scopo.

• Il grasso immagazzinato è proporzionale a un ormone chiamato “leptina”, che controlla l’appetito riducendolo, influenza il metabolismo e stimola la combustione dei grassi. Quando i livelli di grassi si riducono rapidamente, anche la leptina si riduce. Di conseguenza, il corpo si attiva, cerca di risparmiare energia credendo che la persona rischia di “morire di fame”, ostacolandola così nel suo desiderio di smaltire qualche chilo.

• Il nostro organismo quando si trova sotto stress, come nei stati di malnutrizione, induce la secrezione di cortisolo, che in circolo riduce l’utilizzazione dei grassi, e mettendo in circolo quelli presenti, porta alla creazione di nuovi adipociti, che immagazzineranno ogni grasso che sarà assunto e non bruciato durante i periodi di stress.

Carenze nutrizionali, che possono indurre a interrompere la dieta.

Diete ipocaloriche molto restrittive sono spesso carenti di vitamine e minerali necessari per un ottimo stato di salute.

• La carenza di vitamine provoca un cattivo aspetto della pelle, dei capelli, delle unghie… per non parlare dei danni che arreca al sistema immunitario.

• La mancanza di minerali può causare irregolarità del battito cardiaco, crampi muscolari e perdita di massa ossea.

• Complicazioni psicologiche, causate dalla presenza di un’eccessiva quantità di cortisolo in circolo, che porta a uno squilibrio di tutti i neuro-ormoni che controllano il nostro umore.

• Il corpo non riesce a sopportare una dieta molto restrittiva a lungo termine, quindi il soggetto può entrare in un ciclo di abbuffata/dieta. Ne consegue che il corpo inizia a combattere con la mente per cercare di mantenere stabili i livelli di sostanze nutritive di cui ha bisogno per sopravvivere.

• Un ciclo abbuffata/dieta è spesso la causa di disturbi alimentari, come la bulimia e l’anoressia.

• Seguire diete restrittive fa sì che le persone tendano ad escludersi dagli affetti più cari. Preoccuparsi smisuratamente per il cibo non permette di vivere con piacere i momenti trascorsi in famiglia o con gli amici.

Ciò non vuol dire che sia impossibile perdere peso e mantenere uno stile di vita sano. Vuol dire che, per evitare danni al corpo e alla mente e per non riprendere più chili di quelli persi, bisogna seguire un programma di dieta fatto di abitudini sane e soprattutto di una perdita di peso lenta e sostenibile per il tuo corpo che ti permette di mantenere il giusto peso per tutta la vita.

Autore | Anna Abategiovanni

© RIPRODUZIONE RISERVATA



loading...
Quanto letto merita di essere premiato o condiviso?

Nessun Commento Al Momento.

Lascia un Commento

Messaggio

..o Commenta con Facebook!

Libera La Tua Voglia Di Comunicare

Benvenuta su SALUTE E BENESSERE. Unisciti anche tu alla nostra Community. Scopri i tanti articoli, leggi i commenti lasciati dalle tue amiche e aggiungine uno tuo. Partecipa alla conversazione! Lascia un segno. Esprimi un giudizio.
Votaci sui social e facci conoscere alle tue amiche.

Viola Dante | Direttore creativo e Responsabile

2016 Salute e Benessere è un progetto di Viola Dante | Privacy Policy | Termini d'uso | Copyright Ufficiale | Seguici su Google+ | Redazione | Mappa del sito | Contatti


* Le informazioni diffuse da questo blog NON DEVONO MAI sostituire il rapporto medico-paziente. Chiedete sempre il parere del vostro medico prima di prendere scelte sulla base di quanto scritto in queste pagine (commenti compresi).